Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
26 dicembre 2018

Inter-Napoli, Spalletti: "Lautaro ha colto l'occasione. Nainggolan? Torna con l'Empoli. Devo fare rispettare le regole"

print-icon

L'allenatore nerazzurro ha analizzato a Sky Calcio Club la vittoria dell'Inter contro il Napoli, elogiando la squadra: "Siamo stati forti dall'inizio alla fine". Sulla giocata da calcio d'inizio di Icardi: "Non mi ha detto che avrebbe tirato"

NAPOLI-BOLOGNA LIVE

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Il lampo di Lautaro al 91’ regala la vittoria e il -5 dal Napoli all’Inter, al termine di una partita equilibrata. Luciano Spalletti, allenatore nerazzurro, ha commentato la prestazione dei suoi ai microfoni di Sky Calcio Club nel post-partita: "È tornata l’Inter? Sì, siamo stati forti dall’inizio alla fine. Per certi versi abbiamo vinto meritatamente, abbiamo creato opportunità. Ad un certo punto la potevamo anche perdere, quello è stato un episodio difficile da sbrogliare. È stata una bellissima partita, giocata da due squadre che hanno fatto un buon calcio, meritavano tutte e due". Spalletti si concentra sui singoli, a partire dal man of the match: "Lautaro Martinez si sta allenando bene, sta facendo il lavoro che deve. È entrato in campo nelle ultime partite e poteva dare di più. Oggi ha sfruttato l’occasione. Schierarlo dall’inizio? Giocare con un centrocampista in meno con il Napoli sarebbe stato difficile, perché fanno girare bene la palla. Joao Mario? Sa giocare a calcio, conosce la qualità del palleggio e salta gli avversari, ma anche lui fisicamente e caratterialmente la gestisce come uno che ha qualità. Bisogna essere estrosi ma anche esecutivi. Bisogna saper fare entrambe le cose".

"Nainggolan? Punizione finita, ma devo far rispettare le regole"

Spalletti torna poi sul caso Nainggolan, escluso per motivi disciplinare dal match contro il Napoli: "Chiaro che come si è detto, dentro gli spogliatoi si fanno dei regolamenti. E dentro lo spogliatoio ci sono io, che lo faccio presente alla società. Se accadono cose evidenti, per il rispetto del gruppo, io devo fare rispettare le regole. Che sono fondamentali come il pallone. Il castigo finisce qui, è stato fuori per questa gara e ha avuto la multa. I calciatori hanno i soldini e quindi a volte le multe non fanno effetto, se invece stanno fuori la punizione la sentono di più. Ora Radja rientra in gruppo, si allena e poi vedremo se potrà giocare la prossima. Ha deluso? Ha avuto dei comportamenti che non vanno bene. L’abbiamo voluto tutti, le cose si fanno insieme". Infine, Spalletti svela un retroscena sulla giocata di Icardi, che ha cercato la porta direttamente da calcio d’inizio: “Icardi non mi aveva detto che tirava in porta, ma è stato bravo e sveglio. Ha un calcio importante e l’ha fatto vedere”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi