Roma, Di Francesco: "Onorati di giocare col Barcellona, ma ora pensiamo solo al Crotone". Out Perotti

Serie A
Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma

L'allenatore giallorosso in conferenza stampa alla vigilia del match col Crotone: "Dovremo stare molto attenti. Barcellona ai quarti? Inevitabile parlarne, siamo contenti quanto loro". Novità di formazione: "Perotti ha un problema muscolare, giocherà El Shaarawy. Gonalons per De Rossi"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 29^ GIORNATA

È stata la settimana dell'affermazione europea della Roma, capace - a distanza di 10 anni dall'ultima volta - di entrare tra le migliori otto squadre della Champions League. Venerdì anche il sorteggio dei quarti di finale, che ha consegnato ai giallorossi il temibile Barcellona. Tutto rimandato ad aprile, però, perchè prima la squadra di Eusebio Di Francesco deve concentrarsi sul campionato: l'obiettivo, ora che Juve e Napoli sono scappate, è di consolidare il terzo posto. Così l'allenatore giallorosso in conferenza stampa alla vigilia del match di Crotone: "Arriviamo carichi e vogliamo tenere il terzo posto. Non ci sarà Perotti per un fastidio muscolare, ci sarà invece Florenzi. Il resto dei convocati sono confermati. El Shaarawy titolare? Giocherà dall'inizio, sta bene e ha voglia di dimostrare il suo valore. Sono convinto che tornerà a essere decisivo come a inizio stagione. Spero che questa sarà la partita che gli permetterà di tornare al gol". Out anche De Rossi, pronto Gonalons: "Giocherà anche lui dall'inizio. Sta bene e si è allenato bene e con grande costanza. A destra tre opzioni: Under, Schick o Gerson, ci penserò nella notte".  

"Barcellona? Sono felice, i quarti motivo di soddisfazione"

Parlando poi del sorteggio di Champions League, accolto in maniera positiva da tutto l'ambiente del Barcellona: "Abbiamo accolto anche noi il sorteggio con il sorriso - ha spiegato l'allenatore giallorosso - è un motivo di soddisfazione. Affronteremo i più forti al mondo con grande entusiasmo. Loro sono contenti e lo siamo anche noi, con grande umiltà. Proventi per il mercato? Non guardiamo così avanti, ma ben vengano. Questo darà forza alla società, alla squadra e al desiderio di certi giocatori che potranno arrivare alla Roma. Noi però vogliamo migliorare ancora". Ora il campionato: "Io sono abituato a guardare avanti. Potevamo fare qualche punto in più, anche se la Juve e il Napoli hanno dimostrato di avere qualcosa in più. Il distacco forse è troppo ampio, ma alcuni passaggi non ci hanno permesso di restare agganciati alle due di testa. Questa situazione però ci ha fatto crescere anche dal punto di vista dell'orgoglio".

"Non pensiamo al Barça, ora c'è il Crotone"

Analizzando alcune situazioni relative ai singoli, Di Francesco ha ammesso: "Gerson è migliorato tanto, ha acquisito consapevolezza e ora riesce a restare in partita per tutti i 90 minuti. Lui regista? No, non ha ancora i tempi e porta troppo palla". Su Bruno Peres e Jonathan Silva, invece: "Jonathan ancora non è pronto, anche se si sta allenando bene. Per quanto riguarda Bruno Peres vediamo, ha possibilità perché è cresciuto tanto. Noi abbiamo bisogno di tutti i giocatori, tutti devono prepararsi al meglio perché c'è da mantenere un terzo posto". Infine una battuta relativa al lavoro mentale da fare sulla squadra: "Tutte le gare sono importanti e quella successiva ancora di più. Ho detto ai ragazzi di non pensare al Barcellona, anche se parlarne è inevitabile. Ora però testa al Crotone, sarà una gara difficile contro una squadra che l'anno scorso ha fatto un miracolo. Vengono da una grande partita con la Samp, dovremo prenderli con le molle", ha concluso.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport