Milan-Chievo, le probabili formazioni

Serie A

Gattuso mette da parte la tentazione due punte: Higuain torna titolare anche in campionato, panchina per Cutrone. Abate e Rodriguez verso l'impiego dal primo minuto sugli esterni. D'Anna con il 4-3-2-1, con Stepinski unica punta

MILAN-CHIEVO LIVE

Due successi consecutivi tra campionato (4-0 nella trasferta contro il Sassuolo) ed Europa League (3-1 in rimonta contro l'Olympiakos a San Siro), adesso il Milan di Rino Gattuso è chiamato a confermare gli ultimi risultati positivi contro il Chievo Verona, sempre davanti ai propri tifosi, nel match che si giocherà domenica pomeriggio alle ore 15. Una gara da non fallire per i rossoneri, chiamati a inseguire in campionato dove attualmente si trovano al 12esimo posto (ma con una gara in meno, quella da recuperare contro il Genoa) a quota 9 punti. Situazione di classifica decisamente negativa per il Chievo, con la squadra allenata da D'Anna attualmente all'ultimo posto a -1 (per via della penalizzazione): cinque sconfitte (le ultime tre consecutive), due soli pareggi e ancora nessun successo per i gialloblù in questo complicatissimo avvio di stagione. Un match dunque tutto da vivere, con i rossoneri favoriti alla vigilia, ma con un Chievo alla ricerca della svolta.

Milan, la probabile formazione: gioca Higuain, panchina per Cutrone

Dopo la mossa tattiche che ha permesso ai rossoneri di ribaltare il risultato contro l'Olympiakos in Europa League, la tentazione di un Milan a due punte fin dal primo minuto è sempre più forte ma per il momento impraticabile secondo Gattuso. L'allenatore infatti, almeno per il momento, considera l'attacco a due punte (Higuain e Cutrone) più una mossa da utilizzare nel secondo tempo a partita in corsa, pista che invece potrebbe essere maggiormente praticabile da gennaio nel caso in cui a Milanello arrivasse una terza punta dal calciomercato. Analizzando i numeri dei due principali attaccanti rossoneri i dati sono abbastanza chiari: Higuain e Cutrone segnano, tanto. 540 minuti su 540 minuti per Higuain: 4 gol per l'argentino nelle ultime quattro partite, un gol ogni 135 minuti. Il giovane attaccante italiano invece segna un gol ogni 29 minuti: 3 in 5 gare (mai titolare) nel computo complessivo stagionale. Numeri che 'invogliano' Gattuso, che però contro il Chievo tornerà a schierare il Milan con l'ormai classico 4-3-3: tra i pali spazio a Gigio Donnarumma, portiere di campionato (Reina invece titolare in europa), linea difensiva a quattro con a destra Abate – autore di un'ottima prova contro il Sassuolo – al momento avanti nel ballottaggio con Calabria, Musacchio e Romagnoli coppia centrale, con Ricardo Rodriguez leggermente favorito su Laxalt sull'out di sinistra; pochi dubbi a centrocampo con Kessié che torna titolare dopo il turno di riposo in Europa League, al suo fianco confermati Biglia e Bonaventura. Nessuna novità nel tridente offensivo: Suso giocherà titolare a sinistra, Calhanoglu a destra, mentre al centro dell'attacco ci sarà Higuain pronto a tornare a giocare in campionato (ha giocato e segnato giovedì scorso in Europa League) dopo aver saltato le sfide con Empoli e Sassuolo per infortunio.

Milan (4-3-3), la probabile formazione: Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.

Chievo Verona, la probabile formazione di D’Anna

Solo 5 gol fatti, 16 subiti: 5 sconfitte, due pareggi e ancora zero successi. La prima parte di stagione del Chievo Verona (resa ancora più complicata dalla penalizzazione, attualmente la squadra di D'Anna è a -1) è racchiusa in questi numeri. Il match di San Siro contro il Milan almeno sulla carta sembra proibitivo, ma la formazione gialloblù spera in una svolta. Pochi i dubbi di formazione per D'Anna che ha praticamente già pronto il suo undici per il match di San Siro: Sorrentino in porta, difesa a quattro composta – da destra a sinistra – da Depaoli, Bani, Rossettini e Barba, con quest'ultimo ancora adattato da esterno, a centrocampo Rigoni e Hetemaj agiranno ai lati di Radovanovic, mentre Leris e Birsa (ex di turno) avranno il compito di supportare l'unica punta Stepinski. Indisponibili invece Djordjevic, Giaccherini, Cacciatore, Obi e Tomovic.

Chievo Verona (4-3-2-1), la probabile formazione: Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Leris, Birsa; Stepinski. Allenatore: D'Anna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche