Napoli, Ancelotti: "Vittoria che aumenta l'autostima. Juve? Adesso c'è il Parma"

Serie A

L’allenatore azzurro, dopo la vittoria con il Torino, si complimenta con i suoi: “La squadra sta bene e questa partita ci fa crescere in autostima. Fatto turnover perché ci sono dei giocatori che meritano di giocare per come si allenano e per come entrano in campo a partita in corso”. Infine la sfida alla Juventus: “Però adesso c’è il Parma e bisogna rimanere con i piedi per terra”

NAPOLI-PARMA LIVE

DOPPIO INSIGNE E VERDI: TORINO-NAPOLI 1-3

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE

Quarta vittoria in cinque partite per il Napoli che, in attesa dell’impegno della Juventus sul campo del Frosinone, riagguanta proprio i bianconeri in testa alla classifica a quota 12 punti. Torino steso 3-1, la migliore risposta possibile alla delusione dovita al pareggio di Champions contro la Stella Rossa. Oggi, a differenza di quanto accaduto a Belgrado, la fase offensiva ha funzionato eccome. Soprattutto grazie ad un Insigne strepitoso, autore di due gol e vero protagonista della vittoria azzurra: “E’ stata una bella vittoria – ha ammesso Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky – la squadra ha giocato la partita che doveva fare contro un avversario ostico. Sono tre punti che fanno crescere la nostra autostima e per adesso va bene così. Ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare. Nel finale siamo calati un po’ dal punto di vista dell’atteggiamento e li abbiamo rimessi in partita con una ingenuità. Ma faceva davvero molto caldo”

I prossimi impegni

Il Napoli agguanta, dunque, la Juventus in testa alla classifica. Ora il turno infrasettimanale, con gli azzurri che saranno impegnati con il Parma e i bianconeri che ospiteranno il Bologna. Infine, sabato 29, ecco il big match allo Stadium: “Ma la partita più importante è quella che ci sarà fra tre giorni – ammonisce Ancelotti – quindi facciamo un passo alla volta. Il calendario non è cambiato. O se è cambiato, non lo sapevo. Ero rimasti che mercoledì avremmo dovuto affrontare il Parma, non la Juventus. La squadra sta bene e oggi ho fatto un po’ di turnover perché ci sono dei giocatori che, per come si stanno allenando e per come entrano dalla panchina, meritavano di partire titolari. Meret? Speriamo di recuperarlo presto, tutto sta procedendo come previsto”.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche