Chievo Juve 2-3: gol e highlights della prima gara di serie A. Decide Bernardeschi nel recupero

Il campionato riparte dal successo col brivido della Juventus in casa del Chievo. Campioni d'Italia in vantaggio subito grazie a Khedira, il pareggio di Stepinski al 38'. Nella ripresa sorpasso Chievo con il rigore dell'ex Giaccherini e pari su autorete di Bani propiziata da Bonucci. Annullato col Var un gol a Mandzukic all'87' per una carica di Ronaldo sul portiere. Poi nel recupero il 3-2 di Bernardeschi. Esordio senza gol ma positivo per CR7

CHIEVO-JUVE MINUTO PER MINUTO

LA FOTOGALLERY

Chievo-Juve 2-3

2' Khedira (J), 38' Stepinski (C), 56' rig. Giaccherini (C), 75' aut. Bani (J), 93' Bernardeschi (J)

Chievo (4-3-3): Sorrentino (90' Seculin); Tomovic, Rossettini, Bani, Cacciatore; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj (78' Obi); De Paoli, Stepinski (66' Djordjevic), Giaccherini. All. D'Anna

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (84' Emre Can), Pjanic; Cuadrado (57' Bernardeschi), Dybala, Douglas Costa (63' Mandzukic); Cristiano Ronaldo. All. Allegri

Ammonito: Radovanovic

1 nuovo post
E' finita! La Juve soffre più del previsto ma alla fine vince 3-2 ribaltando lo svantaggio
- di Redazione SkySport24

93' - Bernardeschi segna il 3-2 subito dopo l'annullamento del gol di Mandzukic: tiro cross di Alex Sandro dalla sinistra e deviazione vincente di Bernardeschi nel cuore dell'area

- di Redazione SkySport24
GOL DELLA JUVENTUS!
- di Redazione SkySport24

Sorrentino non ce la fa ed è costretto ad uscire: al suo posto Seculin tra i pali

- di Redazione SkySport24

Chievo-Juve ancora sul 2-2; la palla colpita da Mandzukic di testa aveva superato la linea di porta, ma il precedente contatto tra Sorrentino e Ronaldo, con il portiere rimasto tramortito a terra, è stato giudicato irregolare.

- di Redazione SkySport24
Rete annullata!
- di Redazione SkySport24

Adesso però l'arbitro chiede di poter rivedere il contatto Ronaldo-Sorrentino

- di Redazione SkySport24

Azione concitata, con Sorrentino che finisce a terra dopo un contatto con CR7 e dà l'impressione di perdere anche i sensi per qualche secondo; Mandzukic a porta vuota insacca di testa

- di Redazione SkySport24

Rete assegnata con qualche attimo di ritardo, fondamentale la goal-line tecnology che indica che la palla di Mandzukic ha superato la linea di porta

- di Redazione SkySport24
GOL DELLA JUVENTUS!
- di Redazione SkySport24

Nella Juventus entra Emre Can per Khedira

- di Redazione SkySport24
- di Redazione SkySport24

Prima punizione "italiana" per CR: classica posa prima della rincorsa e botta in porta calciando dalla sinistra. La palla si abbassa all'ultimo ma Sorrentino ancora una volta respinge

- di Redazione SkySport24
HA PAREGGIATO LA JUVE! Determinante la deviazione di Bani, dopo il tocco di Bonucci, sull'ennesimo corner battuto dai bianconeri: 2-2 quando mancano 15' alla fine
- di Redazione SkySport24
Aggiorniamo le statistiche di Cristiano Ronaldo: 7 tiri, 3 in porta... e ora anche una palla gol creata per Mandzukic: cross perfetto, ma il compagno di testa gira fuori di poco
- di Redazione SkySport24

Stavolta è Cacciatore, in scivolata, a salvare su tiro di CR a botta sicura. Il difensore del Chievo poi esulta come se avesse segnato

- di Redazione SkySport24

Ancora Ronaldo! Altra conclusione e nuova parata di Sorrentino

- di Redazione SkySport24

Esce Douglas Costa, entra Mandzukic, che su angolo colpisce subito di testa senza inquadrare la porta. Si trattava del corner numero 6 per la Juve, ancora 0 quelli battuti dal Chievo

- di Redazione SkySport24
Ronaldo ci prova anche di testa, su cross di Bonucci: para Sorrentino. Adesso il solo CR7 ha calciato più volte (5) di tutto il Chievo (4). Che però con 2 tiri in porta ha fatto 2 gol
- di Redazione SkySport24

Ed ecco subito la differenza tra Bernardeschi e Cuadrado, con il neo entrato che si accentra partendo dalla destra e calcia in porta con il sinistro. Sorrentino controlla senza problemi

- di Redazione SkySport24

Ha rischiato di essere “fatale” a Cristiano Ronaldo, la sua attesissima prima in Serie A contro il Chievo Verona. Subito avanti con Khedira (CR non aveva ancora toccato il suo primo pallone!), la Juve si è fatta rimontare tra lo stupore generale dai gol di Stepinski e Giaccherini (su rigore) ma alla fine è stata capace di risollevarsi grazie all’autogol di Bani e alla rete di Bernardeschi nel recupero. Finisce con un 3-2 più sudato del previsto e Bernardeschi a “salvare” la prima di CR7.

Come detto, mentre sono tutti concentrati e aspettano il primo tocco di palla di CR7, la Juve va in vantaggio con Khedira, che dopo appena 2’ e 41’’ gira in porta un pallone appoggiatogli da Chiellini sugli sviluppi di una punizione di Pjanic. Terzo esordio stagionale (su 4) con gol per il tedesco e rete che gasa il popolo juventino sugli spalti, che nelle prime battute si divide su Bonucci, fischiato da parte dei tifosi quando toccava palla. La prima mezzora è completamente di marca bianconera (se così si può dire visto che l’esordio di CR7 non avviene con la classica maglia a strisce, ma con la terza divisa, nera) e porta ai primi numeri di CR7: un accenno di doppio passo, una doppia “suolata” con cui si libera di un paio di avversari da fermo, e finalmente anche il primo tiro in Serie A, al minuto 18, con cui sfiora il gol andando a pochi centimetri dal palo con una conclusione rasoterra da fuori area. Persino con una rovesciata solo “pensata” per un attimo, su cross proveniente dalla destra, CR riesce a infiammare il pubblico. Tutto facile, per la Juve (che arriva anche a sfiorare il 90% di possesso palla): il Chievo, intimorito, si rintana e fa da spettatore, finché, improvvisamente, non si risveglia con un lampo improvviso di Stepinski, che di testa fa 1-1 al 38’ con il primo tiro in porta dei veneti. Nell’occasione, sul cross da sinistra di Giaccherini (lasciato troppo libero da Cuadrado) è evidente la distrazione della difesa bianconera, ma la girata dell’attaccante del Chievo è comunque da applausi. E così Stepinski, al sesto gol in A, dopo aver punito Inter, Milan e Napoli, si porta a casa anche lo scalpo della Signora.

Nella ripresa, Giaccherini su rigore le sconvolge ancor più i piani con il 2-1 che fa temere il peggio ai tifosi bianconeri (era dal settembre 1998, 4-3 al Perugia in quel caso, che la Juve non prendeva due gol alla prima di campionato). Ma la squadra di Allegri va all'arrembaggio, colleziona corner e su uno di questi trova in Bani l'alleato per il 2-2; poco dopo Mandzukic di testa, con la "benedizione" della goal-line tecnology che conferma che la palla ha varcato la linea, farebbe anche 3-2, ma l'arbitro decide di rivedere l'azione viziata da un contatto Ronaldo-Sorrentino poco prima del tocco del croato a porta vuota, e annulla. Sorrentino, rimasto tramortito, è costretto anche ad abbandonare il campo, e così è il subentrato Seculin a restare di sasso sul lampo di Bernardeschi (subentrato a Cuadrado) in pieno recupero: deviazione sul traversone di Alex Sandro dalla sinistra e 3-2 Juve, capovolgendo il risultato un'altra volta e tornando a far respirare la Signora.

Il bilancio di CR7 in tutto ciò? Un'ottima gara senza dubbio, tanta voglia di mettersi in mostra e di trovare il primo gol "italiano". Ci ha provato con 8 tiri in tutto, di cui 4 molto insidiosi in porta, trovando però un Sorrentino sempre all'altezza, che gli ha negato la prima gioia personale. Per sua fortuna lo ha aiutato Bernardeschi a farlo tornare a casa con il sorriso, e a pensarci bene forse è proprio qui che sta la forza di questa Juventus, con un Allegri che può permettersi di pescare un campione ogni volta che si gira a guardare chi c'è con lui in panchina. Aspettando il primo gol del marziano, può andar bene anche così, per la Juventus.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche