Milan, da Xhaka a Cristante: le cinque macchie di Donnarumma

Serie A

L'errore commesso nel match di Europa League contro l'Arsenal non è il primo della carriera per Donnarumma, protagonista suo malgrado in passato di altre disattenzioni

MILAN-CHIEVO, LE PROBABILI FORMAZIONI

"Donnarumma deve rialzare la testa dopo questo errore, hanno sbagliato grandi portieri e può capitare anche a lui. È un episodio inserito all’interno di una partita, si sbagliano i rigori e i gol a porta libera, può sbagliare anche uno dei portieri più forti al mondo". Firmato Gennaro Gattuso. Nessun alibi per il Milan, né gli errori arbitrarli né il passaggio a vuoto di Donnarumma, costato il 2-1 a favore dell'Arsenal e il definitivo addio all’Europa League. Tanti alti, pochi bassi. Utili però nella crescita di un portiere che, a 19 anni, vanta già più di 100 presenze ufficiali con la maglia del Milan. Riflettori sempre puntati addosso, margine di errore ridotto al minimo e critiche a cascata al primo disimpegno sbagliato. E le papere? Anche Donnarumma è costretto a conviverci. Una maledizione che colpisce tutti i portieri, protagonisti del ruolo più delicato del calcio. L’errore commesso dal numero 99 rossonero all’Emirates Stadium sul tiro di Xhaka ha riportato alla mente altre disattenzioni finite sul… curriculum di Donnarumma. Errori lungo il suo percorso di maturazione.

Arsenal-Milan, gol di Xhaka

Gara in bilico, punteggio fermo sull’1-1 e Milan che prova a mettere di nuovo il naso davanti per riuscire a strappare una qualificazione insperata. L’Arsenal però si dimostra pericoloso e, con Xhaka, chiude i giochi quando il cronometro segna il settantunesimo minuto. Il giocatore dei ‘Gunners’ lascia partire un tiro non irresistibile, Donnarumma la tocca ma la palla fa un giro strano ed entra in porta. Colpevole ma al tempo stesso anche sfortunato il portiere del Milan.

 

Empoli-Milan, gol Saponara

A punire Donnarumma in questo caso è Riccardo Saponara, abile a sfruttare la corta respinta del portiere rossonero. Il numero 99 non riesce ad allontanare un innocuo cross giunto dall’out di destra, consegnando il pallone sui piedi di Saponara che, sfruttando la posizione errata di Donnarumma, lo fredda riportando la parità tra Empoli e Milan. Un errore che alla fine non peserà sul risultato, visto che i rossoneri vinceranno la partita con il punteggio di 1-4.

Pescara-Milan, autogol Paletta

Errore pesante invece quello di Donnarumma nel match contro il Pescara, terminato 1-1. Una disattenzione fatale quella del portiere rossonero, che permette ai biancoazzurri di passare in vantaggio, per poi subire il pari di Pasalic. Paletta si difende dall’attacco di Caprari e, per evitare pericoli, si affida a Donnarumma con un retropassaggio. Il portiere rossonero però cicca il pallone, lasciandolo rotolare in rete tra l’incredulità dei suoi compagni.

Inter-Milan, gol Candreva

Seppur non così evidente come a Pescara, quella commessa da Donnarumma nel derby pareggiato 2-2 contro l’Inter è comunque una disattenzione. Lancio lungo dalla difesa per Candreva che, sfruttando l’immobilità del portiere rossonero, lo scavalca da pochi passi con un destro dolce e al tempo stesso velenoso. La colpa del numero 99? Quella di non anticipare l’esterno nerazzurro, chiudendogli la possibilità di calciare verso lo specchio della porta. A parziale scusante per Donnarumma c’è, però, la presenza in copertura di Mattia De Sciglio, che avrebbe potuto comunque impedire la conclusione dell’avversario.

 

Milan-Atalanta, gol Cristante

Il match contro l’Atalanta giocato a San Siro in questa stagione non lo dimenticherà facilmente Donnarumma, protagonista dell’errore del primo gol e graziato su una papera commessa successivamente a gioco fermo su tiro di Freuler. A sbloccare il risultato ci pensa Bryan Cristante, abile a ribadire in rete una corta respinta del portiere rossonero, che non trattiene un colpo di testa non irresistibile di Caldara. Donnarumma lascia la palla lì e per Cristante è un gioco da ragazzi fare 1-0. Pochi minuti dopo, il numero 99 ne combina un’altra ma questa volta a salvarlo c’è il fischio dell’arbitro. Freuler contrasta Bonaventura e, dal limite dell’area, calcia debolmente verso la porta, Donnarumma si piega ma si lascia passare la palla sotto le gambe. Il pubblico rumoreggia ma il risultato resta sullo 0-1, in seguito al fallo ravvisato dal direttore di gara su Bonaventura. Sospiro di sollievo e onta evitata, ma quant’è difficile essere il portiere del Milan…

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.