Cessione Milan, comunicato di Commisso:"La proprietà non vuole chiudere in termini rapidi e accettabili"

Serie A

Dopo rifiuto da parte di Li dell'offerta da oltre 500 milioni di euro arrivata da Commisso, il magnate statunitense ha diramato un comunicato nel quale spiega i motivi dello stallo, forse definitivo, della trattativa: "Malgrado gli sforzi e la convinzione che un accordo fosse stato raggiunto, sembra però che l'attuale proprietà non voglia chiudere in termini rapidi e accettabili"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

CHI E' ROCCO COMMISSO: PATRIMONIO DA OLTRE 4 MILIONI DI DOLLARI

"Mr. Commisso ha lavorato duramente per negoziare una transazione vantaggiosa per un club storico, i suoi tifosi e l'attuale società. Malgrado i suoi sforzi e la convinzione che un accordo fosse stato raggiunto, sembra però che l'attuale proprietà non voglia chiudere in termini rapidi e accettabili. Mr. Commisso spera comunque che alla fine questo processo porti a un futuro stabile e vincente per questo prestigioso club".

Comincia così il comunicato con il quale i rappresentanti di Rocco Commisso, magnate statunitense di origini calabresi interessato all'acquisto del Milan, ha voluto raccontare le difficoltà di una trattativa che sembrava ben avviata e che lui stesso sperava di concludere quanto prima. Il tutto al termine, o quasi (le parti stanno trattando direttamente a New York), di una giornata che era stata segnata dal secondo tentativo del proprietario dei Cosmos di mettere le mani sul club rossonero. L'offerta messa sul piatto parlava chiaro ed era forte di una cifra che superava i 500 milioni di dollari, così suddivisi: 32 destinati al rimborso per Elliott, 380 utilizzati per saldare il debito con lo stesso fondo e 150 da inserire immediatamente nelle casse societarie per il mercato e la gestione ordinaria.

Insomma, numeri grazie ai quali Commisso sperava di poter ottenere il sì di Li, che qualche giorno fa aveva già rispedito al mittente la prima proposta di acquisizione. Li non vuole cedere nella prospettiva, sempre che riesca a rifondere Elliott del prestito, di un'asta internazionale che faccia lievitare il prezzo. Commisso insiste e cerca una trattativa a oltranza in prima persona. Fino al comunicato. Che di certo sancisce una complicata fase di stallo e forse potrebbe essere il primo pezzetto dei titoli di coda di questa trattativa complicata.

Il comunicato di Commisso

Come diversi mezzi di informazione stanno dicendo da qualche giorno, Mr Rocco Commisso ha avviato da qualche giorno una trattativa per l'acquisizione del Milan. Fino a oggi, i rappresentanti di Mr Commisso si sono astenuti dal fare dichiarazioni pubbliche sullo stato o la sostanza dei negoziati al fine di preservare un'atmosfera favorevole alla conclusione dell'accordo, ma Mr Commisso ritiene che sia arrivato il momento di chiarire alcune cose per consentire ai milioni di tifosi del Milan di sapere esattamente come stanno le cose.

Mr. Commisso ha lavorato duramente per negoziare una transazione vantaggiosa per un club storico, i suoi tifosi e l'attuale società. Malgrado i suoi sforzi e la convinzione che un accordo fosse stato raggiunto, sembra però che l'attuale proprietà non voglia chiudere in termini rapidi e accettabili. Mr. Commisso spera comunque che alla fine questo processo porti a un futuro stabile e vincente per questo prestigioso club.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.