Empoli, Caputo: “Voglio la salvezza. Non penso alla Nazionale. Il mio idolo? Del Piero"

Serie A

L'attaccante a Sky: "La doppia cifra era il mio obiettivo e ora mi godo questa soddisfazione personale. Contro la Juve il mio gol più importante. Mi piacciono Icardi e Immobile. La Nazionale è un sogno ma non ci penso, voglio la salvezza con l'Empoli"

SERIE A LIVE, LE NEWS DAI RITIRI

LAZIO-EMPOLI, TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

LAZIO-EMPOLI SI GIOCA DI GIOVEDI', ECCO I MOTIVI

L’attaccante dell’Empoli, Francesco Caputo, ha parlato ai microfoni di Sky tracciando un primo bilancio della sua stagione e del cammino della squadra. Tanti gli argomenti affrontati, a partire dalla doppia cifra raggiunta nella classifica marcatori (è a quota 11 reti): “Il mio obiettivo era la doppia cifra e ora che l’ho raggiunta mi godo questo piccolo momento di soddisfazione personale. Il gol più importante è senza dubbio quello contro la Juventus perché rimane nella storia, ma ogni gol è importante per me e cercherò sempre di migliorarmi". Un altro traguardo importante è la Nazionale ma l’attaccante allontana il pensiero: “E' il sogno di ogni giocatore ma per il momento non ci penso, vesto già azzurro e sono felice così. i miei modelli? Il mio idolo è sempre stato Del Piero, cerco sempre di rubare qualche segreto da Immobile e Icardi perché mi piace come si muovono e giocano in area di rigore, rappresentano quella tipologia di giocatore che a me piace”. L’obiettivo principale resta conquistare la salvezza con l’Empoli, traguardo non semplice ma al quale Caputo crede fortemente: “Il mio primo obiettivo è la permanenza in Serie A con i miei compagni, ci tengo tantissimo e ce la metterò tutta fino all’ultimo giorno. Veniamo da un periodo in cui abbiamo raccolto poco, sicuramente meritavamo qualche punto in più. La classifica non fa paura, in questo momento siamo in una situazione delicata ma ne dobbiamo uscire tutti insieme, il campionato è lungo. Andremo a Roma per fare una partita di alto livello”.

I più letti