Cagliari, Pavoletti: "Vogliamo una salvezza tranquilla"

Serie A
Pavoletti, Cagliari (Ph cagliaricalcio.com)
Pavoletti

L'attaccante rossoblù dal ritiro di Pejo: "Vogliamo migliorare quanto fatto nella stagione passata e soprattutto conquistare una salvezza anticipata senza patemi. Cagliari è il posto ideale per far crescere una famiglia"

CAGLIARI, I CONVOCATI PER IL RITIRO DI PEJO

Primo giorno di lavoro nel ritiro di Pejo, sudore e fatica per preparare al meglio la nuova stagione calcistica e idee chiare su come ripartire. Parola di Leonardo Pavoletti: "Vogliamo migliorare quanto fatto nella stagione passata e soprattutto conquistare una salvezza anticipata senza patemi. Se sapevo che sarebbe girata bene lo scorso campionato? Io per carattere sono uno che ci crede sempre, non avevo mai smarrito la fiducia. Le vicende di fine campionato ci hanno rafforzato. Ripartiamo proprio da quelle certezze, dalla compattezza e dall'entusiasmo che si è creato dopo la partita con la Roma, quando la Curva ci chiamò sotto il loro settore, tutto lo stadio applaudì, nonostante un risultato negativo", ha dichiarato l’attaccante rossoblù intervistato dal sito ufficiale del club al termine dell’allenamento mattutino della squadra. Salvezza ottenuta negli ultimi 90’'della scorsa stagione, adesso un nuova stagione con tante novità, iniziando da Maran in panchina: "Ha già iniziato a trasmetterci le sue prime idee. Giorno dopo giorno ci offre qualcosa in più per farci apprendere e memorizzare il suo tipo di gioco, è un allenatore che crede molto nel calcio corale", ha ammesso Leonardo Pavoletti.

"Cagliari è il posto ideale per fare crescere una famiglia"

Da Srna a Castro, sono tanti i volti nuovi arrivati al Cagliari in questa prima parte di calciomercato: "Srna si è integrato bene, così come Castro: è un ottimo ragazzo, spero che ci possa dare una grossa mano. A prescindere dai cross che potrà farmi, ci servono giocatori di personalità ed esperienza. Cerri è un giocatore dal fisico imponente, per la prima volta giocherò con un attaccante che ha queste caratteristiche, non sarà di certo un problema. I giocatori intelligenti si sanno adattare in qualsiasi circostanza per il bene della squadra, sarà il mister poi a decidere come sfruttare al meglio il nostro potenziale, lui sa cosa fare e noi ci mettiamo a disposizione", ha affermato Pavoletti. Che ha ribadito il suo amore per il Cagliari: “E’ una città fatta a misura d'uomo, con un clima fantastico. Il posto ideale per fare crescere una famiglia. Sono stato accolto benissimo da subito, mi sembra di starci da una vita. In Sardegna ho sposato un progetto, voglio rimanere qui e fare bene", ha concluso l'attaccante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche