Crotone Spal 2-3: Antenucci e Paloschi riaprono la lotta salvezza. Gol e highlights

Serie A
La Spal esulta dopo la vittoria a Crotone per 3-2 (foto getty)

Nell'anticipo di pranzo della 26^ giornata importante vittoria per la Spal, che vince 3-2 a Crotone con reti di Antenucci, Simic e Paloschi. Inutile la doppietta di Budimir. Semplici salva la panchina e sale a 20 punti, a -1 dal Crotone: la lotta salvezza è riaperta

LE PAGELLE

CLICCA QUI PER RIVIVERE CROTONE-SPAL

SERIE A, CLASSIFICHE E RISULTATI

CROTONE-SPAL 2-3

37' Antenucci (S), 49', 85' Budimir (C), 52' Simic (S), 61' Paloschi (S)

IL TABELLINO

Crotone (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Capuano, Martella; Benali, Barberis, Mandragora; Ricci, Budimir, Nalini
Spal (3-5-1-1): Meret; Simic, Vicari, Cionek; Lazzari, Schiattarella, Kurtic, Grassi, Mattiello; Paloschi, Antenucci

Oltre alla sfida scudetto Napoli-Juventus, c’è un’altra grande lotta che rende elettrizzante questa seconda parte di campionato. È la lotta salvezza, ancora più incerta dopo la vittoria della Spal per 3-2 a Crotone. Un successo che salva la panchina di Semplici, che vedeva già aleggiare il fantasma di Mandorlini in caso di sconfitta. I gol di Antenucci, Simic e Paloschi consentono alla Spal di salire a 20 punti, a-1 dal Crotone. La Spal ritrova un successo che mancava ormai dallo scorso 17 dicembre, quando vinse un altro importante scontro salvezza contro il Benevento per 2-1. Sconfitta pesante invece per il Crotone (secondo ko consecutivo), inutile la doppietta di Budimir. La corsa salvezza si complica per la squadra di Zenga, attesa dalla trasferta di Torino contro Mazzarri, ma soprattutto dal doppio impegno casalingo contro Sampdoria e Roma. Da adesso in poi i calabresi non possono più sbagliare, anche perché sconfitte del genere peseranno nel finale di campionato nel considerare gli scontri diretti nella lotta per non retrocedere.

La magia di Antenucci

Il Crotone si presenta in campo con Budimir prima punta assistito da Nalini e Ricci. Un assetto offensivo che funziona bene nel primo tempo, con tante occasioni collezionate dagli uomini di Zenga. All’11' la difesa della Spal rischia di farsi male da sola: incomprensione tra Lazzari e Meret, il portiere scuola Udinese è costretto all'intervento in tuffo per fermare il pallone toccato dal compagno di squadra. Dopo un tiro debole di Ricci parato facilmente da Meret, il Crotone sfiora nuovamente il vantaggio al 26’ con un bel destro a giro di Nalini dal limite. Il portiere della Spal si distende e para in bello stile. La squadra di Semplici soffre la vivacità di Nalini e Ricci, mentre Budimir è bravo a far salire la squadra. Al 30’ arriva la prima occasione della Spal: grande incursione di Kurtic, che crossa bene per Grassi, dalla conclusione in spaccata nasce un tiro centrale che viene respinto da Cordaz. La Spal prende coraggio e trova il gol del vantaggio prima della fine del primo tempo. Al 37’ Lazzari confeziona un buon cross per Antenucci, l’ex attaccante del Catania annulla la marcatura di Capuano con un ottimo stop a seguire. Un controllo che gli consente di prepararsi al meglio alla conclusione. Il tiro da due passi vale il vantaggio per la Spal.

Crotone, troppe distrazioni

I tre punti in palio in questa partita pesano tantissimo, le due squadre lo sanno e si sbilanciano nel secondo tempo, cercando a tutti i costi la vittoria. Ci prova subito il Crotone, che riapre il match trovando al 49’ il gol del momentaneo pareggio: Meret devia sul palo la conclusione da fuori area di Barberis, Budimir è il più veloce a raggiungere la respinta e a mettere il pallone in porta. La ripresa sembra tutta a favore dei calabresi, invece ecco il nuovo vantaggio a sorpresa della Spal. Al 52’ Simic trova il suo primo gol in Serie A con un colpo di testa lento ma angolato che scavalca Cordaz. Il Crotone soffre il colpo e va in confusione. Come un pugile chiuso all’angolo, subisce al 61’ il montante del definitivo ko. Clamoroso errore di Barberis al 61’, che sbaglia il retropassaggio regalando un "assist" a Paloschi, l’ex attaccante del Milan non perdona e segna il 3-1. Budimir prova a riaprire il match firmando la doppietta personale all’85’, ma non c’è più tempo. Il Crotone, dopo aver perso lo scontro salvezza contro il Benevento per 3-2, perde un altro scontro salvezza con lo stesso risultato, dimostrando di avere ancora grandi limiti difensivi (soprattutto sui colpi di testa). Sorride la Spal, e sorride soprattutto Semplici: la sua panchina è salva. La lotta per non retrocedere è riaperta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.