Frosinone, Goldaniga: "Noi gruppo solido, possiamo far bene"

Serie A
Edoardo Goldaniga, difensore del Frosinone
goldaniga_frosinone

Il centrale ha parlato in sala stampa tracciando la rotta per la prossima stagione: "Sono felice di essere qui, il direttore mi ha voluto fortemente. Il Frosinone è una società organizzata, vogliamo fare bene in Serie A"

Il Frosinone ha il suo centrale: Edoardo Goldaniga. Giovane, classe '93, gioca in Serie A da tre anni e arriva dal Sassuolo, squadra con cui l'anno scorso ha giocato 13 gare segnando un gol. Ora, appena arrivato allo Stirpe, vuole subito mettersi in mostra e traccia la rotta per la prossima stagione: "Siamo un grande gruppo, possiamo fare bene in Serie A". Eh sì, perché il Frosinone vuole restarci ancora a lungo, sta allestendo una bella squadra e punta la permanenza. Moreno Longo e tutta la società sono molto fiduciosi, Goldaniga in primis. Intervenuto in sala stampa per presentare la sfida amichevole contro il Real Betis, l'ex centrale del Palermo ha parlato così degli obiettivi stagionali e dell'annata che verrà. 

"Siamo un grande gruppo"

Goldaniga ha fiducia sul cammino della sua nuova squadra, affrontata sempre con piacere quand'era avversario: "Contro il Frosinone ho sempre giocato diverse volte, da fuori ho sempre visto una società molto organizzata. Quest’anno siamo partiti per fare questa tournée in Canada che ci ha dato le prime indicazioni sulla nostra squadra, anche se ancora dobbiamo lavorare molto. Ho trovato un gruppo solido, composto da persone che hanno dei valori davvero importanti. In un campionato come la A queste qualità sono essenziali".

"Mi hanno voluto davvero"

Goldaniga è stato convinto dal progetto: "Il direttore mi ha cercato e voluto, sono molto felice di essere qui e voglio ripagare la fiducia di tutti". Il Frosinone come un trampolino verso il top: "Sono tre anni che gioco in A, ho avuto problemi personali e fisici, quindi non ho avuto tanta continuità, spero quest’anno di trovarla ed essere utile alla squadra". Centrale difensivo ma non solo: "Ho cambiato molti allenatori in questi anni, sono abituato a variare. Posso giocare sia in una difesa a 3 che a 4, e posso giocare sia centrale difensivo che come terzo. Sarà Longo a decidere dove impiegarmi". Goldaniga ha sempre segnato almeno un gol, ora punta a fare meglio? "In questi anni il mio primo obiettivo è stato quello di difendere, poi ho segnato almeno un gol ogni anno e spero di potermi ripetere". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche