Roma, Gerson: "Devo ancora migliorare. Alisson? Il portiere più forte del mondo"

Serie A

Il centrocampista della Roma, intervistato in esclusiva da Sky Sport, ha parlato così: "Col Torino sarà una partita difficile, dobbiamo essere molto concentrati. Questa settimana è stata un po' triste per ciò che è successo, ma abbiamo lavorato molto"

ROMA-TORINO, LE PROBABILI FORMAZIONI

La vittoria del San Paolo potrebbe segnare un punto di svolta, nella stagione della Roma, chiamata a due impegni importanti nel giro di pochi giorni: contro il Torino in campionato e subito dopo con lo Shakhtar in Champions League. I granata, peraltro, hanno eliminato la squadra di Eusebio Di Francesco dalla Coppa Italia, vincendo 1-2 all’Olimpico. E Gerson è un giocatore su cui l'allenatore giallorosso farà affidamento sicuramente in questo arco di partite, tra campionato e Champions League. Il mancino brasiliano, che può essere impiegato sia a centrocampo che in attacco, ha parlato in esclusiva a Sky Sport, partendo da Davide Astori e la sua tragica, prematura scomparsa: “Non ci sono parole. Non ho giocato con lui ma è un collega, De Rossi, Nainggolan, Florenzi e altri hanno lavorato con lui, sono stati suoi compagni. Lo spogliatoio è triste, tutta la squadra lo è". Sul Torino: "Sarà una partita difficile, dobbiamo essere molto concentrati. Abbiamo lavorato molto. Dobbiamo vincere per portare a casa questi tre punti”. Ripensando al precedente di coppa, il brasiliano ha spiegato: “Il calcio è così, abbiamo perso perché abbiamo sbagliato troppo. Se si sbaglia molto, poi succedono cose di questo tipo. Ma è il passato, ora la testa è cambiata e faremo una partita diversa. Capita la giornata in cui le cose vanno benissimo e altre in cui no, noi dobbiamo cercare di fare sempre il meglio”.

Migliorarsi, sempre

Dal punto di vista personale, è stata una stagione di grande crescita per il centrocampista, che però non si adagia su quanto di buono fatto sinora. “Sono contento, so che posso fare di più però, sia per me che per la squadra. Mi alleno e penso sempre a far bene in settimana, devo solo essere pronto. Devo migliorare perché nel calcio bisogna essere sempre in buon momento per sentirsi dire che si è forti, poi basta una partita storta per cambiare il parere” ha proseguito Gerson. In chiusura, un pensiero su Alisson, compagno brasiliano che si sta imponendo come uno dei migliori portieri in circolazione: “Non c’è molto da dire: è fortissimo, un fenomeno”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport