Inter-Sampdoria, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

L'Inter, alle prese con il caso Icardi, per blindare il terzo posto; la Sampdoria per riscattare la sconfitta contro il Frosinone e sperare ancora nell'Europa. A San Siro uno dei match più interessanti della 24^ giornata di Serie A: tutte le statistiche e le curiosità

INTER-SAMP LIVE

LA GIORNATA DI MAURO ICARDI

Inter-Sampdoria è uno dei match più interessanti della 24^ giornata di Serie A: si giocherà a San Siro domenica 17 febbraio alle 18. I nerazzurri saranno reduci dalla trasferta di Europa League a Vienna e alle prese con il caso Icardi; l’obiettivo di Spalletti è blindare il terzo posto e difendersi dagli assalti di Milan, Atalanta (che si affrontano), Roma e Lazio, che nell’ultimo periodo sono rimaste in scia dei nerazzurri; la squadra di Giampaolo vorrà invece riscattare la sconfitta interna contro il Frosinone (la seconda consecutiva dopo quella rimediata a Napoli) e provare a rientrare nella bagarre per l’Europa. Attualmente la Samp si trova infatti al nono posto, a -5 dal sesto che vale l’Europa League.

Quando e dove si gioca Inter-Sampdoria?

Inter-Sampdoria si gioca domenica 17 febbraio allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, con calcio d’inizio alle ore 18:00.

Dov’è possibile guardare Inter-Sampdoria?

Inter-Sampdoria sarà trasmessa su Sky Sport Serie A (canale 202) e Sky Calcio 1 (canale 251)

Quali sono i precedenti tra le due squadre?

I precedenti in Serie A tra Inter e Sampdoria sono 123. I nerazzurri sono la “bestia nera” della Samp, la squadra con cui i blucerchiati hanno perso di più in Serie A: 66 volte. 37 sono i pareggi, 20 le vittorie della Sampdoria. La tradizione recente di questa sfida conferma il trend: l’Inter infatti è reduce da tre vittorie di fila contro la Sampdoria in Serie A, vittorie nelle quali ha segnato 3 gol in media a partita e non ne ha subiti in due occasioni. Quella che sarebbe la quarta vittoria consecutiva, però, ai nerazzurri manca dal 1985. Inoltre, negli ultimi 10 incroci tra Inter e Samp, il match è finito in pareggio soltanto una volta: il bilancio è completato da 6 vittorie nerazzurre e 3 blucerchiate. Inter-Sampdoria è una sfida che promette bene in termini di gol e spettacolo: lo testimoniano gli ultimi 7 precedenti a San Siro, nei quali soltanto entrambe le squadre non sono riuscite a segnare.

Le curiosità di Inter-Sampdoria

La partita contro la squadra di Giampaolo sarà per Spalletti l’occasione per evitare un record negativo che risale addirittura all’aprile del 1992: l’Inter infatti non è riuscita a segnare nelle ultime due partite casalinghe; non resta a secco per tre gare interne consecutive, appunti, da quasi 27 anni. Di contro, però, la squadra di Spalletti ha mantenuto inviolata la porta per ben 12 partite: solo il Liverpool ha fatto meglio nei top 5 campionati europei (14). Un record costruito soprattutto nei primi tempi, visto che l’Inter è la squadra con la miglior difesa nei primi 45’ nei cinque maggiori campionati europei in corso. La Sampdoria, al contrario, concede molto nella prima mezz’ora: solo il Chievo infatti ha subito più gol (14) dei 13 incassati dai blucerchiati tra il 1’ e il 30’. La squadra di Giampaolo proverà ad abbassare le percentuali difensive dell’Inter facendo leva sulla propria percentuale realizzativa: il 14,6%, la più alta della Serie A. Tuttavia, la Samp non è riuscita a segnare con gli ultimi 30 tiri e 3 degli ultimi 4 gol in trasferta sono stati segnati su palla inattiva.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

L’Inter ha iniziato male il 2019, pareggiando in casa con il Sassuolo, perdendo a Torino e poi nuovamente sconfitta in casa dal Bologna. I nerazzurri – eliminati anche in Coppa Italia dalla Lazio – hanno però ritrovato la vittoria nell’ultimo turno a Parma: decisivo Lautaro Martinez, l’argentino che potrebbe avere una nuova occasione contro la Sampdoria visto anche il caso Icardi che sta agitando l’ambiente nerazzurro. E proprio Icardi sembra avere un conto in sospeso con la sua ex squadra: da quando ha lasciato Genova per Milano, infatti, l’ex capitano nerazzurro ha segnato ben 10 gol alla Sampdoria. Solo Higuain contro la Lazio e lo stesso Icardi contro la Fiorentina (rispettivamente 12 e 11 gol), hanno fatto meglio dal 2013/14 a oggi. La Sampdoria, dopo aver iniziato l’anno con un pareggio a Firenze e una vittoria in casa contro l’Udinese, è reduce da due sconfitte consecutivo: il caso vuole che siano anche le prime due partite in cui Fabio Quagliarella è rimasto a secco dopo aver eguagliato il record di Batistuta (11 partite consecutive a segno in Serie A).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport