SPAL Atalanta 2-0, doppietta dell'ex Petagna: gol e highlights

Gli emiliani tornano a vincere e agguantano il Napoli a 9 punti. Decide il match la doppietta, nel giro di sei minuti, dell’attaccante a inizio ripresa. Per i bergamaschi è il secondo ko consecutivo senza segnare

SPAL-ATALANTA, LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

SPAL-ATALANTA 2-0

50', 56' Petagna

SPAL ((3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari (78' Djorou), Felipe; Lazzari (85' Simic), Kurtic, Missiroli (72' Everton Luiz), Schiattarella, Fares; Petagna, Antenucci. All.: Semplici

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Castagne, De Roon (75' Pasalic), Freuler, Gosens; Rigoni E. (38' Ilicic); Gomez (78' Barrow), Zapata. All.: Gasperini

La SPAL continua a far sognare i tifosi e fa suo anche il Monday Night della quarta giornata, mettendo al tappeto 2-0 l’Atalanta. Match-winner Andrea Petagna, che risolve la sfida con i suoi ex compagni grazie a una doppietta in sei minuti nella seconda frazione di gioco, e spinge gli emiliani in seconda posizione in compagnia del Napoli. Male i bergamaschi, incapaci di concludere in porta per tre quarti di gara, e apparsi ancora sottotono dopo aver subito l’eliminazione dall’Europa League e il primo ko in campionato, prima della sosta, contro il Cagliari. Il primo tempo è tutto sommato equilibrato, ma Gasperini si dimostra insoddisfatto. L’allenatore diventa completamente scuro in volto dopo l’intervallo, quando l’attaccante apre le marcature con un tocco sotto porta e poi le chiude con un mancino deviato da Toloi. La forza dei ragazzi di Semplici è rappresentata anche, e forse soprattutto, dalla difesa che non concede quasi nulla e raccoglie il terzo clean sheet stagionale - nessuna ha fatto meglio nei principali campionati europei -, confermandosi come la miglior retroguardia dell’intera Serie A insieme alla Samp, con appena una rete incassata.

La partita

Nessuna sorpresa nell’11 di Semplici, con Petagna, ex di giornata, che fa da partner ad Antenucci in attacco. In cabina di regia c’è Missiroli, sugli esterni giocano Lazzari e Fares. Gasperini rinuncia invece a Pasalic e sceglie Rigoni alle spalle di Gomez e Zapata. L’avvio di gara è molto equilibrato, con entrambe le squadre ad alto ritmo che provano a fare la partita. La prima occasione del match spetta agli ospiti, con il colpo di testa di Zapata che termina a lato. La SPAL pressa alto e cerca di mettere in difficoltà l’uscita palla al piede degli avversari. A metà primo tempo la strategia funziona e porta al tiro Petagna, servito dall’appoggio arretrato di Missiroli. La punta prova a piazzare la sfera nell’angolo basso, ma Gollini si distende e compie il miracolo. L’Atalanta torna a farsi vedere in fase di attacco con un ottimo spunto di Rigoni, avulso dal gioco fino a quel momento, che si inserisce centralmente e illumina di tacco per Gomez. Il destro del Papu però finisce fuori di un paio di metri. L’azione dell’ex Zenit non basta a cancellare la prima mezz’ora deludente, con Gasperini che lo sostituisce con Ilicic dopo appena 38 minuti. Si va all’intervallo senza gol.

1 nuovo post

Tre clean sheet finora nella SPAL, nessuna squadra ha fatto meglio nei top-5 campionati europei 2018-19.

- di fabrizio.moretto.1992
95' - FINISCE QUI! LA SPAL BATTE 2-0 L'ATALANTA, DECIDE UNA DOPPIETTA DELL'EX PETAGNA
- di fabrizio.moretto.1992
92' - Punizione pericolosissima di Ilicic dal limite, la palla sfiora il palo
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Quattro di recupero
- di fabrizio.moretto.1992

La SPAL, invece, potrebbe vincere il suo quarto match casalingo consecutivo in Serie A per la prima volta da febbraio 1968

- di fabrizio.moretto.1992

L'Atalanta non termina due match consecutivi di campionato senza trovare il gol da settembre 2016

- di fabrizio.moretto.1992
85' - Ultimo cambio anche per la SPAL: fuori Lazzari, al suo posto Simic
- di fabrizio.moretto.1992
80' - Ci prova Masiello a riaprire la partita. Ottimo inserimento e destro a giro dal limite, la palla finisce fuori non di molto
- di fabrizio.moretto.1992

E questo il raddoppio sei minuti dopo

- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992

Questo il gol che ha sbloccato l'incontro

- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992
78' - Cambio anche nella SPAL: Djorou per Vicari
- di fabrizio.moretto.1992
78' - Gasperini si gioca l'ultima carta: Barrow. Gli lascia il posto Gomez
- di fabrizio.moretto.1992

Un dato che dice molto sull'andamento dell'incontro: il primo tiro in porta dell'Atalanta stasera è stato effettuato al 68' minuto di gioco.

- di fabrizio.moretto.1992
75' - De Roon si becca l'ammonizione e lascia il posto a Pasalic
- di fabrizio.moretto.1992
72' - Cambio per Semplici: Missiroli lascia il posto a Everton Luiz
- di fabrizio.moretto.1992
72' - Zapata prova una giocata difficile: controllo di spalle e tiro in girata col mancino, palla larga
- di fabrizio.moretto.1992
68' - La prima risposta dell'Atalanta arriva sul destro di Gomez dalla distanza, troppo centrale per far male a Gomis
- di fabrizio.moretto.1992
63' - Ci pensa Gollini a evitare il 3-0 sulla splendida percussione di Fares che prova a chiudere col mancino in diagonale, trovando la risposta del portiere atalantino
- di fabrizio.moretto.1992

La ripresa

La SPAL rientra dagli spogliatoi con il piglio giusto e dopo cinque giri di orologio sblocca il punteggio. La firma è proprio dell’uomo più atteso, Petagna, che ribadisce in rete la respinta di Gollini sul colpo di testa di Felipe. Il vantaggio carica ulteriormente gli uomini di Semplici e manda in confusione i bergamaschi. Così, dopo altri sei minuti, arriva anche il raddoppio, ad opera ancora di Petagna, questa volta anche fortunato con la deviazione decisiva e fortuita di Toloi che scavalca il portiere e fissa il 2-0. L’Atalanta non c’è più e rischia di crollare definitivamente: prima sul tentativo di un altro ex, Kurtic, il cui sinistro da fuori non inquadra lo specchio, e poi con la splendida progressione di Fares che prova a chiudere in diagonale col mancino e chiama al terzo intervento di giornata Gollini. Al minuto 68 l’Atalanta trova il primo tiro in porta della sua partita, con Gomez che scarica il destro dalla distanza, ma è troppo centrale per impensierire Gomis. Nel finale la formazione di casa tira un po’ il fiato e concede l’ultimo forcing ai nerazzurri che, però, non dà l’effetto sperato. La SPAL centra la terza vittoria di questo campionato e fa sognare i suoi tifosi.

    

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche