Fiorentina, Vitor Hugo nel ricordo di Astori: "Giochiamo per qualcuno, non contro qualcuno"

Serie A

Il difensore brasiliano al Corriere Fiorentino: "Noi siamo diversi da qualsiasi altra squadra, perché noi giochiamo per qualcuno, non per qualcosa. Davide è sempre con noi"

BIRAGHI, GOL E DEDICA SPECIALE: "È PER ASTORI"

ASTORI, LA COMPAGNA RACCONTA LA VITA SENZA DAVIDE

 

"A Davide penso ogni giorno. Lui è con noi. Il suo posto è sempre lì, negli spogliatoi, e nessuno glielo potrà togliere. Mai. Prendere il suo posto in campo è una grande responsabilità, che provo ad onorare al meglio dando tutto me stesso ogni giorno anche se so che non potrò mai nemmeno avvicinarmi a lui", Vitor Hugo – difensore brasiliano della Fiorentina – mette da parte l’allegria che da sempre lo contraddistingue. Il ricordo di Davide Astori è un pensiero troppo forte e doloroso. Ma sempre presente nella sua mente e in quella di tutti i suoi compagni. "Per me quel giorno, a Udine, il campionato era finito. Pensavamo che non potessimo più giocare", racconta in esclusiva al Corriere Fiorentino il difensore classe 1991. Vitor Hugo poi prosegue, ricordando i giorni che seguirono il dramma della morte di Astori: "Abbiamo ricevuto messaggi da tutto il mondo. Soprattutto, ci sono stati i tifosi. Il supporto che ci hanno dato è stato incredibile e allora abbiamo capito che non potevamo fermarci. Anzi. In quei momenti ci siamo detti che avremmo giocato sempre per lui. È stata la svolta".

"Noi siamo diversi, perché noi giochiamo per qualcuno"

"Anche i giocatori nuovi, arrivati in estate, appena hanno messo piede al centro sportivo hanno capito che questa Fiorentina è diversa da tutte le altre squadre. Perché noi giochiamo per qualcuno, non per qualcosa”, ha affermato Vitor Hugo. Inventore dello speciale saluto dedicato all’ex capitano viola dopo il gol realizzato al Benevento: "Quel gesto mi è venuto d’istinto, mi sembrava il modo giusto per onorarlo. Ci penso sempre. Nello spogliatoio continuiamo a cantare i cori per Davide. Ci dà forza. Il ruolo di Pioli in questa reazione? Fondamentale. E' stato come un babbo. Ci ha raccolto, prendendosi cura di noi come fossimo suoi figli” ha proseguito il difensore viola.

"Vogliamo l'Europa. Davide sarebbe orgoglioso di noi"

Vitor Hugo che analizza poi la prima parte di stagione della Fiorentina: "Siamo partiti bene. Davide sarebbe felice e orgoglioso di noi. Europa? Ce lo siamo detti fin dal primo giorno, dobbiamo fare meglio dello scorso campionato. Mi piace stare in una squadra così giovane, credo che questo sia anche il nostro punto di forza. Giocare con Pezzella? German sta facendo grandissime cose, merita tutto quello che sta vivendo. È uno dei difensori più forti del campionato ed è sempre più leader. Cinque mesi fa non era così...ma da quando ha preso la fascia è cresciuto in personalità, ci guida, come faceva Davide. Simeone sta attraversando un momento difficile? Cholito è sempre Cholito. Deve solo stare tranquillo e quando inizierà a segnare non si fermerà più", ha concluso Vitor Hugo nella sua intervista al Corriere Fiorentino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche