Rigore Zaniolo in Roma-Inter, Nicchi: "Rocchi e Fabbri hanno ammesso l'errore"

Serie A

Il presidente dell'AIA è tornato sull'episodio del rigore non asseganto alla Roma nella sfida di domenica contro l'Inter: "Rocchi e Fabbri hanno ammesso le loro colpe, non potevano fare altrimenti. Non era una situazione difficile da valutare, lo sbaglio si poteva evitare"

RIGORE ZANIOLO: PERCHÈ FABBRI NON RICHIAMA ROCCHI?

ROMA-INTER: GOL E HIGHLIGHTS

Dopo aver definito l’errore sul rigore non assegnato a Zaniolo “inconcepibile”, il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, è tornato, a margine del Gran Galà del Calcio Aic, a parlare di quanto accaduto durante Roma-Inter: “Rocchi (arbitro del match) e Fabbri (Var) hanno ammesso l’errore - ha spiegato - Come si fa a dire di no. È stato un errore, purtroppo, siamo dispiaciuti perchè sarebbe stato evitabilissimo, non era una situazione difficile”. Incalzato sulla vicenda, Nicchi ha poi continuato parlando del Var: “Con l’arbitro non comunica? Non è vero. Io mi domando solo perchè non lo hanno fatto ieri. Ho parlato con loro, certamente, dicono che bisogna lavorare per evitare questi errori banali”. Nella mattinata di lunedì, come detto, il presidente della AIA aveva spiegato come “ora bisogna continuare a lavorare e fare il meglio perchè episodi come questi non accadano più”. La tecnologia in campo ha comunque dimostrato di essere un’innovazione positiva, tanto che la UEFA ha annunciato che sarà introdotta già dagli ottavi di finale di questa Champions League: “È una bella e buona notizia - ha sottolineato Nicchi - Sta a significare che lo strumento è validissimo. Bisogna fare di tutto per eliminare quei cinque, sei, dieci errori che possono capitare”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche