Serie A, i risultati della sesta giornata. Il Genoa batte il Chievo, Samp: rigore sbagliato nel recupero

Nel turno infrasettimanale di A vittorie casalinghe delle big che non incontrano difficoltà: 2-0 Juve sul Bologna, 3-0 Napoli sul Parma e 4-0 Roma sul Frosinone. Vince anche il Genoa con Piatek ancora in gol: 2-0 sul Chievo. Pari senza reti tra Cagliari e Samp (rigore sbagliato dagli ospiti al 91’) così come tra Atalanta e Torino

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

JUVENTUS-BOLOGNA 2-0

12' Dybala, 16' Matuidi

Juventus (3-5-2): Perin; Barzagli (86' Alex Sandro), Bonucci, Benatia; Cuadrado (76' Bernardeschi), Pjanic (64' Can), Bentancur, Matuidi, Cancelo; Dybala, Ronaldo. All. Allegri
Bologna (3-5-2): Skorupski; Paz, Danilo, Calabresi; Mbaye, Nagy, Dzemaili, Kreicj, Dijks (86' Orsolini); Falcinelli (68' Okwonkwo), Destro (68' Santander). All. F. Inzaghi

La Juve continua la sua corsa a punteggio pieno anche contro il Bologna di Inzaghi. Allegri sceglie la difesa a tre con Perin tra i pali, mentre in attacco ci sono Ronaldo e Dybala: proprio l’argentino sarà l’autore del primo gol che sblocca la partita dopo appena 12 minuti di gioco. Il suo tap in dopo parata di Skorupski su Matuidi apre il match, con l’immediato bis che non tarda però ad arrivare. Sull’assist di CR7 è proprio il francese campione del mondo a battere sulla sinistra ancora una volta il portiere del Bologna. Nella ripresa una grande parata di Skorupski su Cancelo e poco altro. Juve ancora vincente, sempre prima e sempre a punteggio pieno.

1 nuovo post
NAPOLI-PARMA 1-0
31' - Palo di Insigne! Recupero palla di Allan, che scarica per l'autore del gol del vantaggio: bravo a calciare di interno ma non fortunato. 
- di marcosal93
GOL DELLA ROMA!
ROMA-FROSINONE 3-0
35' - Non c'è storia all'Olimpico: tris di El Shaarawy! Azione costruita sulla destra con Under e Schick che chiudono il triangolo che lancia in area il turco: palla orizzontale per El Shaarawy che deposita in rete il facilissimo gol del 3-0!
- di marcosal93
GENOA CHIEVO 0-0
34' - Piatek vicinissimo al gol: palo clamoroso colpito dal limite dell'area! Il polacco addomestica il pallone e calcia col destro sul primo palo: il legno gli dice di no. 
- di marcosal93
GOL DELLA ROMA!
ROMA-FROSINONE 2-0
28' - Ancora un meraviglioso gol di tacco di Pastore! Rete fotocopia a quella contro l'Atalanta, e per giunta nella stessa porta. Cross dalla destra di Santon che l'argentino impatta col tacco destro spedendo il pallone rasoterra sul palo lontano! 2-0 Roma! Pochi istanti prima Schick aveva colpito la traversa.
- di marcosal93
JUVE-BOLOGNA 2-0
27' - Ronaldo vicino al tris! Il portoghese arriva al tiro dal limite dell'area di rigore, leggermente decentrato sulla destra. Conclusione bassa e forte ma non troppo angolata: para Skorupski. 
- di marcosal93
CAGLIARI-SAMPDORIA 0-0
25' - Squillo dei padroni di casa con Srna! Il terzino rossoblù prova a calciare dal limite dopo una respinta su corner: palla alta sopra la traversa. 
- di marcosal93
NAPOLI-PARMA 1-0
21' - Clamorosa occasione fallita da Zielinski! Insigne prova a calciare dal limite dell'area: tiro deviato sulla sinistra dove raccoglie palla il polacco. Incredibile l'errore sotto porta con palla spedita alta di mancino!
- di marcosal93
GOL DELLA JUVE!
JUVE-BOLOGNA 2-0
16' - Tutto facile per i bianconeri allo Stadium, raddoppio di Matuidi! Cross dalla sinistra di Dybala sul secondo palo per Ronaldo: CR7 rimette al centro per Matuidi che raccoglie sulla sinistra, calcia sotto la traversa e non lascia scampo a Skorupski. 
- di marcosal93
GOL DELLA JUVE!
JUVE-BOLOGNA 1-0
12' - Anche la Juve passa: rete di Dybala. Su lancio lungo dalla difesa il numero 10 dei bianconeri addomestica il pallone con la schiena che arriva a Matuidi: tiro del francese dall'altezza del dischetto respinto ma immediato tap in dell'argentino!
- di marcosal93
GOL DELLA ROMA!
ROMA-FROSINONE 1-0
2' - Avanti anche la Roma con Under! Il turco riceve palla centralmente e si libera con un tunnel per poi arrivare al tiro col mancino dai 25 metri: palla a fil di palo che batte Sportiello alla sua sinistra! 
- di marcosal93
GOL DEL NAPOLI!
NAPOLI-PARMA 1-0
4' - Insigne sblocca la prima partita della serata! Milik sfonda sulla destra e cerca al centro il compagno: Iacoponi interviene male e lascia il pallone a centro area per Insigne che, da pochi passi e di destro, trova il vantaggio!
- di marcosal93
1' - AL VIA TUTTE LE SEI PARTITE DEL MERCOLEDÌ DI SERIE A!
- di marcosal93
In campo anche il Napoli contro il Parma, la diretta testuale LIVE:
 

Napoli-Parma LIVE

Al San Paolo (diretta Sky Sport Serie A) la squadra di Ancelotti cerca conferme dopo il bel successo contro il Torino. Di fronte il Parma di D'Aversa, che lancia dal 1' Ciciretti
- di marcosal93
La Roma deve tornare a vincere, qui il LIVE del match contro il Frosinone:
 

Roma-Frosinone LIVE

I giallorossi provano a ripartire dopo il brutto ko di domenica a Bologna: all'Olimpico ospitano il Frosinone di Moreno Longo, ancora a caccia della prima vittoria in stagione
- di marcosal93
Sempre meno all'inizio delle partite di A, qui il LIVE di Juventus-Bologna:
 

Juve-Bologna LIVE

Allo Stadium la Juventus capolista a punteggio pieno affronta nel turno infrasettimanale la squadra di Inzaghi, reduce dalla bella vittoria sulla Roma

- di marcosal93
Nel frattempo iniziato da dieci minuti il secondo tempo di Udinese-Lazio. Squadre ancora sullo 0-0, qui il LIVE:
 

Udinese-Lazio LIVE

Dopo la vittoria con il Chievo, l'Udinese di Velazquez vuole continuare a stupire. Al Friuli (diretta su Sky Sport Serie A) i bianconeri ospitano la Lazio di Simone Inzaghi, reduce da tre successi di fila
- di marcosal93

ATALANTA-TORINO: STATISTICHE E CURIOSITÀ

 
Confronto numero 99 tra Atalanta e Torino in Serie A: granata avanti per 40 successi a 21; 37 pareggi completano il parziale. Il Torino non batte l’Atalanta da quattro partite in Serie A (2N, 2P), dopo che aveva vinto i precedenti tre confronti. Il finale che si è ripetuto più volte tra Atalanta e Torino nel massimo campionato è l’1-1 che ha chiuso ben 20 incroci tra le due squadre: il più recente è datato 2 dicembre 2017. Contro il Torino, l’Atalanta ha collezionato in Serie A 37 pareggi: soltanto quando ha incrociato nel massimo torneo Milan (42) e Lazio (39) ne ha portati a casa di più. L’Atalanta ha vinto le ultime due partite casalinghe di Serie A contro il Torino; i bergamaschi non sono mai arrivati a tre successi interni consecutivi contro i granata. Sei degli ultimi otto successi del Torino sul campo dei bergamaschi sono arrivati nel girone di andata. Il Torino ha strappato 15 vittorie in trasferta all’Atalanta in Serie A: soltanto contro la Juventus (16) ha fatto meglio lontano dalle mura amiche. L’Atalanta ha ottenuto soltanto due punti nelle ultime quattro partite di campionato: i bergamaschi non rimangono cinque gare senza successi da marzo 2016. Dopo una serie di cinque partite interne senza sconfitte (3V, 2N), l’Atalanta ha perso l'ultima, contro il Cagliari (0-1, settembre 2018). L’Atalanta non ha trovato il gol nell’ultima partita casalinga contro il Cagliari: non resta senza segnare per due gare di fila all’Atleti Azzurri d’Italia in Serie A da settembre 2014 (nell’occasione furono tre). Soltanto cinque punti conquistati fin qui dal Torino, che lo scorso anno, dopo le prime cinque partite giocate, ne aveva ben sei in più (11). Il Torino ha pareggiato quattro volte nelle ultime sei trasferte di campionato (1V, 1P). Nessuna squadra ha concesso più gol dell’Atalanta su sviluppo di calcio piazzato (tre, come il Chievo) in questo campionato. Il 60% dei gol segnati dal Torino (tre su cinque) sono arrivati su sviluppo di calcio piazzato: percentuale record in questo campionato. Dal suo ritorno in Serie A (2012/13), nessuna squadra ha subito più rigori (50) del Torino. Il Torino è la squadra che ha segnato il maggior numero di reti nei primi 15’ della ripresa (quattro sui cinque totali) e quella che ha subito in percentuale (29%) meno marcature (due su sette) nei secondi tempi di questa Serie A. L’Atalanta è la squadra che ha subito più gol su punizione (una diretta e due indirette) nel campionato in corso: due di queste in casa. Tutti i cinque gol messi a segno dal Torino in questa Serie A sono arrivati nel corso dei secondi tempi. Il Torino vanta una delle percentuali più alte (48%) di conclusioni nello specchio da inizio campionato, alle spalle di Roma (49%) Parma (51%). Emiliano Rigoni ha realizzato tre gol in quattro presenze in Serie A, tutti in gare giocate in trasferta. Duván Zapata ha affrontato il Torino sei volte in Serie A, andando a segno in due occasioni: nell’ottobre 2016 con l’Udinese e nel settembre 2017 con la Sampdoria. Ben nove gli incroci tra Josip Ilicic e il Torino nella massima Serie e due gol: il primo nel gennaio 2016 con la Fiorentina, il secondo proprio nello scontro con i bergamaschi del dicembre 2017, in cui mise a segno la rete dell’1-1 all’Olimpico Grande Torino. Robin Gosens ha firmato il suo primo e unico gol in Serie A proprio contro il Torino nell’aprile scorso. Quattro i confronti in Serie A tra Remo Freuler e il Torino e un gol del centrocampista svizzero, che coincide con l’ultimo messo a segno nel massimo campionato. Due assist e tre gol per ‘Papu’ Gómez in questo avvio di stagione: nessun giocatore ha preso parte attivamente a più reti per la propria squadra nella Serie A in corso. Andrea Masiello ha confezionato in questo campionato un assist, eguagliando già il record stagionale in un singolo torneo di A: cinque le sfide contro i granata e un ‘centro’ nel settembre 2016 all’Atleti Azzurri d’Italia. Daniele Baselli ha esordito nel massimo campionato proprio con l’Atalanta nel settembre 2013; con gli orobici ha giocato 50 partite per un totale di due gol in Serie A. Simone Zaza ha fatto il suo debutto in Serie A con la maglia dell’Atalanta nel marzo 2009 (tre presenze soltanto); contro i bergamaschi ha disputato quattro partite, segnando un gol nella prima sfida del novembre 2013 quando era in forza al Sassuolo. Il primo gol di Nicolas Nkoulou in Serie A è arrivato proprio contro l’Atalanta nel dicembre 2017. Roberto Soriano ha affrontato l’Atalanta in sei occasioni nel massimo campionato, firmando una rete con la maglia della Sampdoria nel settembre 2015. Emiliano Moretti ha segnato il primo gol in Serie A, dopo 87 partite dall’esordio, proprio contro l’Atalanta nell’agosto 2009 all’Atleti Azzurri d’Italia. Andrea Belotti, a segno con due reti nelle prime cinque giornate di questo campionato, ha realizzato in trasferta soltanto una delle ultime nove reti. Soualiho Meité è l’unico giocatore di questa Serie A con più di cinque conclusioni all’attivo: tutte nello specchio (sei su sei). Iago Falque, che sarà assente contro gli orobici, ha proprio nell’Atalanta la sua vittima preferita in Serie A: cinque reti in sei incontri, tra le quali la prima doppietta firmata nel massimo torneo, nel maggio 2015, con il Genoa. Quattro vittorie (tre in casa) per Gian Piero Gasperini negli otto confronti in Serie A con Walter Mazzarri (2N, 2P). Gasperini conserva un bilancio in attivo anche nelle 16 gare in cui ha incrociato il Torino in Serie A: sette successi (sei interni) a fronte di soltanto due sconfitte (7N). Sette vittorie in 18 sfide in Serie A per Walter Mazzarri contro l’Atalanta: cinque pareggi e sei passi falsi (due nelle ultime tre gare) chiudono il parziale. Sono 195 le gare dirette in Serie A da Daniele Orsato, due nella stagione in corso. Bilancio negativo per l’Atalanta con Orsato nelle 17 sfide ‘fischiate’ nel massimo campionato: cinque vittorie contro otto sconfitte, compresa l’ultima del gennaio scorso contro il Napoli (4N). Non va meglio al Torino che nei 14 incroci con il fischietto di Schio in Serie A ha perso otto volte (cinque nelle ultime sei), strappando soltanto due successi (il più recente nell’agosto 2013 contro il Sassuolo): quattro pareggi completano il quadro. Tra gli arbitri di questa stagione, Daniele Orsato è quello finora con la mano più ‘pesante’: un cartellino ogni 4,25 falli. Dopo il Sassuolo (81), il Torino è la squadra che ha commesso più falli (74) in questo campionato. Nessun giocatore è stato più scorretto di Duván Zapata (14 interventi fallosi) nella Serie A in corso.
- di Redazione SkySport24

CAGLIARI-SAMPDORIA: STATISTICHE E CURIOSITÀ

 
I precedenti in Serie A fra Cagliari e Sampdoria sono terminati con 23 successi sardi, 12 liguri e ben 29 pareggi. Di fatto il risultato più frequente fra le due squadre in Serie A è il pareggio per 1-1, esito che si è tuttavia verificato in una sola delle ultime 12 sfide nella competizione (febbraio 2017 al Ferraris). ll Cagliari non batte la Sampdoria in campionato da tre partite (2N, 1P) e ha subito ben sette gol in questo parziale. Cagliari e Sampdoria si sono affrontate tre volte di mercoledì nel massimo campionato e i rossoblù non hanno mai concesso reti ai blucerchiati in questi precedenti (1V, 2P). Cagliari imbattuto nelle ultime otto partite interne in Serie A contro la Sampdoria (4V, 4N). In 32 precedenti disputati a Cagliari nel massimo campionato, la Sampdoria ha realizzato esattamente un gol in media a partita. La Sampdoria ha trovato la vittoria solamente una volta in 24 trasferte in casa del Cagliari quando i sardi hanno trovato il gol (6N, 17P). I blucerchiati hanno segnato in ognuna delle ultime cinque trasferte a Cagliari in A dopo aver realizzato almeno un gol in una sola delle precedenti otto gare giocate in Sardegna contro i rossoblù. Cagliari imbattuto nelle ultime tre partite casalinghe di campionato (1V, 2N); i sardi non fanno meglio da settembre 2017 quando ottennero cinque successi di fila. Inoltre i sardi hanno pareggiato le ultime due gare interne in Serie A, l’ultima volta in che hanno pareggiato tre partite consecutive nella competizione risale a novembre 2014. Dopo cinque sconfitte esterne consecutive in Serie A, la Sampdoria ha vinto per 5-0 l'ultima, contro il Frosinone. Nello scorso campionato, i blucerchiati non hanno mai ottenuto due vittorie esterne di fila: l’ultima volta in cui hanno ottenuto due successi consecutivi fuori casa è stata ad aprile 2017. Il Cagliari ha ottenuto quattro punti finora: nei precedenti otto campionati di Serie A ha fatto peggio solamente nel 2012/13 alla quinta giornata (due). Il Cagliari ha utilizzato 19 giocatori diversi come titolari in questo campionato, meno solo di Atalanta e Roma (20). Il Cagliari ha pareggiato entrambe le partite casalinghe della Serie A in corso dopo essere andato in vantaggio. Sampdoria e Cagliari hanno subito tutte le reti incassate in questo campionato dall’interno dell’area di rigore. La Sampdoria ha segnato nove gol finora: dopo cinque giornate di campionato, nelle ultime sette stagioni, ha fatto meglio solamente nel 2015/16 (11). Nella Serie A 2018/19, la Sampdoria ha il miglior differenziale di gol segnati rispetto agli expected goals (+4.1), mentre solo il Parma (-2.96) ha un differenziale più basso della squadra di Giampaolo (-2.93) di gol subiti rispetto agli expected goals contro. La Sampdoria è la squadra con la miglior percentuale realizzativa in questo campionato (17%). Leonardo Pavoletti ha segnato cinque gol in cinque partite di Serie A contro la Sampdoria, sua vittima preferita nel massimo campionato. Lucas Castro ha segnato due reti in nove precedenti contro la Samp in Serie A, tra cui l’ultimo nella competizione quando indossava la maglia del Chievo. I blucerchiati sono la squadra contro la quale ha vinto più gare nella competizione (cinque successi). Diego Farias, a digiuno di gol da 19 gare consecutive di A (il suo più lungo nella competizione), ha messo a segno la sua ultima rete nel torneo alla Sardegna Arena contro la Sampdoria a dicembre 2017. Alberto Cerri ha realizzato due reti in Serie A in 17 presenze, entrambe sono arrivate quando è sceso in campo da titolare e l’ultima proprio contro i blucerchiati. Daniele Dessena, due gol in 11 partite di Serie A contro la Sampdoria, se dovesse scendere in campo raggiungerebbe le 300 presenze in Serie A in carriera (47 delle quali con la maglia della Samp). Nella stagione 2016/17, Luca Cigarini ha vestito la maglia dela Sampdoria collezionando quattro presenze nel massimo campionato. Nicola Murru ha disputato 98 partite fra A e B con Cagliari senza mai segnare dalla stagione 2011/12 alla 2016/17. Albin Ekdal ha realizzato sette gol in 116 presenze nel massimo campionato con i sardi fra il 2011 e il 2015. Emil Audero è il portiere con la miglior percentuale di parate (88%) nella Serie A 2018/19. Gregoire Defrel, a secco contro il Cagliari in A in quattro precedenti, ha segnato quattro reti in questo torneo con sette tiri tentati; tanti quelli realizzati con i precedenti 24 nella competizione. Fabio Quagliarella ha segnato quattro gol e fornito un assist nelle ultime tre sfide con il Cagliari in Serie A. Gastón Ramírez ha trovato il gol solo una volta nelle ultime 25 presenze nel massimo campionato: proprio contro il Cagliari ad aprile. L’ultimo gol segnato da Dennis Praet in Serie A è stato messo a segno contro il Cagliari nella vittoria 4-1 di aprile del Ferraris. Gianluca Caprari, una rete realizzata contro il Cagliari in cinque sfide in A, in caso di presenza nel match taglierebbe il traguardo delle 100 partite disputate nel massimo campionato. Rolando Maran ha affrontato sei volte Marco Giampaolo in Serie A da allenatore e ha conquistato i tre punti in tre precedenti, due pareggi ed un successo per la squadra allenata da Giampaolo completano il quadro. Maran è imbattuto in panchina in cinque confronti casalinghi in A contro la Sampdoria (4V, 1N). Le squadre allenate da Giampaolo hanno sempre subito gol in trasferta contro il Cagliari nel massimo campionato. Solo Allan (20) ha subito più falli di Nicolò Barella (16) nel campionato in corso. Gianluca Rocchi ha diretto la gara di A fra Cagliari e Sampdoria di ottobre 2012 che si è conclusa con il suicceso dei sardi per 0-1 al Ferraris. Bilancio di cinque vittorie, altrettanti pareggi e nove sconfitte per il Cagliari in Serie A con Rocchi alla direzione. Dall’altra parte, la Sampdoria ha pareggiato ben nove dei 18 incontri disputati nel massimo campionato arbitrati da Rocchi; tre vittorie e sei sconfitte completano il quadro.
- di Redazione SkySport24

GENOA-CHIEVO: STATISTICHE E CURIOSITÀ

 
Il Chievo ha vinto nove dei 20 incontri con il Genoa in Serie A. Sette le vittorie per i rossoblù, quattro pareggi completano il bilancio. Il punteggio che si è verificato più volte tra le due squadre è l’1-0 in favore del Genoa (in quattro occasioni), risultato con cui si è conclusa anche l’ultima sfida. Bilancio in parità nelle ultime 10 sfide tra Chievo e Genoa con quattro vittorie per parte e due pareggi. Solo una volta nelle ultime sette sfide il Genoa ha segnato più di una rete al Chievo: vittoria 3-2 in casa dell’ottobre 2015. Nell’ultima sfida in Serie A contro il Genoa il Chievo non ha trovato il gol: nel massimo campionato i clivensi non sono mai stati due partite di fila senza segnare ai rossoblù. Il Genoa ha vinto solamente due delle ultime otto sfide casalinghe con il Chievo in Serie A (1N, 5P), parziale nel quale i veneti hanno sempre trovato il gol. Cinque le vittorie del Chievo nelle sfide contro il Genoa in Serie A giocate al Ferraris. Completano il bilancio tre vittorie rossoblù e due pareggi. Il Chievo ha trovato la via del gol in nove dei 10 precedenti in Serie A al Ferraris contro il Genoa. E' dal febbraio 2010 che i rossoblù non mantengono la porta inviolata. Un solo precedente giocato di mercoledì tra queste due squadre in Serie A: il pareggio 1-1 al Ferraris del settembre 2017. Il Genoa ha vinto le prime due partite casalinghe in questa Serie A: non accadeva dal 2009 (contro Roma e Napoli). Il Genoa non pareggia in campionato dallo scorso aprile: in 11 partite per i rossoblù quattro successi e sette sconfitte. E nemmeno un pareggio nelle ultime sette partite interne in campionato per il Genoa, che nel parziale ha ottenuto cinque successi e due sconfitte. Il Chievo è rimasto a secco di gol in due delle ultime tre gare disputate in Serie A: tante quante nelle precedenti 13. Nemmeno un successo per il Chievo nelle prime cinque giornate di campionato: ai veneti era accaduto solo una volta nella loro storia in A, nel 2006/07, l’anno dell’unica retrocessione in B. Il Genoa ha già subito tre gol di testa, più di ogni altra squadra in questo campionato. Il Chievo è la squadra che ha concesso più tiri nello specchio in questo campionato (38). Tutte le 10 reti subite dal Genoa in questa Serie A sono arrivate da dentro l'area di rigore. Solo il Chievo ne ha subite di più in questo modo (11). Il Chievo ha già subito tre gol nei primi 15 minuti. Più di ogni altra squadra in questa Serie A. Nessuna squadra in questo campionato ha subito più gol del Chievo sugli sviluppi di un calcio d'angolo (due). I giocatori del Chievo hanno tirato 50 volte e toccato 65 palloni nell'area di rigore avversaria. Meglio solo del Frosinone. Il Genoa ha un valore di expected goals di 4.3 in questo campionato (il quarto più basso in Serie A), ma ha segnato sette gol, quindi 2.7 in più di quanto avrebbe dovuto. Al tempo stesso Genoa e Chievo hanno subito più reti rispetto a quelli previsti dagli expected goals, rispettivamente 2.9 e 2.3. Il Genoa ha vinto solo una delle ultime otto partite giocate di mercoledì. L'ultimo successo risale all'aprile 2016 contro l'Inter (3N, 4P). Nelle ultime cinque sfide giocate di mercoledì il Chievo ha raccolto quattro pareggi (1P). Krzysztof Piatek ha segnato in tutte le prime quattro giornate di campionato: potrebbe diventare il primo giocatore della storia del Genoa ad andare a bersaglio in tutte le prime cinque partite di A della stagione. Krzysztof Piatek ha realizzato cinque gol nelle sue prime quattro presenze in assoluto in Serie A, l'ultimo giocatore a riuscirci era stato Andriy Shevchenko (ottobre 1999). Domenico Criscito ha già fornito tre assist vincenti: nessuno ha fatto meglio in questa Serie A. Stefano Sorrentino ha effettuato 20 parate con una percentuale del 77%. Solo Audero ne ha registrate di più in questa Serie A. Giaccherini ha già segnato tre gol contro il Genoa in Serie A con tre squadre diverse (Juventus, Bologna e Napoli): a nessuna squadra ha realizzato più gol in campionato. Valter Birsa ha giocato le sue prime nove partite di Serie A con la maglia del Genoa, nella stagione 2011/12: ai liguri ha segnato un solo gol in campionato, proprio al Ferraris, nell’aprile 2017. Solo tre giocatori (Brozovic, Koulibaly e Alex Sandro) in questa Serie A hanno effettuato più passaggi di Ivan Radovanovic (322). 29 presenze in Serie A con la maglia del Chievo per Zukanovic: tutte nel 2014/15 condite anche da due reti. Anche Spolli ha vestito la maglia del Chievo in Serie A collezionando 31 presenze tra il 2015 e il 2017. Nella scorsa stagione Rossettini ha indossato la maglia del Genoa 23 volte in Serie A. Passato rossoblù nella massima serie anche per Tomovic (14 presenze nel 2009/10). Federico Barba ha segnato l'ultimo dei suoi due gol in Serie A proprio contro il Genoa: nel marzo 2015 quando vestiva la maglia dell'Empoli. Questa sarà la prima sfida in assoluto in panchina in A tra Davide Ballardini e Lorenzo D'Anna. Ballardini ha un bilancio in perfetta parità contro il Chievo. Nei 10 precedenti quattro vittorie, due pareggi e quattro sconfitte. Sconfitta per il Genoa nell'unico precedente in Serie A con l'arbitro Pasqua: nel marzo 2018 in casa del Napoli. Pasqua ha già arbitrato il Chievo in questa stagione nella sconfitta contro la Juventus alla prima di campionato. Quella è anche l'unico ko dei clivensi con questo direttore di gara in quattro precedenti.
- di Redazione SkySport24

ROMA-FROSINONE 4-0

2' Under, 28' Pastore, 35' El Shaarawy, 87' Kolarov 

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Fazio (45' Marcano), Kolarov; De Rossi (82' Pellegrini), Nzonzi; Under, Pastore (67' Zaniolo), El Shaarawy; Schick. All. Di Francesco
Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Crisetig, Cassata (72' Soddimo), Beghetto; Ciano (72' Campbell), Pinamonti (66' Ciofani). All. Longo

Spettacolo all’Olimpico in un primo tempo dominato interamente dalla Roma di Di Francesco, chiamata a riscattare tre ko e un pari nelle ultime quattro giocate tra campionato e Champions League. Il 4231 mandato in campo vede Under, Pastore ed El Shaarawy alle spalle di Schick, e saranno proprio i tre trequartisti a rifilare i tre gol del primo tempo al Frosinone che indirizzano già l’intero match. Prima la rete di Under dalla distanza, dunque il magico tacco di Pastore - fotocopia in tutto e per tutto a quello già realizzato contro l’Atalanta - e infine l’appoggio in rete di El Shaarawy sull’assist di Under. Partita già chiusa nei primi 45’ che nel secondo tempo regala anche il poker di Kolarov. Di Francesco torna ai tre punti e sale in classifica a quota 8.

NAPOLI-PARMA 3-0

4' Insigne, 47' e 85' Milik

Napoli (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz, Allan, Diawara, Zielinski (76' Verdi); Insigne (68' Mertens), Milik (85' Ounas). All. Ancelotti
Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Gobbi; Deiola, Stulac, Barillà; Ciciretti (61' Siligardi), Inglese (65' Ceravolo), Di Gaudio (78' Sprocati). All. D'Aversa

Ancelotti sfida una delle squadre del suo passato confermando il 442 con Insigne ancora accentrato da seconda punta a muoversi alle spalle della punta vera: Milik. Sono proprio loro due infatti a confezionare la rete del vantaggio che arriva dopo 4 minuti (la prima della serata di A): il polacco sfonda sulla destra e cerca il compagno al centro. Iacoponi interviene ma si dimentica il pallone in area e per il “24” del Napoli è tutto facile per l’1-0 che conduce le squadre al break (nonostante le tantissime palle gol avute dai padroni di casa). La ripresa premia però immediatamente, e meritatamente, la squadra di Ancelotti, con sempre Insigne e Milik protagonisti ma capaci di scambiarsi il favore: assist del 24 e gol del 99, che fredda col sinistro Sepe per il bis. Il tris arriverà nel finale ancora con Milik su assist di Verdi. Ancelotti si prepara così al meglio per la trasferta dello Stadium. 

ATALANTA-TORINO 0-0

Atalanta (3-4-3): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Freuler (72' Pasalic), De Roon, Gosens; Rigoni (63' Ilicic), Zapata (84' Tumminiello), Gomez. All. Gasperini 
Torino (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Djidji; De Silvestri (77' Lukic), Baselli (89' Zaza), Rincon, Meité, Ola Aina; Parigini (70' Berenguer); Belotti. All. Mazzarri 

Torino reduce dal ko contro il Napoli, Atalanta dal pari 2-2 acciuffato all’ultimo istante contro il Milan. Gasperini per tornare alla vittoria manda in campo Rigoni dal primo minuto (e non Pasalic come a San Siro) alle spalle di Gomez-Zapata, mentre la novità per Mazzarri è Parigini per Soriano alle spalle di Belotti nel suo 3511. All’intervallo poche emozioni e risultato fermo sullo 0-0, nonostante una grande chance proprio per Rigoni che spreca solo contro Sirigu sull’ottimo assist di Zapata. Nel secondo tempo nessuna rete e pochi brividi, col match che finisce (quasi) inevitabilmente sullo 0-0.

CAGLIARI-SAMPDORIA 0-0

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Klavan, Pisacane (86' Andreolli), Padoin; Castro, Cigarini (64' Bradaric), Barella; Joao Pedro (64' Ionita); Farias, Pavoletti. All. Maran 
Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Barreto, Ekdal, Praet (80' Jankto); Ramirez (62' Linetty); Quagliarella (85' Kownacki), Defrel. All. Giampaolo
Note: al 91' rigore sbagliato Kownacki (S)

Due sconfitte per Cagliari e Samp nell’ultimo turno, e grande occasione di riscatto per entrambe nell’infrasettimanale di A. Farias-Pavoletti è la coppia d’attacco di Maran, mentre Giampaolo sceglie Ramirez alle spalle di Quagliarella e Defrel. Nessun gol nei primi 45’ del match che nella ripresa si infiamma con due grosse chance maturate nell’arco di quattro minuti: prima Farias colpisce il palo ad Audero battuto, dunque Defrel stampa sulla traversa un colpo di testa a porta vuota dal cuore dell’area di rigore. Il tris di legni arriva poi intorno al 70’ con Linetty entrato poco prima per Ramirez, ma è di Kownacki l’occasione più ghiotta: col rigore paratogli da Cragno al 91’ che blocca il risultato sul pari.

GENOA-CHIEVO 2-0

42' Piatek, 54' Pandev

Genoa (3-4-1-2): Radu; Biraschi, Spolli, Criscito; Pedro Pereira, Romulo, Hiljemark (78' Mazzitelli), Lazovic (74' Zukanovic); Pandev (56' Bessa); Kouame, Piatek. All. Ballardini 
Chievo (4-3-3): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic (48' De Paoli), Rossettini, Barba; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj (55' Birsa); Leris (79' Pellissier), Stepinski, Giaccherini. All. D'Anna

La costante è la solita: segna sempre Piatek. Nel primo tempo della sfida contro il Chievo così come già altre cinque volte in questo campionato: la sua rete nel finale di primo tempo è infatti la sesta, arrivata con un diagonale di destro su assist di Lazovic. Nella ripresa ci pensa immediatamente Pandev a chiudere il match con un colpo da biliardo di sinistro dal limite. Genoa che sale all'ottavo posto della classifica quota 9. Il Chievo rimane ultimo a -1.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche