Juventus, Bernardeschi: "Sempre grato a Firenze, ma ho esultato per rispetto dei miei tifosi"

Serie A
Federico Bernardeschi, l'esultanza dopo il gol alla Fiorentina (fonte Getty)

Il calciatore bianconero spiega l'esultanza dopo il gol alla sua ex squadra: "Sono sempre grato e riconoscente alla Fiorentina, ma ora sono alla Juve e ho esultato per rispetto ai miei tifosi. Mi aspettavo una partita difficile, ma sono rimasto tranquillo ed è andata bene"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

La Juventus e la legge degli ex. Higuain decisivo a Napoli, Benatia decisivo contro la Roma e Federico Bernardeschi eroe del Franchi. A Firenze la prima da ex per il classe '94, che ha sbloccato una gara difficile con una punizione dal limite dell'area. Poi l'esultanza rabbiosa, un po' a sorpresa, a rispondere ai fischi del suo ex pubblico. Lo stesso Federico Bernardeschi racconta così la sua serata: "C'è stata un po' d'emozione, credo sia normale ma credo sia andata bene – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport - Il professionista fa delle scelte e deve portarle avanti, poi chiaramente c'è chi è a favore e chi è contro. Credo che tante cose andrebbero evitate, ma questo fa parte del calcio. E' normale, ci sono tifoserie e tifoserie. Io faccio parte della squadra Juventus e porto rispetto ai miei tifosi. Non ho fatto niente di male, anzi sono stato rispettoso nei confronti di tutti. Io ringrazierò sempre la società Fiorentina perchè mi ha fatto crescere e mi ha fatto maturare, ed è anche merito loro se sono arrivato alla Juventus. La riconoscenze nei confronti della società non mancherà mai. Non credo di aver mancato di rispetto a nessuno, io sono un professionista e come tale ho fatto delle scelte, c'è chi le accetta e chi no. Ma io questa sera dovevo rispetto ai miei attuali tifosi".

"Serata difficile, ma ero tranquillo"

Una partita caratterizzata anche dalle polemiche per il rigore prima concesso e poi negato alla Fiorentina. Poi il palo di Gil Dias ed una sfida non semplice per la Juventus, messa in discesa proprio dalla punizione di Federico Bernardeschi. "Mi aspettavo una serata difficile pero' ho cercato di rimanere tranquillo ed e' andata bene – prosegue il calciatore biancoenro - La punizione? Sposto prima volutamente la palla perchè aspettavo lui. Poi con Pjanic aveva deciso, visto che il portiere era messo male, di tirarla la. E così è stato".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.