Juventus, Chiellini: "Siamo stati bravi nel soffrire e umili nel saperci difendere"

Serie A

Il capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, ha parlato così al termine della gara con la Fiorentina: “Sapevamo che sarebbe stata difficile in casa della Fiorentina, ma siamo stati bravi. Classifica? La cominciamo a guardare a fine mese”

FIORENTINA-JUVENTUS 0-3, GOL E HIGHLIGHTS

OFFESE A SCIREA, IL DOLORE DELLA MOGLIE MARIELLA

Protagonista inatteso nell’area avversaria, Giorgio Chiellini ha segnato il secondo gol della Juventus nella sfida vinta contro la Fiorentina. Proprio nella conferenza stampa di ieri, Stefano Pioli aveva individuato in lui il giocatore più importante dei bianconeri. “Lo ringrazio per la stima, cerco di fare il mio ma qui è la squadra ad essere più importante. Sapevamo che sarebbe stata una trasferta difficile, la Fiorentina quest’anno è una schiacciasassi in casa. Noi siamo stati bravi a soffrire, non avendo iniziato bene per il loro pressing e il loro ritmo. Poi appena si sono aperti gli spazi abbiamo preso campo. Siamo stati umili a saperci difendere” ha detto il capitano della Juve intervistato al fischio finale da Sky Sport.

Messaggio al campionato

Con l’Inter che giocherà a Roma e il Napoli a Bergamo, questi tre punti potrebbero valere un nuovo allungo sulle inseguitrici. “Le prime tre avevano tre trasferte molto pericolose, ma ora è inutile guardare la classifica: a fine mese faremo un primo bilancio. Pensiamo partita per partita, ci godiamo la serata e poi prepariamo la partita con l’Inter. Messaggi ne diamo da inizio stagione, ma non dobbiamo guardare troppo avanti. Era importante centrare il passaggio del turno in Champions League, ora pensiamo ad un impegno alla volta. Anche perché da dicembre a maggio c’è tempo” ha concluso Chiellini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche