Atalanta-Fiorentina, Pioli: "Astori ha lasciato un esempio. Europa? Possiamo farcela"

Serie A
Stefano Pioli (getty)

L'allenatore viola dopo il 3-1 di Bergamo: "È stata una settimana intensa nel ricordo di Astori. Davide ha lasciato un esempio e un ricordo di felicità in tutti gli stadi, ho visto quello che mi aspettavo". Sulle ambizioni della sua Fiorentina: "Con 60 punti si va in Europa, possiamo ancora farcela"

ATALANTA-FIORENTINA 3-1: GOL E HIGHLIGHTS

ASTORI, IL RICORDO A BERGAMO E' DA BRIVIDI

TIFOSI VIOLA IN VISITA ALLA TOMBA DI ASTORI

FIORENTINA, TUTTO IL TALENTO DI FEDERICO CHIESA

Un ko che frena la corsa della Fiorentina, quello di Bergamo contro l’Atalanta. 3-1 per i nerazzurri di Gasperini, capaci di ribaltare il vantaggio iniziale di Muriel. Un risultato che frena i viola dopo sette risultati utili consecutivi in campionato, nella serata che ha visto i tifosi e i giocatori uniti nel ricordo di Astori, scomparso il 4 marzo 2018: “Come mi aspettavo Davide ha lasciato un esempio e un ricordo di felicità in tutti gli stadi - ha detto Stefano Pioli nel post partita - Sia stasera che negli altri stadi ho visto ciò che mi aspettavo, com’era stato un anno fa. Poi è chiaro che le tensioni per le partite ci sono, per noi è stato un bene viverle oggi anche in ottica ritorno semifinale (di Coppa Italia, ndr). Domani poi c’è la ricorrenza della scomparsa di Davide, non ci siamo fatti mancare niente questa settimana”. Parlando del match: “Nel primo tempo abbiamo fatto bene ma non possiamo permetterci certi errori nei gol subiti. Abbiamo avuto le nostre occasioni. Abbiamo preso due gol in cui vuole più attenzione. Dobbiamo lavorare e migliorare molto in difesa”. E ancora: “Non siamo stati fortunati, soprattutto nel primo gol e ingenui nel secondo. Dopo il terzo gol è stato difficile per i ragazzi. Non dovevamo finire in svantaggio il primo tempo. L'Atalanta in confronto all'altra volta hanno avuto più occasioni di noi. Dovevamo fare meglio oggi”.

"60 punti per l'Europa, ce la possiamo ancora fare"

Sugli obiettivi della squadra, poi, Pioli ha spiegato: “Abbiamo il pensiero di dare il massimo sapendo che ci vogliono 60 punti per centrare l'Europa. Con la Lazio sarà tosta loro sono in forma. Volevamo portare qualcosa a casa ma non ci siamo riusciti. Ci sono situazioni in cui dobbiamo migliorare ancora. Ci sono 5 punti che ci dividono dall'Europa ce la possiamo ancora fare. Secondo me Edimilson e Veretout hanno fatto un partitone. Quando Federico tornerà a giocare a Bergamo sarà ancora più determinato, nonostante i fischi. L'Atalanta è il migliore attacco della Serie A, ci sarà un motivo. Se i nostri difensori hanno faticato è perché avevano davanti attaccanti di qualità”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport