Nuova vita in panchina per Pirlo, Gilardino e Batistuta: è ufficiale

Serie A

La Federazione ha annunciato che diversi campioni passati per la Serie A hanno ricevuto ufficialmente l’abilitazione ad allenare, tra cui anche Bonera, Thiago Motta, Montero e Matuzalem

TOTTI, SILURO A NEDVED: "FORTE, MA CHE PIAGNONE"

DZEKO SI RACCONTA: "QUELLA NOTTE COL BARCELLONA..."

La nuova vita da allenatori comincia oggi, per tanti ex giocatori che per anni sono stati volti del nostro calcio. L’annuncio è stato fatto dalla Federazione, che attraverso i propri profili social ha anche pubblicato una foto che li ritrae tutti insieme, dopo l’ufficializzazione dell’abilitazione ad allenare.

Andrea Pirlo: l’ex centrocampista di Inter, Milan e Juventus tra le altre ha dato l’addio al calcio lo scorso maggio, quando San Siro è stato il teatro della Notte del Maestro, la sua ultima partita che ha visto con lui tanti compagni e rivali storici. Tuttavia, l’ultima gara da professionista disputata risale al novembre del 2017, in corrispondenza del finale di stagione di MLS dove ha giocato con la maglia del New York City.

Alberto Gilardino: la decisione del ritiro dal calcio giocato, per l’attaccante, è arrivata invece nelle ultime settimane. Rimasto svincolato dopo l’ultima stagione disputata con la maglia dello Spezia in Serie B, ha atteso per qualche tempo un’offerta interessante, che però non è arrivata. Così è maturata la scelta di dedicarsi soltanto alla vita in panchina.

Gabriel Batistuta: le sue ultime tracce da calciatore risalgono al 2005. Dopo aver fatto alcune esperienze lontane dal campo, da commentatore televisivo e giocatore di polo, è entrato a far parte dello staff tecnico della nazionale argentina nel 2010. È diventato allenatore l’anno successivo, ma poi ha ricoperto un ruolo da dirigente nel Colon. Ora ha ottenuto l’abilitazione anche in Italia.

Daniele Bonera: lui in realtà non si è ancora ritirato, è tuttora tesserato con il Villarreal, con cui ha esordito in stagione nello scorso turno di Europa League, unica presenza collezionata sinora. Il suo contratto scadrà nel 2019, al termine del quale potrebbe intraprendere la carriera di allenatore.  

Paolo Cannavaro: l’ex difensore di Napoli e Sassuolo ha scelto alla fine del 2017 di seguire il fratello Fabio in Cina e di lasciare il calcio giocato. È entrato nel suo staff tecnico al Guangzhou Evergrande, in attesa magari di avere una panchina tutta per sé da gestire.

José Chamot: in Italia lo ricordiamo con le maglie di Pisa, Foggia, Lazio e Milan negli anni Novanta e all’inizio degli anni Duemila. Si è ritirato dal calcio giocato nel 2006 quando era con il Rosario Central, club con cui ha intrapreso le prime esperienze come collaboratore tecnico, riuscendo anche a guidare la squadra per un breve periodo.

Matuzalem: l’ex centrocampista è un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano. Ha vestito le maglie di Napoli, Piacenza, Brescia, Lazio, Genoa, Bologna e Verona, prima di vestire la maglia del Miami FC e del Monterosi in Serie D. Conclusa la stagione lo scorso giugno, ha deciso di diventare allenatore.

Paolo Montero: storico difensore della Juventus (che l’ha prelevato dall’Atalanta), dove ha giocato per nove anni, ha già allenato in Sudamerica, sia in Argentina che nel nativo Uruguay.  

Thiago Motta: uno degli eroi del Triplete dell’Inter, Thiago Motta si è ritirato al termine della scorsa stagione, dopo aver trascorso sei stagioni al Paris Saint-Germain. È rimasto a Parigi dove gli è stata affidata la guida di una formazione del settore giovanile del club.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche