Inter-Fiorentina, tutto quello che c'è da sapere

Serie A
inter-fiorentina_getty

Anticipo della 6.a giornata, Inter-Fiorentina è sfida argentina tra due centravanti veri, ma anche confronto tra la squadra che segna di più nella prima mezz'ora e quella che finora ha fatto più gol nei finali di gara. Viola avanti in classifica con 3 punti in più dei nerazzurri

INTER-FIORENTINA LIVE

La sfida tutta argentina tra due centravanti veri come Maurito e il Cholito; ma anche la verve di Chiesa e gli inserimenti di Nainggolan; sia Inter che Fiorentina sono reduci da un successo, ottenuto in modi diversi: 1-0 all'ultimo respiro per i nerazzurri contro la Sampdoria, rotondo 3-0 senza storia alla Spal, per la Viola, che adesso è terza in classifica (insieme al Sassuolo) con 10 punti, 3 in più dell'Inter. La squadra di Spalletti cerca l'aggancio per risalire.

Quando e a che ora si gioca Inter-Fiorentina?

Anticipo della 6.a giornata di Serie A, Inter-Fiorentina si gioca questa sera, martedì 25 settembre alle ore 21, a San Siro. E' la partita che dà il via al turno infrasettimanale che si completerà tra mercoledì e giovedì.

Dov'è possibile guardare Inter-Fiorentina?

Inter-Fiorentina sarà trasmessa in esclusiva su Sky, su Sky Sport 1 (canale 201) e su Sky Sport Serie A (canale 202). Prepartita dalle ore 20 con Sky Calcio Live.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Sono 160 i precedenti in Serie A tra Inter e Fiorentina: 65 successi nerazzurri, 51 pareggi e 44 vittorie viola.
Partite spesso ricche di gol, come dimostrano le ultime sei sfide in sono state segnate ben 28 reti, per una media di 4.7 gol a incontro. Tuttavia, l'1-1 è il risultato più frequente, verificatosi in 23 casi, l'ultimo dei quali nella partita di ritorno dello scorso campionato, proprio con i gol dei due numeri 9, Icardi e Simeone.

I precedenti in casa dell'Inter sono 80, con vittoria nerazzurra in oltre metà dei casi (47), 18 pareggi e 15 vittorie viola. In particolare, l’Inter ha vinto 16 delle ultime 19 gare di campionato contro la Fiorentina giocate a San Siro, mentre la squadra viola ha vinto le rimanenti tre (di cui due nelle ultime quattro sfide); nessun pareggio al Meazza dal 16 novembre 1996 (2-2).

Qual è lo stato di forma di Sampdoria e Inter?

Cinque successi, un pareggio e quattro sconfitte: questi gli ultimi 10 risultati dell'Inter, che in questa striscia non ha mai ripetuto lo stesso risultato per due gare consecutive. Nelle ultime 4 gare casalinghe i nerazzurri non hanno mai vinto e una striscia di 5 partite interne senza successi non si verifica dal marzo 2012: solo il Frosinone (7 partite) aspetta la vittoria interna in campionato da più partite rispetto all'Inter.
Sta decisamente bene, invece, la Fiorentina, già a quota 10 punti: nei precedenti 17 campionati ha fatto meglio solo nel 2015/16 (12 punti), dopo le prime cinque giornate. Nelle ultime 5 trasferte, per, i viola hanno collezionato tre sconfitte: in questa stagione, fuori casa, ko contro il Napoli (0-1) e 1-1 con la Samp.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Partiamo da un dato interessante: le ultime 10 reti segnate dalla Fiorentina in campionato sono state realizzate dall’interno dell’area di rigore. E nessuna squadra ha segnato più gol di testa dei viola, finora (3). Insomma, la figura del centravanti negli schemi di Pioli ha un certo peso e quel centravanti è il Cholito Simeone, già a a segno nell'ultimo incrocio con i nerazzurri tanto cari a papà Diego. Se poi a corrergli intorno c'è un motorino in perenne movimento come Federico Chiesa... Non solo scatti e corsa, però: perché il gioiellino viola è il giocatore della Fiorentina che ha tentato più conclusioni in questo campionato, 18, almeno sette in più di ogni altro compagno di squadra.

A loro proverà a rispondere, cercando il primo gol in campionato, Mauro Icardi, che alla Fiorentina ha già segnato 10 gol in Serie A, tra cui otto negli ultimi quattro incroci. Per la prima volta da quando veste la maglia dell’Inter, Maurito è ancora a quota 0 gol fatti nelle prime cinque giornate di campionato. Come lui, però, si esaltano quando vedono viola anche i due nuovi acquisti Nainggolan (3 gol contro la Fiorentina in A: solo contro Bologna, 4, e Inter, 5, ha fatto meglio) e Keita (anche per lui 3 gol in carriera alla Viola, la sua vittima preferita).

Nella Fiorentina sono a caccia di rivalse sportive Benassi, che giocò 6 partite di campionato con l’Inter nella stagione 2012/13, e Biraghi, un passato in nerazzurro anche per lui con due partite di Champions League nel 2010/11. Senza dimenticare l'allenatore, un ex anche lui: Pioli ha allenato l'Inter in 23 gare di Serie A, mantenendo una media di 1.7 punti a partita, la sua migliore alla guida di un club in A. Da avvesario dei nerazzurri invece ha disputato 12 partite, con quattro vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte.
Confronto Spalletti-Pioli dominato dal primo, imbattuto contro il collega in Serie A: cinque vittorie e un pareggio.

Se vi chiedete in quale momento potrebbe decidersi la gara, invece, sappiate che la Fiorentina è la squadra che ha segnato di più nella prima mezzora di gioco (4 reti), mentre nessuna squadra ha segnato più della "pazza" Inter negli ultimi 15 minuti (3 gol).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche