Roma, fiducia a Di Francesco ma giallorossi in ritiro a Trigoria almeno fino al Plzen

Serie A

La società giallorossa ha deciso di confermare la fiducia a Di Francesco ma anche di portare la squadra in ritiro per preparare la partita contro il Plzen dopo la figuraccia rimediata a Cagliari, dove la squadra è stata rimontata dai sardi in 9 al 95'

VIKTORIA PLZEN-ROMA LIVE

GOL E HIGHLIGHTS

Fiducia totale in Di Francesco e squadra in ritiro. Sono queste le decisioni della dirigenza della Roma nelle ore immediatamente successive allo sciagurato epilogo della partita contro il Cagliari. L'allenatore dunque resta ma la squadra resterà nel centro sportivo di Trigoria almeno fino a martedì pomeriggio, quando i giallorossi prenderanno il volo con destinazione Repubblica Ceca per giocare l'ultima partita del proprio girone di Champions contro il Viktoria Plzen. Con la qualificazione agli ottavi già in tasca (i giallorossi sono aritmeticamente secondi) almeno non ci sarà il problema di poter compromettere anche questo obiettivo, ma è chiaro che dopo la figuraccia rimediata in Sardegna alla squadra viene chiesta una reazione soprattutto a livello di mentalità. Per questo motivo, in caso di sconfitta o di gara deludente, il ritiro sarebbe ovviamente prolungato sino alla prossima partita, quella interna contro il Genoa di domenica sera, anche se a quel punto gli scenari che si potrebbero prospettare sarebbero decisamente più foschi.

Di Francesco confermato, responsabilità ai giocatori

Subito dopo il 2-2 della Sardegna Arena James Pallotta aveva tuonato lontano dai microfoni, esprimendo tutto il suo disgusto per la figura rimediata da una squadra con poca personalità, scollata, incapace di reagire e che non riconosce più come sua. Allo stesso tempo il presidente della Roma aveva però ribadito di non voler prendere decisioni a caldo e affrettate soprattutto su Di Francesco, demandando la questione a una riflessione più ampia da fare a mente lucida assieme a Monchi. Da questa è evidentemente scaturita la scelta della fiducia all'allenatore e del ritiro di Trigoria, che punta chiaramente il dito contro i giocatori, chiamati ad assumersi le proprie responsabilità per alucni atteggiamenti mentali che prescindono dalla figura dell'allenatore. Di Francesco invece continua a godere dell'apprezzamento della società, che tutta insieme ha deciso di confermarlo e non per assenza di alternative. E' chiaro, però, che la situazione resta molto delicata in campionato e che una non reazione nelle prossime due partite (dopo il Plzen la Roma affronterà il Genoa in casa domenica 16 alle 20.30) porterebbe a ulteriori e più drastiche conseguenze.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche