Crotone, Faraoni: "Abbiamo fame di punti"

Serie A
Faraoni, Crotone (Lapresse)

Il calciatore della formazione rossoblù presenta la sfida con il Torino: "Bisogna subito reagire, in questa categoria non possiamo permetterci di regalare 10 minuti agli avversari come successo contro la Fiorentina. La squadra ha fame di punti"

TORINO-CROTONE, LE PROBABILI FORMAZIONI

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

Ripartire immediatamente dopo le due sconfitte contro Roma e Fiorentina. "Dobbiamo reagire subito perchè non ce lo possiamo assolutamente permettere di pensare al passato, a quello che poteva essere. Abbiamo fatto un brutto inizio al Franchi contro la Fiorentina, ed è una cosa che non deve mai succedere perchè abbiamo bisogno di fare punti, abbiamo fame di punti e in questa categoria non possiamo regalare 10 minuti a squadre come la Fiorentina perchè poi ci fanno male e poi diventa ancora più dura riprendere la partita", è questo il pensiero di Davide Faraoni, intervenuto ai microfoni della tv ufficiale del club al termine dell’allenamento odierno che la squadra ha svolto al centro sportivo Antico Borgo.

"Bisogna dare il massimo ogni istante"

Testa già rivolta alla trasferta di Torino, gara che si giocherà mercoledì alle ore 18.30. "Non abbiamo tantissimo tempo per preparare la gara, ieri abbiamo fatto scarico, oggi è il primo giorno in cui pensiamo davvero al Torino", ha ammesso Faraoni. Il calciatore del Crotone ha poi proseguito: "La squadra di Mazzarri arriva da una vittoria importante? Non è un problema, dobbiamo affrontarli indipendentemente da come stanno, noi non dobbiamo pensare agli altri ma a noi stessi e mettere gli atteggiamenti giusti e dare il 100% in campo. Giochiamo ogni tre giorni, finita una partita bisogna subito prepararne un'altra, ma siamo tranquilli e sereni", ha aggiunto Faraoni.

"Le partite iniziano a essere poche, non possiamo sbagliare"

"Le partite iniziano a essere poche e noi dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo in ogni istante di tutte le gare che ci restano da giocare", ha proseguito Faraoni. Che ha poi parlato così dei suoi obiettivi personali e di squadra: "La cosa principale è ottenere la salvezza, poi è normale che personalmente spero di giocare, di fare bene, magari di andare in un top club. Ma tutto passa dall'allenamento e poi in partita: l'importante è che si vinca. Dobbiamo scendere in campo senza limitarci a fare il compitino, ma provando ad asfaltare qualsiasi avversario", ha concluso Faraoni. L'allenamento di oggi intanto è stato incentrato principalmente sul lavoro tattico e sulle palle inattive: assenti Budimir e Simić, terapie per Nalini e seduta di lavoro personalizzata per Markovic.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.