Genoa-Juve, Bonucci: "Perdere non è bello, ma stiamo facendo qualcosa di leggendario"

Serie A

Il commento del difensore bianconero dopo il primo ko in campionato contro il Genoa: "Perdere non è mai bello, ma meglio che questa sconfitta sia arrivata oggi. Servirà da lezione, ma stiamo comunque facendo qualcosa di leggendario"

MILAN-INTER LIVE

GENOA-JUVE 2-0: GOL E HIGHLIGHTS

ALLEGRI: "GARA GIUSTA PER PERDERE"

STURARO IN GOL: "IL REGALO PIU' BELLO"

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per aver messo fine all’imbattibilità in campionato, ma per la Juventus, reduce dall’impresa agli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid, il ko contro il Genoa nella 28^ giornata di Serie A lascia pochi strascichi negativi. Anzi, la battuta d’arresto arrivata al Ferraris servirà da lezione: ne è convinto Leonardo Bonucci, che al termine dell’incontro terminato con il risultato di 2-0 in favore dei rossoblù ha commentato il momento della squadra bianconera.

"Perdere non è bello, ma servirà"

"Una sconfitta indolore? Fino a un certo punto – ha detto Bonucci ai microfoni di Sky Sport -, perché perdere non è mai bello. Però, se doveva capitare, meglio che sia capitato oggi piuttosto che in altre partite. Abbiamo sbagliato tanto a livello tecnico, oggi la testa ha fatto fatica a rigenerare energie dopo tutte quelle che avevamo sprecato per passare il turno in Champions. Siamo andati incontro a un incidente di percorso che ci deve fare riflettere, però, guardando il lato positivo, questo ko arriva prima della sosta e quindi ci permetterà di recuperare. In ogni caso, rimane il fatto che stiamo facendo qualcosa di leggendario. Questa è la prima sconfitta e dopo tutte queste partite ci sta. Ora ci concentreremo sulle gare che verranno dopo la sosta per portare a casa lo Scudetto e poi andare ad Amsterdam e giocare un grande quarto di finale di Champions contro l'Ajax. Se mi avessero detto di barattare la sconfitta di oggi con la vittoria di martedì contro l’Atletico, avrei firmato".

I più letti