Nona giornata di Serie A, tutto quello che non sapete: numeri e curiosità

Serie A
spalletti1_lapresse

Curiosità, statistiche e programma della prossima giornata di Serie A. La Juve vuole battere se stessa, il Napoli deve migliorare la fase difensiva. Domenica sera il derby di Milano, tra due delle squadre più in forma del campionato

INTER-MILAN LIVE

TALISMANO HIGUAIN, MAI PERSO UN DERBY NEI 90'

Roma-Spal: striscia negativa quasi da record per Semplici (sabato 20 ottobre ore 15 su Sky Sport)

Torna il campionato e la prima partita dopo la sosta di ottobre per gli impegni delle nazionali è quella tra Roma e Spal. I giallorossi sono imbattuti negli ultimi cinque precedenti in Serie A e l'ultima vittoria ferrarese in trasferta risale al 1965. La squadra di Semplici ha bisogno di invertire la rotta: ha perso le ultime quattro gare di campionato, e ha fatto peggio soltanto nel 1964 quando la striscia di sconfitte arrivò a cinque. Osservati speciali sono i due attaccanti: da un lato Paloschi, che ha già segnato tre gol alla Roma e che è andato a segno nelle ultime due di campionato; dall'altro Dzeko, che ha segnato quattro reti con gli ultimi 11 tiri tentati.

Juventus-Genoa: bianconeri per nuovi primati (sabato 20 ottobre ore 18 su Sky Sport)

Il secondo anticipo della nona giornata vede il Genoa far visita alla Juventus, che vuole continuare a vincere: se arrivassero ancora i tre punti, sarebbe la terza squadra nella storia della Serie A ad aver vinto tutte le prime nove partite giocata (Juve 2005/06 e Roma 2013/14). Al momento le vittorie consecutive dei bianconeri in stagione sono 11 calcolando tutte le competizioni, a due successi dal record che sempre la Juve di Allegri aveva stabilito tra dicembre 2015 e febbraio 2016. Per il Genoa sarà la prima uscita con Juric in panchina, dopo l'esonero di Ballardini che aveva raccolto 12 punti nelle prime sette di questa Serie A – l’ultima volta che il Genoa è partito meglio era la stagione 2009/10 (13 punti). Il duello tra bomber è tra Dybala e Piatek. L'argentino ha segnato cinque gol in cinque sfide di campionato contro il Genoa, inclusa la prima delle sue tre triplette realizzate nella competizione (agosto 2017). Il polacco invece se trovasse il gol contro la Juventus, diventerebbe il terzo giocatore nella storia della Serie A a segnare in tutte le prime otto partite stagionali di campionato disputate dalla sua squadra (Gabriel Batistuta e Ezio Pascutti).

Udinese-Napoli: Insigne guida gli azzurri per restare in scia (sabato 20 ottobre ore 21 su DAZN)

La sosta sarà servita ad Ancelotti per fare qualche accorgimento al suo Napoli. Rispetto alle prime otto partite dello scorso campionato, il Napoli si trova con sei punti e 11 reti in meno – gli azzurri hanno inoltre subito il doppio dei gol (10 a 5). Tanti indizi sulla sfida con l'Udinese potrebbero arrivare ad inizio partita: il Napoli è la squadra più prolifica nel primo quarto d’ora di partita in questa Serie A – dall’altra parte l’Udinese non ha ancora incassato reti nello stesso parziale. Nonostante la squadra di Ancelotti abbia subito ben 41 tiri in meno dell’Udinese in questo campionato (78 a 119), le due squadre hanno incassato lo stesso numero di gol, 10. Le sorti della squadra di Velazquez passano per i piedi di Rodrigo De Paul, che ha preso parte tra gol e assist al 75% delle reti friulane; come lui soltanto Piatek col Genoa. Insigne, che ha segnato tre gol all'Udinese, ha eguagliato la sua miglior partenza a livello realizzativo in campionato, con 6 gol in 8 presenze come due tre stagioni fa.

Frosinone-Empoli: ultima chiamata per Longo (domenica 21 ottobre ore 12:30 su DAZN)

Non può più sbagliare, il Frosinone, che contro l'Empoli diretto rivale per la salvezza, deve trovare i tre punti. Proprio contro i toscani è arrivata la prima storica vittoria del Frosinone nel massimo campionato italiano: 2-0 nel settembre 2015. I gialloblu si sono aggiudicati anche la gara di ritorno in quel campionato, mentre diversamente è andata nella scorsa stagione di Serie B: 3-3 nel girone d’andata e 4-2 per i toscani lo scorso aprile. Tanti gol, quelli che servono al Frosinone, che con tre reti all'attivo ha il peggior attacco dei maggiori cinque campionati europei: 52 giocatori di questi cinque tornei hanno segnato di più. Troppa sfortuna, invece, per l'Empoli che è la squadra ad aver colpito più pali (7), mentre il Frosinone è al terzo posto con 4. Allo Stirpe, dunque, in gioco punti pesantissimi.

Bologna-Torino: Inzaghi alla ricerca del tris (domenica 21 ottobre ore 15 su Sky Sport)

Il Bologna ha vinto le ultime due partite interne di Serie A: non registra tre successi di fila al Dall’Ara nel massimo campionato dal settembre 2016. Peraltro, in casa col Torino i rossoblu hanno vinto solo una volta nelle ultime cinque sfide. La squadra di Mazzarri è letale nei secondi tempi, con otto reti segnate su nove complessive nella ripresa: nessuna come il Toro. I granata sperano di ritrovare Belotti, che al Bologna ha segnato cinque reti e la sua prima tripletta. D'altro canto, Dzemaili ha fatto cinque gol al Torino: due delle sue tre marcature multiple nella competizione sono arrivate contro i granata.

Chievo-Atalanta: il ritorno di Ventura (domenica 21 ottobre ore 15 su DAZN)

Comincia contro l'Atalanta l'esperienza di Gian Piero Ventura sulla panchina del Chievo. La squadra arriva a questa sfida dopo quattro sconfitte consecutive: non perde cinque incontri di fila nella competizione da aprile 2017. I veneti hanno anche il record personale di gol subiti in questa stagione, con 19: il precedente primato negativo era di 15 nel 2012/13 e nel 2013/14. Periodo complesso anche per l'Atalanta, che non vince da sette partite di campionato: non arriva a otto di fila senza successi nella competizione dal marzo 2016. Gasperini spera che i suoi attaccanti si ritrovino: nonostante i 25 tiri tentati, Duván Zapata non è ancora andato in gol con l’Atalanta in campionato - con le prime 25 conclusioni effettuate con la maglia della Sampdoria lo scorso campionato aveva realizzato ben sei reti. Il Chievo è la vittima preferita di Alejandro Gomez in Serie A, cinque gol: quattro di questi sono arrivati nelle tre sfide più recenti.

Parma-Lazio: emiliani sulle ali dell'entusiasmo (domenica 21 ottobre ore 15 su Sky Sport)

Tra le sorprese di questa stagione c'è senza dubbio il Parma, che con 13 punti conquistati hanno fatto registrare la miglior partenza degli emiliani dopo otto partite di campionato dalla stagione 2009/10 - anche in quell’occasione da squadra neopromossa. La squadra di D'Aversa è a caccia della terza vittoria consecutiva che manca dal marzo 2014. Gli emiliani vivono un ottimo momento per le due fasi di gioco: nonostante la Lazio abbia subito ben 74 tiri in meno (102 v 176), queste due squadre hanno incassato finora lo stesso numero di gol in questo campionato (nove); il Parma inoltre ha trovato tre reti con gli ultimi sei tiri tentati in campionato, tante quante quelle realizzate con le precedenti 36 conclusioni. La sosta potrebbe aver restituito nuovi stimoli a Luis Alberto, che non serve un assist da sei presenze di campionato – solo una volta in Serie A è rimasto sette gare di fila senza effettuare un passaggio vincente, le sue prime sette partite giocate nella competizione.

Fiorentina-Cagliari: i viola e il fortino del Franchi (domenica 21 ottobre ore 18 su Sky Sport)

La Fiorentina ha costruito la sua classifica grazie ad un rendimento quasi perfetto al Franchi (il 92% dei punti), dove ha vinto le ultime quattro partite giocate: cinque successi interni consecutivi mancano dall'ottobre 2015. Il Cagliari cerca gol in trasferta, che mancano da due gare giocate lontano dalla Sardegna Arena. Si affrontano le due squadre che sanno sfruttare al meglio i colpi di testa: quattro per i rossoblù, tre per i viola. Attenzione al fattore C: Chiesa è il giocatore della Fiorentina ad aver effettuato più tiri (25), creato più occasioni per i compagni (15) e completare più dribbling (21) in questa Serie A; la squadra di Pioli è invece la vittima preferita di Lucas Castro, a cui ha segnato tre gol e la sua unica doppietta.

Inter-Milan: derby Champions a San Siro (domenica 21 ottobre ore 20:30 su Sky Sport)

Sarà il derby di Milano a chiudere il programma della domenica di Serie A. I precedenti sono a favore dell'Inter, che conduce 62-51 in campionato, mentre 55 sono i pareggi. L'ultima sfida si è chiusa a reti inviolate, dopo che nelle tre precedenti ognuna delle due squadre aveva sempre realizzato almeno due reti. La squadra di Spalletti è in un momento ottimo di forma, avendo vinto le ultime sei partite disputate in tutte le competizioni; non infila almeno sette successi consecutivi da gennaio 2017 (nell’occasione furono nove). I rossoneri altrettanto vivono un buon periodo dal punto di vista realizzativo: ha segnato 15 gol nelle prime sette partite stagionali in campionato; nelle ultime 15 stagioni, soltanto una volta i rossoneri ne avevano realizzati di più nello stesso intervallo temporale, 16 reti nel 2014/15; inoltre, solo il Borussia Dortmund (sei) ha segnato più gol del Milan (cinque) da fuori area nei cinque maggiori campionati europei 2018/19, mentre dei 12 realizzati dall’Inter nessuno è arrivato dalla distanza. Il derby sarà anche Higuain contro Icardi: il Pipita ha preso parte attiva a cinque reti nelle sue prime cinque partite di questa Serie A (quattro reti ed un assist), un record per lui nelle prime cinque gare di campionato da quando gioca in Europa; Icardi ha segnato quattro reti con solo cinque tiri nello specchio nelle ultime tre sfide di campionato contro il Milan; anche nei suoi sette precedenti derby di Milano l’argentino aveva centrato cinque volte la porta, rimanendo però a secco di gol.

Sampdoria-Sassuolo: Monday night al Ferraris (lunedì 22 ottobre ore 20:30 su Sky Sport)

Crocevia delicato, per Sampdoria e Sassuolo, che si affronteranno nel posticipo del lunedì. I blucerchiati hanno vinto le ultime due gare di campionato, alla ricerca della terza vittoria che non arriva da novembre 2017; gli emiliani, di rimando, hanno perso le ultime due e sempre dallo scorso novembre non ne perdono tre di fila. Tuttavia, il Sassuolo ha sempre vinto nelle ultime tre partite disputate contro la Sampdoria in Serie A, mantenendo la porta imbattuta nelle due sfide più recenti contro i blucerchiati. L'atteggiamento e la panchina sono due fattori determinanti nella squadra di De Zerbi, che è la squadra che ha segnato più gol con giocatori subentrati (tre) e che ha recuperato più punti da situazione di svantaggio (sette). Sarà la partita del grande ex, Gregoire Defrel: utore di cinque gol in questo campionato, ha già segnato al Sassuolo in Serie A (con il Cesena nel maggio 2015). L’attaccante francese ha collezionato 62 presenze, condite da 19 reti, con la maglia neroverde in Serie A. Sfida amarcord anche per Domenico Berardi: la sua prima tripletta in Serie A è arrivata proprio contro la Sampdoria allo stadio Ferraris (novembre 2013); tre degli ultimi quattro gol dell’attaccante classe 1994 sono stati realizzati in trasferta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche