Inter, Icardi su Instagram: "Se non la ami quando perde, allora non amarla quando vince"

Serie A

Continua la crisi della squadra nerazzurra, sconfitta anche dal Bologna e a secco di vittorie nel 2019 in campionato. Al centro delle critiche anche Icardi, che non segna da sei giornate: “Se non la ami quando perde, allora non l’amare quando vince” le parole dell’attaccante argentino sulla propria pagina Instagram

SERIE A LIVE, TUTTE LE NEWS DAI RITIRI 

SPALLETTI: “SQUADRA MI SEGUE, MA MANCA CARATTERE”

SERIE A, IL PROGRAMMA DELLA 23^ GIORNATA

INTER: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

Non è un momento felice per l’Inter e per il suo capitano, Mauro Icardi. No, niente affatto. Anzi, dopo il ko con il Bologna San Siro ha reagito male, ricoprendo di fischi la squadra di Spalletti all’uscita dal campo. Dalla tanta confusione della sessione insvernale di mercato alle difficoltà sul rettangolo verde dunque. Insomma, il gol di Santander ha complicato ulteriormente il presente dei nerazzurri, che dice sì sempre terzo posto, ma anche che le inseguitrici si stanno avvicinando. E nel 2019, per ora, non è arrivata nemmeno una vittoria. Serve una scossa, quindi. Magari proprio da Icardi, con l’argentino che ha voluto scuotere l’ambiente, o almeno cercare di farlo – attraverso la propria seguitissima pagina Instagram: “Accetta volentieri le difficoltà e gli ostacoli come passi importanti sulla scala del successo – le sue parole – se non la ami quando perde, non l’amare quando vince”. Il tutto accompagnato dai consueti “Forza Inter” e “Amala”, oltre che da una foto la quale lo ritrae insieme al resto della squadra negli istanti immediatamente precedenti il calcio d’inizio.

Inter, ancora zero vittorie. E Icardi non segna

Nemmeno una vittoria in campionato per quanto riguarda questo inizio 2019. Spalletti sperava in un gennaio migliore, ma i due ko consecutivi con Torino e Bologna hanno lanciato segnali preoccupanti. Tante difficoltà mentali, come testimoniato da Spalletti nel post gara: “Ci sono alcune cose che mi hanno infastidito – le parole dell’allenatore - siamo intimoriti. La squadra per certi versi mi segue, ma manca qualcosa perché quando c’è da lottare gli altri sono più bravi di noi”. E poi l’attacco non produce e con lui Icardi in primis. L’argentino è fermo a nove gol in Serie A, un cammino decisamente diverso rispetto a quello dell’anno scorso. Gli stessi gol, infatti, li aveva messi a segno già ad ottobre, dopo appena nove giornate. A questo punto della stagione, un anno fa, le reti erano già 18. Ventinove quelle totali a fine campionato, un bottino che sembra difficile da poter replicare proseguendo di questo passo. Il capitano nerazzurro, ancora alle prese con le dinamiche legate al rinnovo, spera di potersi sbloccare dopo sei partite di magra. Magari già a partire dalla prossima partita, che vedrà l’Inter impegnata nella non facile trasferta sul campo del Parma.

I più letti