Roma, Manolas: "Resto qui, ma ora voglio vincere"

Serie A
manolas_getty

Direttamente dagli Stati Uniti, dove è impegnato con la squadra giallorossa nell’International Champions Cup, il difensore greco ha parlato degli obiettivi per il futuro:"Qui sto bene e resterò, voglio un titolo"

ICC 2018, REAL MADRID-ROMA: LE PROBABILI FORMAZIONI

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Ancora una stagione tinta di giallorosso per Kostas Manolas, che per il quinto anno consecutivo guiderà la difesa della Roma. Adesso, per il difensore greco, un solo obiettivo: vincere con la squadra di Eusebio Di Francesco. Idee chiare per Manolas, intervenuto ai microfoni di ESPN direttamente dagli Stati Uniti, dove è impegnato insieme al resto dei compagni nell’International Champions Cup. Il difensore ha esordito parlando delle sensazioni dopo i primi impegni in questa preseason. "Abbiamo giocato contro squadre come Barcellona e Tottenham e queste sono sempre grandi sfide – ha detto Manolas -, penso che al termine di questo ciclo di partite saremo nella condizione che vogliamo raggiungere. Ogni gara aiuta la squadra in vista dell’inizio della stagione, quindi queste partite di preparazione ci stanno servendo. La prossima sarà contro il Real Madrid, la squadra più grande del mondo. Per questo, anche se è soltanto un’amichevole, dovremo dare il massimo in campo". 

CR7 un bene per la A, proveremo a migliorare rispetto all’ultimo campionato

Manolas ha poi parlato della prossima Serie A, con Cristiano Ronaldo star annunciata: "Quando uno dei migliori arriva in un campionato come la Serie A è una cosa buona per tutti – ha spiegato il difensore della Roma -, mi piacerebbe vedere sempre più calciatori di questo calibro e magari averne anche nella nostra squadra. La presenza di Cristiano Ronaldo per noi può essere soltanto uno stimolo in più, quando si gioca contro calciatori di questo calibro bisogna sempre dare il massimo. Il titolo? La Juve è un’ottima squadra e resta favorita, noi abbiamo preso tanti nuovi giocatori che devono capire quello che vuole il nostro allenatore. Ma di sicuro proveremo a fare meglio rispetto all’anno scorso. Non so cosa servirebbe per arrivare davanti alla Juventus, non spetta a me dirlo: io devo soltanto fare il mio lavoro sul campo". Poi una battuta anche sulla partenza di Alisson: "Nella scorsa stagione è stato molto importante per noi – ha aggiunto Manolas -, ma 75 milioni di euro sono un’offerta che non si può rifiutare. Bisogna accettare la sua decisione di andare al Liverpool e gli auguriamo il meglio". 

Rimango qui per vincere

E in chiusura, prima di aver ricordato l’impresa nei quarti di finale di Champions League contro il Barcellona nella passata stagione, Manolas ha parlato degli obiettivi da raggiungere in maglia giallorossa. "Sono qui da quattro anni e resterò anche il quinto – ha concluso il greco -, il mio futuro è a Roma: se non fossi a mio agio, non mi troverei ancora qui. Mi piace la mia vita a Roma, la mia famiglia sta bene e io resterò. Per rendere tutto migliore adesso voglio vincere qualcosa. Non è facile, ma ci proverò sodo: voglio vincere un titolo. La Champions? L’anno scorso abbiamo raggiunto le semifinali, quest’anno non so dove potremo arrivare, ma abbiamo una buona squadra e faremo del nostro meglio. Ricordo i quarti di finale dell’anno scorso contro il Barcellona, all’andata abbiamo perso 4-1 immeritatamente, ma al ritorno sapevamo che la potevamo ribaltare. Ci abbiamo creduto sin dall’inizio e, dopo il secondo gol di De Rossi, ero sicuro che saremmo passati. Nella prossima stagione dobbiamo avere la stessa fiducia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche