Juventus, Allegri: "Sorteggio Champions? Penso alla Spal, non al Real". Khedira non convocato: influenza

Serie A
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

L'allenatore bianconero in conferenza alla vigilia di Spal-Juventus: "Siamo concentrati, al Real Madrid penseremo dopo la sosta. Non buttiamo via tutto ora". Non convocato Khedira per influenza: "Torna Höwedes. Vogliamo far giocare il Napoli a -7: per lo Scudetto serviranno 101 punti"

SPAL-JUVENTUS, LE PROBABILI FORMAZIONI

Il +4 sul Napoli obbliga la Juventus a un solo risultato: la vittoria. Il vantaggio accumulato sulla squadra di Sarri è tesoro importante da conservare per i bianconeri, in attesa dello scontro diretto del 22 aprile. Superato il momento del sorteggio dei quarti di Champions League (sarà ancora Juve-Real), Massimiliano Allegri è pronto ad affrontare la sfida di sabato contro la Spal. Poco prima della conferenza stampa, un tweet sul prossimo impegno europeo: "Nella boxe, se vuoi diventare campione, devi batterti con quello uscente: sfruttando le nostre armi ce la faremo!", ha scritto l'allenatore livornese. Che in conferenza ha aggiunto: "È più importante la partita con la Spal di domani, non pensiamo al Real Madrid. La squadra di Semplici ha fatto 7 punti nelle ultime tre, per loro è partita storica e giocano per la salvezza. Credo che il Real sia avversario bellissimo, sono molto contento perchè giocheremo contro una big, favorita per la Champions, e saranno due partite meravigliose. Se saremo più bravi e un pizzico fortunati, se no andremo a casa. Siamo contenti di essere nelle migliori otto d'Europa, la prendiamo con tutto l'ottimismo del caso. E ricordo che l'anno scorso ai quarti siamo riusciti a battere il Barcellona...".

"Khedira influenzato. Potrebbero giocare sia Barzagli che Rugani"

Chiusa la parentesi Real, si torna a parlare di campionato. Khedira non convocato, torna Howedes: "Benedikt ha avuto piccolo affaticamento martedì, ma ci sarà. Sami è influenzato, Cuadrado e Bernardeschi stanno lavorando per tornare. Gli altri tutti a disposizione. Benatia squalificato? Potrebbero giocare sia Barzagli e Rugani, devo ancora valutare chi far giocare. Sicuramente in porta ci sarà Buffon". Su Higuain: "Sta bene, si può togliere ma sta bene e gioca. Mandzukic? Ha giocato tantissime partite, non si risparmia mai e non è in una condizione ottimale ma fa sempre buone prestazioni, anche mercoledì ha fatto buone cose e risulta sempre determinante per la squadra". Tornando a parlare della Spal, avversario da non sottovalutare: "Ho una squadra di giocatori responsabili: per vincere il campionato bisogna vincere queste partite. Ci sono partite che non si possono non vincere. Serve ordine, attenzione, pazienza, altrimenti si complicano. Domani è una di quelle: il campionato non è chiuso, ci sono ancora 30 punti e il Napoli può vincerle tutte e arrivare a 100. Al momento la quota scudetto è la carica dei 101".

"Vogliamo far giocare il Napoli a -7"

Allegri ha poi parlato della condizione fisica attuale del gruppo: "Dire una percentuale è difficile. La squadra è in crescita a livello fisico e mentale, siamo in un momento decisivo della stagione. Nelle ultime gare siamo cresciuti nella seconda parte e serve crescere nel capire come attaccante, come difendere. Rischio di sottovalutare la Spal? Sono sicuro che la squadra è matura, altrimenti butteremmo tutto quello fatto finora. Dobbiamo prendere tre punti per far giocare il Napoli a sette punti: bisogna essere bravi perché in trasferta non è facile", ha concluso l'allenatore bianconero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.