Roma-Lazio, Di Francesco: "Giocato un derby da uomini"

Serie A
L'allenatore della Roma Di Francesco commenta il derby vinto sulla Lazio (Lapresse)

L'allenatore giallorosso soddisfatto dopo il 3-1 alla Lazio: "Abbiamo giocato un derby da uomini, c'è stata la reazione che avevo chiesto. Questo atteggiamento ci porterà a toglierci tante soddisfazioni"

ROMA DA SOGNO, LAZIO BATTUTA 3-1 NEL DERBY

Tre gol e tre punti per provare ad allontanare definitivamente il momento difficile: Roma che si aggiudica il derby contro la Lazio per 3-1 e si rilancia in campionato. "I tre giorni di ritiro dopo il Bologna sono serviti per allontanare le paure, per confrontarci e per mettere fine a un malcontento che ci poteva stare. Abbiamo giocato un derby da uomini, reagendo da uomini proprio come avevo chiesto. Nelle difficoltà abbiamo tirato fuori quel qualcosa in più, questo mi fa capire che questa non può essere una squadra così differente rispetto al passato", le parole dell'allenatore giallorosso ai microfoni di Sky Sport nel post gara. Di Francesco non nasconde la soddisfazione per la prova dei giallorossi: "Abbiamo lavorato tanto, mi fa piacere che questo aspetto venga sottolineato: io ho lavorato con i tre in fase di possesso per cercare i triangoli offensivi e difensivi. L'atteggiamento messo in campo oggi ci porterà a toglierci tante soddisfazioni. Questa squadra non ha perso identità rispetto al passato, sviluppiamo sempre lo stesso pensiero di calcio. Ma questa volta nei miei ragazzi ho visto facce differenti e occhi diversi. Voglio sempre questo atteggiamento", ha proseguito.

"Dopo la rete subita ero sicuro di poter fare gol"

L'allenatore della Roma ha poi analizzato così il match: "Sull'1-0 eravamo in controllo così come successo contro il Chievo, poi Fazio ha sbagliato ma per fortuna si è riscattato. Ero sicuro che avremmo avuto altre opportunità per fare gol, siamo ripartiti 4-5 volte benissimo, anzi abbiamo sfruttato non proprio al meglio la superiorità numerica, ma stiamo crescendo anche in questo. Pellegrini? Prima della partita gli ho spiegato che poteva prendere il posto di De Rossi che non stava benissimo o il posto di Pastore, era una situazione già provata", le parole di Di Francesco. "Dzeko nervoso con i compagni? In alcune situazione aveva ragione perchè doveva essere servito meglio. Comunque ha lottato molto con Acerbi, io da lui mi aspetto quella qualità che ha, non gli chiedo di fare rincorse di 100 metri o di lavorare sui mediani, perderebbe tantissimo, abbiamo bisogno di tutti e io me lo tengo stretto, dico solo che in certi momenti della partita bisogna saper soffrire anche senza gol: ma sono sicuro che da da domani penserà già a fare gol al Viktoria Plzen. Pastore? Ha avuto un problema al polpaccio, non penso sarà disponibile per la Champions, magari mi farà una sorpresa", ha concluso l'allenatore della Roma.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche