Supercoppa Italiana, Allegri avvisa la Juventus: "Occhio al Milan, nella sfida secca la classifica non conta"

Serie A
Supercoppa, le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Milan (Getty)

L'allenatore bianconero ai Juventus Tv: "Serviranno attenzione e rispetto, vogliamo la Supercoppa anche perché abbiamo perso le ultime due edizioni". Sulla formazione: "Rientrerà qualcuno che non ha giocato a Bologna, contento di Douglas Costa e Bernardeschi"

SUPERCOPPA, JUVE-MILAN LIVE

IL CASO HIGUAIN

Alla vigilia della finale della Supercoppa Italiana tra i campioni d'Italia uscenti della Juventus e il Milan, sconfitto proprio da Dybala e compagni nell'ultimo atto della finale della Coppa Italia 2017/2018, parla l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri. Lo fa ai microfoni di Juventus Tv, alzando l'asticella della tensione nella sua squadra e tracciando la via per conquistare il trofeo - già sollevato 7 volte dai bianconeri, stesso numero di vittorie dei rossoneri - nella 31^ edizione della Supercoppa.

Supercoppa, Allegri: "Nella partita secca tutte le differenze si annullano"

Prima della sfida di Gedda (fischio d'inizio alle 18.30 italiane mercoledì 16 gennaio), decima finale giocata all'estero nella storia della Supercoppa Italiana, Allegri chiede ai suoi di non pensare alla classifica di Serie A, dove oggi Juventus e Milan sono separate da 22 punti in favore dei bianconeri. "In una partita secca i punti di differenza che ci sono in campionato non esistono e per il Milan battere la Juventus vorrebbe dire crescere in autostima e portare a casa un trofeo - le parole di Allegri - occorreranno attenzione e rispetto". Ricordando anche le sconfitte incassate in Supercoppa nelle ultime due apparizioni dei bianconeri, contro il Milan prima e contro la Lazio poi: "Sarà una grande serata e una grande partita, dobbiamo cercare di portare a casa la coppa perché abbiamo perso le ultime due. Il Milan avrà grande entusiasmo dopo la vittoria in Coppa Italia a Genova contro la Sampdoria, per loro è una partita importante. Sarà una sfida tra due squadre storiche, dovremo fare una grande prestazione". L'allenatore ha concesso anche qualche indicazione sulla possibile formazione di partenza, per una sfida nella quale la Juventus sarà priva degli infortunati Barzagli, Benatia, Cuadrado e Mandzukic: "Rientrerà qualcuno dei calciatori rimasti a riposo a Bologna - ammette l'allenatore ricordando la vittoria di sabato scorso in Coppa Italia - sono contento di come stanno Douglas Costa e Bernardeschi, che si stanno ritrovando fisicamente e mentalmente. Khedira sta tornando il grande giocatore che conosciamo. Nella prima parte di stagione ha avuto un po' di infortuni". Una grande prestazione per il primo trofeo stagionale: la richiesta di Allegri alla Juventus è chiara.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport