Lazio-Napoli, Ancelotti: "Qui per perfezionare il grande lavoro di Sarri. Se pensavo di fare peggio restavo a casa"

Serie A

L'allenatore azzurro dopo la vittoria contro la Lazio: "Questo gruppo ha grandi qualità, viene da tre anni di grande lavoro con Sarri. Non c'è bisogno di rivoluzionare, voglio solo perfezionare qualcosa: se pensavo di fare peggio restavo a casa. Non sarà facile, ma voglio migliorare il lavoro di Sarri. Hamsik può fare il regista, che emozione il ritorno in Italia"

LAZIO-NAPOLI 1-2: GOL e HIGHLIGHTS

ANCELOTTI TORNA E VINCE, NAPOLI OK: LE FOTO

Il Napoli vince a Roma contro la Lazio e risponde immediatamente alla Juventus, che poco prima si era imposta a Verona contro il Chievo. Dopo il vantaggio di Immobile, gli azzurri ribaltano il risultato con i gol di Milik e Insigne. Successo ottenuto con possesso palla, bel gioco e tante qualità che il Napoli ha conservato dal triennio con Maurizio Sarri. Per la soddisfazione di Carlo Ancelotti: "Questa è una squadra che ha grandissima qualità, legata all'ottimo lavoro fatto da Sarri negli anni passati – ha dichiarato l'allenatore del Napoli - Sono qui per mettere qualcosa in più, senza togliere quel che è stato fatto negli anni perchè è un qualcosa di importante a livello difensivo e di movimenti soprattutto. Se pensavo di venire a Napoli per peggiorare me ne stavo a casa, sono convinto che è molto complicato ma sono qui per migliorare. Ci sono tutti i fattori per farlo, spero serva anche la mia esperienza per migliorare tutto l'ambiente. Non ho intenzione di fare rivoluzioni, i ragazzi hanno tante qualità. Dovremo poi aggiungere qualcosa come il contropiede, cosa che potremo sfruttare in tante occasioni".

"Hamsik può fare il regista, emozionato per il ritorno"

Tante novità, tra le quali l'inserimento di Hamsik davanti alla difesa: "Ha le caratteristiche per fare il regista, perchè ha qualità, intelligenza e buona visione di gioco. È un calciatore offensivo, come lo era Pirlo ad esempio ma allora l'equilibrio lo davano calciatori come Ambrosini e Gattuso. È un equilibrio collettivo, non del singolo”. Positivo, nel complesso, il ritorno in Italia di Carlo Ancelotti. “Sono molto contento ed emozionato, anche se la gara non era iniziata bene. Eravamo lenti, poi ci siamo ripresi e abbiamo fatto bene. Questo è un gruppo sano e anche in una gara di sofferenza è riuscito a vincere. La prossima sfida contro Gattuso? Il ritorno in Italia è anche questo, ritrovi tanti calciatori e tanti amici. Ho il cuore a mille per questo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche