Totti attacca il Var dopo Roma-Inter: "E' una vergogna, ma che hanno visto?"

Serie A

Roma furiosa con Rocchi per il rigore non concesso su Zaniolo, un episodio che ha poi portato al gol di Keita nell’azione immediatamente successiva. Non si è presentato Di Francesco nel post gara, ma Totti: “Le chiacchiere stanno a zero, così non si può andare avanti. Tutti allo stadio abbiamo visto il fallo, probabilmente al VAR stavano guardando un’altra partita”

SERIE A: TABELLINI E HIGHLIGHTS

REGOLIAMOCI: MANCA UN RIGORE ALLA ROMA

GOL E POLEMICHE: ROMA-INTER FINISCE 2-2

Un pareggio, che, probabilmente, non accontenta nessuno. La Roma non riesce a riscattare pienamente le sconfitte con Udinese e Real Madrid, ma alla fine è brava a rimontare per due volte. Prima il gol di Keita, poi quello di Icardi. A rispondere ai nerazzurri ci hanno pensato Under con un gran tiro e Kolarov dal dischetto. Nel mezzo feroci polemiche per un rigore non concesso ai giallorossi, con Zaniolo sgambettato in area da D’Ambrosio. Un episodio che ha spinto Eusebio Di Francesco a non presentarsi davanti ai microfoni.

Totti: “E’ una vergogna”

Tanto che a prendere la parola è stato Francesco Totti, il quale non ha risparmiato critiche alla terna arbitrale: “L’episodio del rigore su Zaniolo? C’è poco da vedere penso, le chiacchiere stanno a zero – ha esordito l’ex capitano giallorosso a Sky Sport - hanno visto tutti ciò che è successo. Come fanno quelli del VAR a non vedere un fallo del genere? E’ una vergogna. Lo abbiamo visto tutti dallo stadio da uno schermo molto più piccolo. Il Var è stato messo proprio per rivedere una svista, qui era evidente. Poi Rocchi ha fischiato anche un fallo contro, non so perché. Non so chi c’era alla moviola (Fabbri) ma evidentemente stava guardando un’altra partita. Così non si può andare avanti. Facciamo riunioni a Milano e a Coverciano, ma poi vediamo questi episodi. Oggi è capitato a noi, domani sarà lo stesso per un’altra squadra. Non stiamo cercando alibi, ma sicuramente episodi così cambiano la partita. Abbiamo preso gol sull’ azione successiva, poi è difficile rimontare una squadra forte come l’Inter. Ti possono cambiare i campionati in questo modo”

“Zaniolo un veterano”

Poi il discorso cade sul campo, su Zaniolo in primis, ancora protagonista di una grande partita: “Sembra un veterano, gioca con semplicità e maturità, sta dimostrando il proprio valore. E’ esplosivo, ha forza e tutti i mezzi per diventare un grande giocatore”. Da sottolineare anche gli applausi dell’Olimpico al novantesimo, il tutto dopo i fischi dell’ultima settimana: “L’empatia c’è sempre con la nostra gente, che vuole sempre il massimo dalla squadra. Bisogna dire bravi ai ragazzi, che già hanno passato il girone di Champions e che stanno cercando di ritrovarsi anche in campionato. Ce la faremo tutti insieme ad uscire da questo momento. Fino ad oggi abbiamo avuto alti e bassi non da grande squadra. Di Francesco sa cosa fare, cercherà il modulo migliore. Ripartiamo dalla sfida con l’Inter per giocare tante altre partite così eccitanti”.
 

I più letti