Lazio-Juventus, Inzaghi: "Il calcio è crudele, non ho mai visto i bianconeri così in difficoltà. Meritavamo di vincere"

Serie A

L'allenatore biancoceleste sulla sconfitta contro la Juventus: "Abbiamo fatto una grande partita, quest'anno non ho mai visto i bianconeri così in difficoltà. Ma il calcio è credule, avremmo meritato almeno di pareggiarla. Ho abbracciato tutti i miei ragazzi, giocando così ci toglieremo tante soddisfazioni"

LAZIO-JUVENTUS 1-2, GOL E HIGHLIGHTS

ALLEGRI: "PRIMO TEMPO COLPA MIA, CAMBI DECISIVI"

La Lazio gioca una gran partita, passa in vantaggio grazie all'autorete di Emre Can ma alla fine perde contro la Juventus. Cancelo e Cristiano Ronaldo, nel finale, battono i biancocelesti, per il rammarico di Simone Inzaghi: "Non ricordo quest'anno la Juventus così in difficoltà – ha dichiarato l'allenatore a Sky Sport – Purtroppo il calcio è così, è crudele, mi dispiace per i ragazzi perché non lo meritavano. Ma se continuiamo così ci toglieremo grandi soddisfazioni, alla fine ho abbracciato i ragazzi uno ad uno perché sono stati grandi. La partita è stata negativa solo per il risultato, l'unica pecca è stata quella di non aver fatto il 2-0. Nel primo tempo abbiamo creato tanto, Szczesny ha fatto delle grandi parate. Dispiace non aver vinto una partita così importante, ma sono orgoglioso della mia squadra. Avevo chiesto personalità perché la qualità c'è e la squadra ha fatto quello che avevamo preparato in settimana, avremmo meritato almeno il pareggio se non la vittoria".

"Attaccanti bravi, c'è grande disponibilità"

Inzaghi ha inserito tutti i calciatori di qualità, da Immobile a Milinkovic-Savic passando per Luis Alberto e Correa: "Sono stati bravi, al di là del modulo. Tutti, a partire dagli attaccanti, si sono sacrificati. Quando c'è questa disponibilità si può giocare in qualsiasi modo. Errori difensivi? Non abbiamo sofferto, non ricordo parate di Strakosha. È chiaro che, quando subisci dei gol, c'è sempre qualche errore individuale. Sul primo gol c'è stata una grande giocata di Bernardeschi, sul secondo Lulic avrebbe potuto lasciare Cancelo. Ma i nostri difensori sono stati bravissimi, ci dispiace per il risultato ma le indicazioni sono positive". Infine, sul fratello Pippo: "Non ho visto la partita del Bologna, mi dispiace per il risultato. Non so cosa accadrà, in ogni caso si rialzerà perché è un campione nel calcio e nella vita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport