ChievoVerona, frattura al naso per Sorrentino. CR7 gli manda auguri di pronta guarigione

Serie A

Dopo lo scontro con Cristiano Ronaldo, è arrivato il bollettino medico per Stefano Sorrentino: frattura alle ossa nasali, trauma contusivo alla spalla sinistra e colpo di frusta cervicale. Il giocatore è stato dimesso dall'ospedale, dovrebbe rimanere fermo per un paio di settimane

SERIE A, LA DIRETTA GOL DELLA PRIMA GIORNATA

DYBALA ESULTA CON SORRENTINO A TERRA, POI SI SCUSA: "HO SBAGLIATO"

Brutte notizie per il Chievo: dopo lo scontro con Cristiano Ronaldo, il portiere Stefano Sorrentino ha riportato una frattura alle ossa nasali, oltre a un trauma contusivo alla spalla sinistra e un colpo di frusta cervicale. Intervenuto in diretta su Sky Sport 24, il 39enne ha raccontato l'incidente: "Come sto? Stavo meglio 24 ore fa quando non avevo preso la botta… Ho scoperto solo stanotte che lo scontro è stato con Cristiano Ronaldo, perché non mi ricordo più nulla di quello che è successo dopo essere andato per prendere il pallone. Ho sentito solo che qualcuno mi ha messo le mani in bocca per tirarmi fuori la lingua e poi piano piano ho cominciato a riprendere coscienza" ha raccontato il portiere. "A sentire i dottori dovrebbe volerci qualche settimana per tornare in campo, ma io voglio provarci già per domenica. Non dovrei avere problemi con il naso perché avrò la mascherina, il problema sarà il trauma cranico e il collo. Dobbiamo vedere giorno dopo giorno".

Quindi una battuta su CR7: "Prima della partita mi ero detto che avrei dovuto cercare di fermarlo in tutti i modi… e in tutti i modi ho dovuto fermarlo. Di solito è lui a prendere fallo, posso dire di essere uno dei pochi ad aver preso fallo da lui!" ha scherzato Sorrentino. "Che impressione mi ha fatto? È un campione con la C maiusola che può decidere le partite da un momento all'altro. Nel secondo tempo si è spostato sulla nostra destra ha trovato più spazio e lì si è visto di cosa è capace anche negli spazi piccoli. Il sogno di ogni bambino è quello di giocare in Serie A contro i campioni: ho cercato di godermi la giornata di ieri con la spensieratezza di un bambino e l’esperienza di un 39enne".

Le scuse di CR7 sono arrivate

Dopo qualche polemica di troppo viaggiata via web, è stato lo stesso portiere del Chievo a gettare acqua sul fuoco confermando di aver ricevuto le scuse dell'asso portoghese: "Ho ricevuto un messaggio di vicinanza e pronta guarigione da parte di Cristiano Ronaldo. Grazie leggenda!". Polemica chiusa.

Un commento sulla partita: "Non siamo partiti benissimo perché loro sono andati subito in gol, poi alla lunga siamo usciti fuori e abbiamo dato filo da torcere, andando anche in vantaggio. Sapevamo che avremmo dovuto fare la partita perfetta, poi la differenza nel finale l’hanno fatta i campioni. Quando hanno cominciato a giocare nella nostra area siamo andati in sofferenza e non riuscivamo più ad uscirne, ma se l’atteggiamento è questo ci toglieremo delle belle soddisfazioni".

Ma che impressione ha fatto vedere la nuova Juve di CR7? "Questa Juve può migliorare tantissimo, il caldo non ha aiutato. Già solo sulla panchina della Juventus vedi gente come Mandzukic, Matuidi, Emre Can che hanno fatto la finale dei Mondiali, capisci bene che squadra abbiano" ha detto il veterano del Chievo. "Sono fortissimi, una delle migliori squadre al mondo. Ma davanti a loro hanno trovato un Chievo battagliero, 'rompiscatole' come piace a me: seguendo le indicazioni del mister ci toglieremo delle soddisfazioni, dovremo correre più degli altri per riuscirci".

Il comunicato

Questo il comunicato della squadra veneta: “L’A.C ChievoVerona comunica che il portiere Stefano Sorrentino, in seguito a uno scontro di gioco avvenuto al 41’ del secondo tempo di ChievoVerona – Juventus, ha riportato una frattura alle ossa nasali, un trauma contusivo alla spalla sinistra e un colpo di frusta cervicale. La frattura alle ossa nasali è stata ridotta al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Borgo Trento, dove Sorrentino è stato trasportato al termine della partita per svolgere gli accertamenti. Il portiere gialloblù è stato dimesso dall’Ospedale di Borgo Trento dopo aver trascorso il necessario periodo di osservazione.

#TornaPrestoSorre!”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche