Sassuolo, differenziato anche per Politano

Serie A
Matteo Politano, Sassuolo (Getty)
politano_sassuolo_getty_02

L’attaccante ha lavorato a parte insieme a Edoardo Goldaniga, Simone Missiroli e Stefano Sensi. Rogerio: "La salvezza è vicina ma non è ancora aritmetica, ci manca una vittoria. Tutti hanno avuto difficoltà sul campo del Crotone, speriamo in un risultato positivo"

CROTONE-SASSUOLO, LE ULTIME NEWS SULLE FORMAZIONI

Ad aprire la prossima domenica di Serie A sarà la gara tra Crotone e Sassuolo, due formazioni che cercano punti pesanti in ottica salvezza. Anche oggi la formazione neroverdi ha proseguito nella preparazione del match, come si legge sul sito ufficiale della società: in vista della trasferta dello Scida, oggi allo Stadio Ricci la squadra ha svolto un iniziale riscaldamento prima di concentrarsi sulle situazioni sulle palle inattive e su una partitella a ranghi contrapposti su campo ridotto. Hanno svolto soltanto un lavoro differenziato sia Edoardo Goldaniga, che Simone Missiroli, Matteo Politano e Stefano Sensi. I lavori continueranno domani, quando il gruppo di Iachini si ritroverà per un allenamento nel pomeriggio a porte chiuse. Con una nota ufficiale poi, il Sassuolo ha reso noto anche il nome dell’arbitro che dirigerà il match: “Sarà il Sig. Antonio Damato della Sezione AIA di Barletta a dirigere la partita Crotone-Sassuolo, 35esima giornata della Serie A TIM 2017/18 in programma domenica 29 Aprile alle ore 12.30. Assistenti sono stati designati il Sig. Dobosz di Roma 2 e il Sig. Posado di Bari. Quarto Ufficiale il Sig. Abbattista di Molfetta. Sono stati designati in qualità di VAR il Sig. Di Bello di Brindisi e il Sig. Marrazzo di Roma 1”.

Giornata di lavoro in campo e di parole, in conferenza stampa è stato Rogerio a fare il punto sul momento del gruppo e su questo finale di stagione: "La salvezza è vicina - ha dichiarato - ma non è ancora matematica, ci manca una vittoria; pensiamo a preparare bene le ultime partite e a dare il meglio di noi. Tutti hanno avuto difficoltà sul campo del Crotone, speriamo in un risultato positivo, ma sappiamo che sono una squadra forte. Ho avuto difficoltà all'inizio a causa di un problema al ginocchio e perché non avevo preso parte al ritiro; sono al primo anno in una prima squadra, devo ancora imparare molto, ma sono felice della fiducia della società, del mister e dei compagni, spero di ripagarli. Futuro? Voglio chiudere bene questa stagione, posso ancora crescere molto". Una battuta poi anche sul finale di campionato: "Juve e Napoli sono due squadre al top ma io tifo per la Juventus. Sono di proprietà dei bianconeri e spero che vincano perché se lo meritano, perché hanno tanti giocatori di qualità e meritano di vincere il campionato. Non so cosa accadrà nella prossima stagione ma io sto bene a Sassuolo. So di essere di proprietà della Juve ma valuteremo dopo il futuro, ora pensiamo alle prossime partite".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.