Suso-Higuain, cresce l'intesa: i numeri della coppia rossonera

Serie A

Grandi protagonisti nel successo rossonero contro il Chievo Verona, tra i due aumenta sempre più il feeling in campo: lo spagnolo è il miglior uomo assist d'Europa insieme a Sancho, il Pipita sempre più decisivo

HIGUAIN SEGNA, "TAMPONAMENTO" IN CURVA. VIDEO

MILAN-CHIEVO: GOL E HIGHLIGHTS

Si cercano con insistenza da inizio campionato e adesso – dopo le difficoltà dei primi match – iniziano a trovarsi sempre più come conferma la partita contro il Chievo Verona: Suso inventa e fornisce assist, Gonzalo Higuain ringrazia e segna. Le fortune del Milan di Gattuso in questa stagione dipenderanno molto dal feeling della coppia Suso-Higuain. Due assist dello spagnolo per l'argentino nel successo contro il Chievo Verona a San Siro, un altro per Bonaventura nello stesso match: totale 6 passaggi vincenti in stagione, un primato in Europa (per quel che riguarda i cinque principali campionati europei) condiviso con Sancho del Borussia Dortmund. Prima di Suso contro il Chievo Verona, l'ultimo giocatore che aveva fornito tre assist nel corso dello stesso match in Serie A era stato Calhanoglu in Milan-Fiorentina nello scorso maggio. Gattuso non ha mai nascosto l'importanza dello spagnolo per il suo Milan e i fatti danno ragione all'allenatore rossonero: Suso infatti ha preso parte attiva a otto gol in sette partite con il Milan in questo campionato (due gol e sei assist).

Suso inventa, Higuain segna: i numeri della coppia rossonera

Numeri – quelli di Suso – che fanno la felicità degli attaccanti, Gonzalo Higuain su tutti: le tre reti realizzate dal Pipita a San Siro con la maglia del Milan in campionato sono tutte arrivate grazie ad un assist di Suso. Segnale di un'intesa che aumenta sempre più con il passare dei minuti. "Il rapporto con Suso? Quando giocavo in altre squadre lo guardavo: è un giocatore fantastico che quando alza la testa ha la qualità di mettere la palla ovunque", le parole dell'argentino subito dopo la vittoria sul Chievo. Prima doppietta in rossonero per Higuain, salito già a quota sei reti tra Serie A (4) ed Europa League (2): da quando si è sbloccato contro il Cagliari, l'argentino non si è più fermato: curiosità, Higuain ha segnato quattro gol in questo campionato con solo sei tiri nello specchio.

Del Piero al Club: "Suso-Higuain? Conoscenza fondamentale. Pipita ha dente avvelenato"

Ad analizzare l'intesa tra Suso e Higuian ci sono le parole di Alessandro Del Piero rilasciate al 'Club' di Sky Sport: "Credo che ci sia anche un momento di conoscenza perché non puoi pretendere che due giocatori che giocano da comunque relativamente poco tempo insieme si capiscano subito al volo. Io credo che abbiano visto le immagini, che si siano parlati: non perchè abbia ragione Higuain, ma perché magari è più facile che in quel tipo di occasione lui si faccia trovare più indietro perché magari c'è l'area intasata. Nel primo gol di Higuain al Chievo, Suso non pensa nessuno di controllare la palla ma lo serve subito. La conoscenza credo che sia fondamentale, poi con alcuni e in alcuni momenti nasce un feeling particolare, ma quello nasce più avanti, quando ci si conosce di più, dopo qualche anno", le parole dell’ex numero 10 della Juventus. Che poi su Higuain aggiunge: "Non dico che Gonzalo abbia il dente avvelenato, però… un filo di motivazioni aggiunte a un ragazzo che già è molto professionista e pretende il massimo, che da tempo fa delle annate straordinarie, anche alla Juve e al Napoli e ancora prima. Arriva al Milan che aveva bisogno di un giocatore come lui: Higuain si sente molto importante, riesce a segnare a coinvolgere i compagni. Questo è un qualcosa che gli fa bene.  In più ha qualcosa in tasca per alcune partite secondo me… a livello emotivo è giusto che sia cosi: lui ha lasciato il posto a CR7 e ovvio che gli 'girano' un po'", ha affermato Del Piero.

Cambiasso e Bergomi al Club: "Suso determina, è veramente bravo"

Dell'importanza di Suso con il Milan ha parlato, sempre al 'Club' anche Cambiasso: "Giocatori come Suso e Callejon ci dimostrano come gli spagnoli il calcio lo capiscano: è difficile che facciano una giocatore diversa rispetto a quello che si dovrebbe fare. Quando c'è un giocatore come Suso che sai che ti farà fame e alla fine ti fa male: o sono tutti impreparati o vuol dire che è veramente bravo". Di Suso ha parlato sempre al Club anche Bergomi: "E' il giocatore che determina di più nel Milan e ne sono convinto da tantissimo tempo. L'assist più bello è quello fatto con l'Atalanta dove rientra e serve Higuain: quelli contro il Chievo sono assist belli, ma non 'alla Suso'. Lo spagnolo inoltre deve sempre trovare l'imprevedibilità degli inserimenti che possono arrivare da Bonaventura o dalla punta esterna che va a tagliare, non c'è solo Higuain".  

I più letti