Marani: "Juve sempre in anticipo, niente arriva per caso. Allegri ha tolto un certo provincialismo"

Serie A

Matteo Marani

I bianconeri continuano a stupire, hanno una mentalità vincente ed Allegri è bravissimo nella gestione del gruppo, ma dietro c’è anche una società che lo supporta. L'allenatore non si vergogna di portare avanti il suo crdo calcistico: questa Juve mi ricorda il Milan di Capello

LE PROBABILI FORMAZIONI DI SPAL-JUVENTUS

Juventus inarrestabile, Allegri vero leader: è la sua squadra più forte? VOTA

I numeri dicono che è una Juve da record. Ma nulla arriva per caso. L'applauso è per la squadra, ma anche per l'allenatore, bravo a lavorare sulla mentalità e la gestione del gruppo. Con una società importante che lo supporta. 

Niente arriva per caso

In questo momento questa Juventus non solo vince, segna, ma non subisce gol e non lascia spazi agli avversari. Miglior difesa (15 gol presi) e miglior attacco (67 gol fatti). Mi sembra che sia una storia che si ripete: ogni stagione arriva una sconfitta da cui la Juventus riparte e fa il filotto. Lo fece con il Sassuolo e quest’anno è successa la stessa cosa: contro il Genoa fu un momento difficile ma, passato quello, è arrivato un filotto in cui la Juve ha preso sempre più forza e consapevolezza. A me colpisce la mentalità di questa squadra: contro l'Atalanta, sul primo gol, bisogna sottolineare quello che ha fatto Higuain. Va a recuperare il pallone, lo gioca insieme a Douglas Costa e arriva a concludere. Se un giocatore del livello di Higuain va a rubare un pallone per far ripartire l’azione, significa che tutti rispondono a degli ordini precisi, che c’è un manico che sta guidando la squadra in una certa maniera e che tutti i giocatori sanno quello che devono fare. E se qualcuno prova ad uscire dai binari, come è successo a Dybala, è stato poi richiamato pubblicamente. Allegri è bravissimo come mentalità, gestione del gruppo, ma c’è anche dietro una società. Nulla viene per caso.
 

Juve sempre in anticipo sugli altri

Quest’anno, nonostante la grandissima impresa del Napoli, la Juve sabato sera potrebbe trovarsi addirittura a +7. Se il Napoli, nonostante le sue imprese, si trova già a dover rincorrere, è chiaro che il vantaggio della Juventus diventa “storico”. La Juve è in anticipo su tutti gli altri: riesce a fare mercato prima degli altri, in genere non sbaglia le scelte (vedi Higuain) e poi credo che con Allegri abbia fatto un’ulteriore crescita. Ora mi sembra una squadra dominante, in Italia e in Europa.  Penso che l’allenatore stia facendo qualcosa di eccezionale e non si vergogna di portare avanti il suo credo calcistico: bisogna non prendere gol e poi andare a segnare, questo poi è il calcio.

 

72% di vittorie per Allegri: meglio di Conte e Capello

Uno dei più grandi meriti di Allegri sia quello di aver tolto un certo provincialismo alla Juventus. Poi non è riuscito a vincere in Europa e questo è il suo obiettivo, però non lo ha mai fatto pesare. E oggi la Juve è entrata in quel novero dei grandi club europei. A me ricorda molto il Milan di Capello

 

Allegri tecnico completo, gestione del gruppo punto di forza

Allegri è uno che ha carattere, un livornese doc, è fumantino, ma penso che la gestione del gruppo sia uno dei suoi punti di forza. E’ un tecnico completo: tatticamente è bravissimo sia nel preparare che nel cambiare in corso le partite, penso a Wembley. È bravo anche durante la stagione a cambiare moduli in corsa, ed è bravissimo nella gestione. In questo, penso però sia molto supportato dalla società.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.