user
22 novembre 2018

Tutte le probabili formazioni della tredicesima giornata di Serie A

print-icon

Tutte le news e gli aggiornamenti sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky. Tra turnover e infortuni molte big devono decidere. Allegri cambia sistema di gioco, Di Francesco punta ancora su Schick mentre Gattuso deve risolvere un rebus molto difficile viste le indisponibilità in difesa. Spalletti ha il dubbio Icardi-Lautaro. Esordio per Nicola e Di Carlo

CAGLIARI-TORINO LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Giornata davvero complicata per allenatori e fantallenatori. L’ultima pausa per gli impegni delle varie nazionali ha portato più infortuni che benefici. C’è chi è in emergenza completa e chi invece dovrà aspettare fino all’ultimo per capire se qualche giocatore potrà essere a disposizione. Prendendo in esame le squadre che invece non hanno grossi problemi, c’è sempre da considerare un certo tipo di turnover. Come detto, quindi, non sarà semplice districarsi tra titolari e panchinari.

C’è da scoprire anche come giocheranno le due squadre che hanno cambiato allenatore. Nicola all’Udinese e Di Carlo al Chievo hanno varie soluzioni. Entrambi potrebbero far tornare le due squadre con una difesa a quattro. Resta da capire se la decisione sarà presa subito o dopo un breve periodo di passaggio. Chi è nei guai è certamente il Milan di Gattuso: in infermeria non c’è più posto e qualcuno dovrà essere adattato a difensore centrale. Anche la difesa della Roma non se la passa benissimo. Nell’Inter possibile turnover (c’è Brozovic squalificato) tra difesa e linea a tre dietro la punta. Allegri pare invece orientato a far riposare uno dei due centrali difensivi in vista dell’impegno in Champions.

Vediamo quindi la situazione squadra per squadra: le news e le probabili formazioni sono in costante aggiornamento grazie al prezioso lavoro degli inviati di Sky Sport.

PARMA-SASSUOLO, domenica ore 12:30

Parma, rientro importante a centrocampo

Scontato il turno di squalifica, torna a disposizione Stulac. Pare abbastanza scontato l’impiego dello sloveno dal primo minuto. In difesa Gobbi punta a riprendersi la corsia sinistra ma bisognerà certificare il suo totale recupero dal problema al retto femorale. In mediana, detto di Stulac, c’è l’ipotesi panchina per Rigoni con Grassi favorito mentre in attacco dovrebbe ancora spuntarla Biabiany.

Probabile Formazione (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Gobbi; Barillà, Stulac, Grassi; Biabiany, Inglese, Gervinho.

Sassuolo, out Adjapong. Torna Rogerio

Contro la Lazio, De Zerbi aveva messo momentaneamente in soffitta il 3-4-3 sacrificando un attaccante e inserendo un centrocampista in più. Contro il Parma però l’allenatore neroverde dovrebbe tornare a schierare il tridente con Di Francesco pronto a riprendersi una maglia da titolare. In mezzo il sacrificato potrebbe essere Sensi con Magnanelli e Locatelli a contendersi il posto. Il KO di Adjapong, che tornerà solo nel 2019, impone il ritorno di Rogerio sulla corsia sinistra.

Probabile Formazione (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Duncan, Magnanelli, Rogerio; Berardi, Boateng, Djuricic.

BOLOGNA-FIORENTINA, domenica ore 15

Bologna, Inzaghi recupera Mattiello

Buone notizie dall’infermeria rossoblù. Mattiello ha lavorato parzialmente col gruppo e va quindi verso una probabile convocazione per il match contro la Fiorentina. Difficile (ma non impossibile) che possa venire impiegato dall’inizio. Ipotizzando un Bologna con la linea a 3 dietro e con la coppia Palacio-Santander là davanti, ci sono vari dubbi in mezzo. Dijks e Krejci si giocano un posto sulla corsia sinistra mentre Svanberg potrebbe sopravanzare Dzemaili. Da non accantonare però l’ipotesi Orsolini che però muterebbe il sistema di gioco.

Probabile Formazione (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander, Mbaye; Poli, Pulgar, Svanberg; Orsolini, Santander, Palacio.

Fiorentina, Pioli non fa 13 e perde anche Pjaca

L’infortunio di Pezzella costringe Pioli a cambiare la solita difesa: per 12 turni consecutivi la linea a 4 di partenza è sempre stata la stessa. Contro il Bologna ci sono due soluzioni: o l’impiego di Ceccherini o l’utilizzo di Laurini in fascia destra con lo spostamento di Milenkovic al centro della difesa. In mezzo solito ballottaggio invece tra Edimilsone e Gerson. In attacco invece out Pjaca. La Fiorentina ha annunciato con una nota la sua indisponibilità a causa di una lombalgia acuta. Favorito quindi Mirallas

Probabile Formazione (4-3-3): Lafont; Laurini, Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Mirallas.

EMPOLI-ATALANTA, domenica ore 15

Empoli, Iachini potrebbe confermare tutti

Reduce dalla vittoria contro l’Udinese, l’Empoli di Iachini ospita la squadra più in forma del nostro campionato: i tre punti di 2 settimane fa potrebbero portare l’allenatore dei toscani a confermare in blocco l’XI visto contro i bianconeri. Spazio quindi ancora ad Antonelli in difesa con Pasqual che però resta sempre in ballottaggio. In mezzo va verso una nuova panchina Capezzi. Stessa sorte per La Gumina che nel 4-3-2-1 vedrebbe il posto da attaccante occupato da Caputo.

Probabile Formazione (4-3-2-1): Provedel; Di Lorenzo, Silvestre, Maietta, Antonelli; Acquah, Traorè, Bennacer; Zajc, Krunic; Caputo

Atalanta, recuperi importanti in difesa

Gasperini vede svuotarsi l'infermeria: Palomino e Masiello sono infatti recuperati al pari di Reca e Tumminello. Contro l'Empoli quindi Djimsiti dovrebbe tornare in panchina con Masiello pronto a scendere in campo da primo minuto. Davanti più Zapata di Barrow. Dietro il colombiano zero cambi: il centrocampo e la coppia Ilicic-Gomez sarà confermata alle spalle della punta d'attacco.

Probabile Formazione (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Mancini, Masiello; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic, Gomez; D.Zapata.

NAPOLI-CHIEVO, domenica ore 15

Napoli, Diawara e Ruiz in rampa di lancio

I due cambi di Ancelotti nell’intervallo della sfida contro il Genoa potrebbero tradursi in promozioni nell’XI titolare per Dries Mertens e Fabian Ruiz. Certo, c’è da pensare anche alla Champions quindi è probabile che, soprattutto in attacco, ci possano essere staffette importanti. In difesa favorito Malcuit, con Mario Rui sul versante opposto. In mediana si dovrebbe rivedere Diawara anche per un motivo scaramantico: il guineano trovò il primo gol in A proprio contro il Chievo.

Probabile Formazione (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Rog, Diawara, Zielinski; Milik, Insigne.

Chievo, Di Carlo non recupera Giaccherini

Dopo Ventura ecco Di Carlo: come sempre in questi casi, il dubbio principale è relativo al sistema di gioco. Dalla linea a 3 i gialloblù potrebbero subito tornare a quattro: da monitorare le condizioni di Cacciatore e Tomovic. Di Carlo spera di recuperarne almeno uno dato che nella sua ideale linea difensiva, entrambi sarebbero titolari. In caso di assenza, Depaoli e Barba prenderanno posto sulle corsie esterne. In mezzo conferma per Obi mentre dietro a Stepinski (o sulla stessa linea) pronti Meggiorinii e Birsa vista l'indisponibilità di Giaccherini.

Probabile Formazione (4-3-3): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba; Obi, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Stepinski, Meggiorini.

LAZIO-MILAN, domenica ore 18

Lazio, SMS sta bene. Recupera anche Caicedo

Inzaghi, tra dubbi e ballottaggi, deve scegliere in ogni reparto. In difesa Luiz Felipe è favorito mentre a centrocampo c’è da valutare Lucas Leiva che non è al meglio e che potrebbe lasciare spazio a Badelj. Capitolo Milinkovic-Savic: il giocatore ha recuperato e va verso una maglia da titolare. Dall’infermeria arriva anche la notizia del recupero di Caicedo che entra quindi in ballottaggio con Luis Alberto. Davanti ci sarà il solito Immobile mentre Lucas Leiva non ce la fa. Gioca Badelj.

Probabile Formazione (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.

Milan, Calabria e Calhanoglu OK

Gattuso fa la conta in ogni ruolo: Higuain è squalificato, in difesa non ci saranno Musacchio, Caldara e Romagnoli mentre in mezzo assenti Bonaventura e Biglia. Ci sono però anche buone notizie visto che Calhanoglu e Calabria si sono allenati con i compagni e potrebbero essere impiegati in un 3-4-2-1 con Abate in difesa e Calabria esterno di centrocampo. L'altra opzione (che dipenderà dal pieno recupero di Calhanoglu) è un 3-5-2 con Suso e Cutrone come coppia d'attacco.

Probabile Formazione (3-4-2-1): G.Donnarumma; Abate, C.Zapata, Rodriguez; Calabria, Kessiè, Bakayoko, Borini; Suso, Calhanoglu; Cutrone.

GENOA-SAMPDORIA, domenica ore 20:30

Genoa, per Juric vietato fallire

Derby fondamentale per Ivan Juric che pare essere arrivato all’ultima chance utile per conservare il posto in panchina. Il tecnico rossoblù recupera Sandro ma l'ex Benevento dovrebbe partire dalla panchina. Il favorito pare quindi essere Miguel Veloso con Bessa e Hiljemark ai suoi lati. In difesa Spolli dovrebbe partire dalla panchina con Romero titolare mentre in attacco ci sono pochi dubbi: giocheranno Piatek e Koaumè.

Probabile Formazione (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Romulo, Hiljemark, Miguel Veloso, Bessa, Lazovic; Kouamè, Piatek.

Sampdoria, due assenze a centrocampo

Giampaolo è alle prese con problematiche in mezzo al campo. Linetty è squalificato, Barreto è fuori causa mentre Ekdal deve recuperare da un affaticamento. In pre allarme c’è Ronaldo anche se l’ex Cagliari punta a recuperare. A completare il pacchetto centrale ci saranno Preat e Jankto. Davanti coppia Quagliarella-Defrel mentre è ballottaggio aperto sulla trequarti con Ramirez e Saponara che si giocano il posto.

Probabile Formazione (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Preat, Ekdal, Jankto; Saponara; Defrel, Quagliarella.

CAGLIARI-TORINO, lunedì ore 20:30

Cagliari, Cigarini prova a spodestare Bradaric

Maran ha recuperato Lykogiannis che, causa infortunio a Padoin, dovrebbe tornare subito nell'XI titolare. Ok anche Klavan che si gioca la titolarità in difesa con Romagna. In attacco ci saranno sempre Pavoletti e Joao Pedro con Castro a supporto. Qualche dubbio tra centrocampo: Bradaric è reduce da un paio di gare sottotono. Non è escluso quindi che tra i rossoblù possa esserci Cigarini nell’XI titolare anti Torino.

Probabile Formazione (4-3-1-2): Cragno; Srna, Klavan, Ceppitelli, Lykogiannis; Ionita, Bradaric, Barella; Castro; Joao Pedro, Pavoletti.

Torino, problema alla caviglia per Ola Aina

Per un Meitè che rientra dalla squalifica, c’è un Rincon appiedato dal giudice sportivo. Nel 3-4-1-2 granata rischia di non esserci nemmeno Ola Aina, tornato dalla sosta con un problema alla caviglia. Mazzarri pare orientato a sostituirlo con Berenguer ma attenzione anche alla possibilità di ritorno di Ansaldi. In difesa Moretti prova a riprendersi la titolarità del ruolo ma Djidji potrebbe spuntarla di nuovo.

Probabile Formazione (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Meitè, Soriano, Ansaldi; Falque, Belotti.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi