Juventus-Sassuolo, Allegri: "Ronaldo avvelenato per il gol. Non bisogna strafare, ci serviva il 3-0"

Serie A
Massimiliano Allegri e Cristiano Ronaldo (getty)

L'allenatore bianconero soddisfatto a metà dopo il 2-1 al Sassuolo: "Se esageriamo, poi andiamo in difficoltà. Dovevamo chiudere la partita. Ronaldo? Era avvelenato per il gol, peccato perchè è stato frettoloso in un paio di occasioni". Su Douglas Costa: "Ha subito un fallo ed è caduto nelle provocazioni"

DOPPIO RONALDO, JUVE-SASSUOLO 2-1

RONALDO: "AVEVO VOGLIA DI SEGNARE, SONO FELICE"

Quattro su quattro: la Juventus supera anche l’ostacolo Sassuolo. I bianconeri vincono 2-1 allo Stadium contro gli emiliani: decisivo, dopo tanta attesa, Cristiano Ronaldo, autore della sua prima doppietta in Italia. Juve ora prima da sola in classifica, anche se Massimiliano Allegri chiede di più: “Ronaldo era già andato vicino ai gol, oggi è stato frettoloso un paio di volte. Il calcio dà, il calcio toglie e ha fatto un primo gol fortunoso. Il secondo invece è stato bellissimo. Troppo leziosi? Oggi l'unico che non è andato di tacco è stato proprio Cristiano Ronaldo, era avvelenato per il gol. Abbiamo iniziato con Cancelo, dribbling e tacco. Ancora Cancelo, Bentancur, Douglas Costa... Mancavano cinque minuti, bisogna tenere palla in quelle occasioni (il gol del Sassuolo, ndr). Ci siamo incasinati, c'è stato il fallo, reazione e quello che è successo. Questi episodi ci mettono in difficoltà”. Un bilancio poi sul tridente: “Non è stata la prima volta che sono stati schierati. I terzini in ampiezza sono stati bravi. Il Sassuolo ha fatto bene, perdendo le distanze nel secondo tempo e abbiamo portato la gara dove doveva andare. Dybala titolare? "Ieri non ho detto che non giocava, bisogna stare attenti alla conferenza. Avevo detto che giocava. Lo sapevo che tanto nessuno lo capiva”. Brutta scena di Douglas Costa nel finale: “Ha subito prima un fallo. Non bisogna cadere nelle provocazioni. La gara era chiusa, bisognava fare il terzo gol ma abbiamo cominciato a giocare singolarmente e questo non va bene. Chi perde poi fa entrate e si innervosisce”, ha concluso l’allenatore bianconero.

Messa in archivio la vittoria in campionato, è iniziato il conto alla rovescia verso la Champions League: mercoledì Juventus impegnata a Valencia, fischio d'inizio alle 21. In attesa del debutto in Europa con la maglia bianconera, apriamo l'album dei ricordi di CR7...

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche