Quagliarella, il video del gol di tacco in Samp-Napoli

Serie A

L'attaccante della Sampdoria grande protagonista della vittoria del Ferraris contro il Napoli: il suo colpo di tacco al volo chiude la sfida con gli azzurri, regalando il 3-0 e la prima vittoria stagionale alla squadra blucerchiata. Un'altra rete da aggiungere alla lista dei fantastici gol della carriera di Fabio Quagliarella

SAMPDORIA-NAPOLI 3-0: GOL E HIGHLIGHTS

TUTTI I GOL DI TACCO PIÙ BELLI

Un gol da favola! Un gol alla... Quagliarella! Cross da destra di Bereszynsi, colpo di tacco al volo e palla all'angolino: la giocata della domenica, che condanna il Napoli alla sconfitta e regala la prima vittoria stagionale alla Sampdoria. Fabio Quagliarella contro la sua ex squadra, quella del suo cuore. Segna e non esulta, ma raccoglie l'ovazione di tutto lo stadio Ferraris. Un gol che chiude una domenica perfetta per l'attaccante e per la Samdporia, che vince 3-0 contro il Napoli di Ancelotti. Per Fabio Quagliarella una partita da protagonista, con l'assist vincente per il secondo gol di Gregoire Defrel e un eurogol che chiude definitivamente la partita. Tutto lo stadio Ferraris in piedi per applaudire l'attaccante della Sampdoria, protagonista del gol della domenica.

"Tra i primi tre della mia carriera"

Il gol più bello della carriera di Quagliarella? Ne parla lo stesso attaccante: "Forse è nei primi tre – ha dichiarato a Sky Sport - Ho visto arrivare questa palla, ho pensato che potevo prenderla soltanto con il tacco. È stato un bel gol, dispiace solo di averlo fatto contro il Napoli che è la mia squadra del cuore, sanno che io tifo per loro. Ricordo tanti gol belli, anche con la maglia del Napoli e quello da centrocampo con la Sampdoria ma anche altri con la Nazionale”. Poi sulla partita: “Era difficilissimo, contro il Napoli si rischiano brutte figure. Ma siamo stati bravissimi quando c'era da difendere e anche un po' fortunati sotto porta. Abbiamo sicuramente fatto una grande partita, smentendo gente che parla al vento e dà giudizi già nel mese d'agosto".

I gol più belli di Fabio Quagliarella

Quello segnato di tacco contro il Napoli è uno dei tanti gol fantastici segnati da Fabio Quagliarella, da aggiungere assolutamente sulla lista di quelli più belli della sua carriera. E ne sono veramente tanti. Di destro, sinistro, dalla lunga distanza e in acrobazia: Fabio Quagliarella è quello che si può definire un attaccante completo. L'attuale calciatore della Sampdoria ha segnato in tutti i modi, lasciando il segno in ogni squadra in cui ha giocato. Gol di tacco contro una ex? Un po' un déjà-vu: accadde già contro l'Udinese, ma con la maglia della Juventus. Meno spettacolare del gol segnato contro il Napoli, ma ugualmente efficace. E non è la prima volta che colpisce il Napoli con gol spettacolari, una volta ci riuscì con la maglia dell'Udinese con una fantastica girata volante dal limite dell'area. Con la maglia della Juventus ha segnato anche un gran gol in rovesciata contro il Chievo, girandosi in una frazione di secondo e infilando la palla nel set. Gesto tecnico riuscito anche con la Sampdoria, forse in maniera ancor più spettacolare, in una partita contro la Reggina al Granillo. La vittima preferita dei gol impossibili? L'Atalanta! Colpita con un fantastico pallonetto di sinistro e da una conclusione da distanza siderale con la maglia della Sampdoria e con un altro tiro da 40 metri con quella del Napoli. Infine un fantastico gol segnato in Nazionale, quello dei rimpianti: nel Mondiale del 2010 riaprì la partita con la Slovacchia con un fantastico pallonetto, che però segnò l'eliminazione dell'Italia già nella fase a gironi. Ma il gol forse più bello della carriera di Quagliarella, sicuramente quello che lo descrive meglio, è quello segnato contro il Chievo nella stagione 2006/2007. Palla che rimbalza poco avanti il cerchio di centrocampo e conclusione strepitosa che s'insacca alle spalle del portiere: un misto tra istinto e genio, sfrontatezza e classe. Tutto questo è Fabio Quagliarella.

Da Pastore a Quagliarella: la settimana dei gol di tacco

La settimana si è aperta con il gol di Pastore e si è chiusa con quello di Quagliarella, entrambi di tacco. Gesto spettacolare, che accende la fantasia. Non a caso i gol segnati con questo fondamentale vengono ricordati per molto tempo. Il più famoso? Quello di Roberto Mancini, che riuscì a battere Buffon in un famoso Parma-Lazio. Dal Mancini italiano a quello brasiliano: Amantino e lo storico gol nel derby, sempre di tacco. Poi i grandi attaccanti, da Zamorano con l'Inter a Crespo con la maglia del Parma passando per Adriano sempre in gialloblù. E ancora quello di Del Piero contro il Siena e quelli dei milanisti Menez e Lapadula, tutti colpi di tacco vincenti che hanno arricchito il campionato di Serie A. Gol di tacco da ex, come Quagliarella, è stato quello di Icardi contro la Sampdoria, segnato lo scorso anno. A Palermo ricordano quello di Biava contro la Reggina, a Verona quello di Pellissier contro il Genoa.

"Il gol è stato istinto e follia"

Nel post partita poi Quagliarella si è nuovamente concesso ai microfoni di Sky, imbeccato da un suo ex compagno di squadra come Alex Del Piero. Lo storico numero 10 della Juventus ci ha tenuto a sottolineare come con il passare degli anni il gioco dell'attaccante della Samp sia diventato più maturo e consapevole, felice di vivere un momento di forma psico-fisica invidiabile. "Tutto giusto Alex, hai ragione su tutta la linea. Chi meglio di te che hai giocato tanto sa che, quando arrivi a una certa età, se non ti mantieni bene fisicamente, dentro il campo e fuori poi diventa dura. Giampaolo chiede tanto agli attaccanti, di pressare, di correre e rientrare. Rischi che dopo 20 minuti hai i crampi. Sul gol invece è stato tutto istinto e follia: è andata bene, dai".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche