Roma, Di Francesco: "Mercato finito, sono contento. Dzeko è sereno, De Rossi non convocato"

Serie A
Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma

Il commento dell'allenatore giallorosso in vista dell'Hellas: "Dzeko è molto più tranquillo, non c'è stata alcuna spaccatura all'interno del gruppo. Schick sfortunato, spero torni il prima possibile". Non convocato De Rossi: "Abbiamo deciso di farlo allenare ancora per averlo al meglio col Benevento"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

Obiettivo riscatto. La Roma vuole ripartire dopo i tanti risultati negativi dell'ultimo periodo. Dzeko è rimasto, Emerson è andato al Chelsea, Di Francesco traccia la rotta: vittoria e rilancio. Questo il commento di Eusebio Di Francesco in sala stampa.  

"Dzeko più sereno, sono contento che il mercato sia finito"

Su De Rossi: "Sì è allenato inizialmente, ma abbiamo deciso di dargli qualche giorno in più. Non sarà convocato per questa partita. Non sono abituato a mettere in campo una squadra che non sa quello che fa, ho provato diverse soluzioni. Gonalons e De Rossi sono fuori ma non è detto che non possa riproporre di nuovo il solito 4-3-3". Dzeko è rimasto a Roma: "Sono molto contento che sia finito il mercato, l'ho trovato disponibile". I giallorossi devono ripartire: "Ho visto la squadra allenarsi molto bene - ammette Di Francesco - col pensiero e la testa giusta, la voglia di riconquistare la fiducia e la stima di chi ci circonda. Questa partita deve essere un punto di ripartenza dopo un periodo negativo".

"Felice delle parole di Nainggolan e gli altri"

"Coi miei ragazzi andrò a riprendermi la stima che abbiamo avuto, lo possiamo fare solo con gli atteggiamenti e non con le chiacchiere. Le parole vanno accompagnate solo coi fatti, le parole di Bruno Peres, Nainggolan e Dzeko mi sono piaciute. In questo momento devono amare questa squadra, questi colori. E' questione di essere seri e professionali. Bisogna dare tutto in campo, è questo lo spirito che deve accompagnare la squadra". Su Jonathan Silva: "Lo seguivamo in estate, spero di averlo a disposizione tra 15 giorni. Spero possa essere il futuro di questa squadra, ha grandi qualità fisiche e tecniche".

"Schick è stato sfortunato"

Il primo infortunio di Schick è stato il più importante, serio. Lui ha lavorato bene, peccato perché durante l'ultimo allenamento ha calciato in porta e ha sentito dolore. Lunedì inizierà a correre, è stato sfortunato. E' questo. Spero torni il prima possibile. Dzeko? La società ha scelto di tenerlo, è una vicenda chiusa, il ragazzo è sempre stato ottimo negli atteggiamenti, è sempre ben voluto e non c'è nessuna spaccatura con la squadra. Soltanto il desiderio di riscattarsi, punto e basta. Dobbiamo ottenere i nostri obiettivi". 

"Under può essere un valore aggiunto"

Un commento sull'attaccante turco: "C'è stato un adattamento anche per un ragazzo che viene da un campionato diverso. Cengiz è in grande crescita, il percorso non è finito. Antonucci è tornato uno che può giocare solo in primavera, secondo i giornali. Cengiz si è ambientato, comincia a capire l'italiano, può diventare un valore aggiunto per noi". E ancora: "Con la Sampdoria è stato sfortunato, a volte la sorte cambia il destino. Ha dimostrato di essere utile dall'inizio e a gara in corso. Mi ha dimostrato che può giocare dall'inizio, è uno dei possibili titolari. Giocherà uno tra Perotti ed El Shaarawy".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.