Atalanta da record: 4 gol nei primi 15 minuti, come la Juventus nel 1932

Serie A

Altra prestazione di alto livello dell'Atalanta, miglior attacco del campionato, che continua a far sognare i suoi tifosi. Era da 87 anni che una squadra in Serie A non segnava un poker nel primo quarto d'ora

ATALANTA SHOW, 4-1 AL BOLOGNA: GOL E HIGHLIGHTS

Mamma mia. L’Atalanta continua a dare spettacolo e far sognare in grande, portandosi a ridosso del quarto posto, occupato dal Milan. La formazione di Gasperini travolge 4-1 il Bologna nel primo quarto d’ora e conferma il suo straordinario periodo di forma, cancellando l’ultimo deludente pareggio casalingo contro il Chievo. All’illuminare la scena è Ilicic che, da vecchietto, come viene apostrofato dai compagni di squadra, si trasforma in saggio e conduce i suoi verso la strada giusta con una partenza letale. È lo sloveno, infatti, che tira fuori dal cilindro la magia dell’1-0: un mancino a giro dai 25 metri che si infila all’incrocio. Il numero 72 è scatenato e firma subito la doppietta personale, confermando gli ospiti come sua vittima preferita. Una sua finta innesca il triangolo con de Roon, poi doppio passo e il destro sul palo lontano che non lascia scampo a Skorupski. L’ex Palermo si rende protagonista anche della rete del 3-0, con l’assist che premia la sovrapposizione di Hateboer che chiude l’azione, con il destro, incrociando perfettamente. Alla festa del gol manca il capocannoniere di questa Atalanta, Duvan Zapata, che sfrutta i suoi punti di forza - progressione e potenza fisica – e, dopo aver superato Gonzalez, cala il poker. Il tutto si concretizza nel primo quarto d’ora, un avvio devastante che vale un record nell’era moderna per i nerazzurri. Era, infatti, dal marzo 1932 che in Serie A una squadra non realizzava quattro reti nei primi 15 minuti. Allora ci riuscì la Juventus che rifilò un clamoroso poker in 900 secondi alla Roma.

Miglior attacco della A, nel 2019 solo la Juve ha fatto meglio

Numeri che sottolineano lo straordinario campionato dell’Atalanta, ora ad un passo da quel grande sogno chiamato Champions League. Con i 4 gol siglati agli emiliani, la squadra di Gasperini è diventata il miglior attacco della A in solitaria, staccando la Juventus di Cristiano Ronaldo. E a mettersi alle spalle CR7 ci ha pensato anche Zapata, arrivato a quota 20 centri in stagione. Davanti a lui c’è solo Quagliarella, ma la nota stonata della serata la recapita proprio il colombiano. Il giallo incassato per fallo di mano, infatti, gli costa la squalifica che lo renderà indisponibile per la trasferta in casa dell’Inter. Se i bergamaschi volano e pensano in grande, comunque, è perché tutti i reparti girano a mille all’ora, offrendo lo stesso contributo sia nella fase difensiva che in quella offensiva. L’uomo simbolo di questo meccanismo da “tornante” è Hateboer che, con la rete al Bologna, ha contribuito in totale a 9 gol in stagione. Statistiche che lo collocano ai piedi del podio, tra i difensori, nei top-5 campionati europei, alle spalle di Kimmich e Lala. Nel posticipo della 30^ giornata è arrivato un altro successo da applausi, il 15° in campionato e il 4 nelle ultime cinque partite. Nel 2019 sono 23 i punti conquistati – solo la Juve ha fatto meglio -, segnale di una crescita continua nel momento clou della stagione e che rendono un po’ più concreto quel grande obiettivo che fa sognare ad occhi aperti tutti i tifosi bergamaschi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport