Incontro Serie A-arbitri, Marotta: "Su falli di mano c'è confusione"

Serie A

Capitano e allenatore del Milan non hanno rilasciato dichiarazioni dopo l'incontro coi vertici arbitrali. Ha parlato invece l'amministratore delegato dell'Inter: "Il VAR limita gli errori, ma non può raggiungere la perfezione. Sull'interpretazione del fallo di mano, anche con la VAR è di grandissima difficoltà arrivare a una soluzione definitiva. Ci vorrebbe un maggior dialogo con l'Ifab"

RIZZOLI: "VAR PERFETTA? NO, MA IDEE CHIARE"

L'ANALISI DEGLI EPISODI DI JUVE-MILAN

CLASSIFICA SERIE A

CALENDARIO SERIE A, LA VOLATA CHAMPIONS

È durato circa 2 ore l'incontro tenutosi in Lega tra gli arbitri e i dirigenti, gli allenatori e i capitani delle squadre di Serie A. Al termine di questa riunione erano attese le parole di Gattuso e Romagnoli sul tanto discusso episodio del calcio di rigore non assegnato al Milan per il fallo di mano di Alex Sandro, ma i due sono andati via senza rilasciare dichiarazioni. Ha invece parlato Beppe Marotta, tornato sul tema VAR e sulle decisioni arbitrali differenti arrivate in due casi simili nell'ultimo turno: quello che ha coinvolto i rossoneri e il fallo di mano di Locatelli che ha portato al rigore per la Lazio contro il Sassuolo. "La VAR riesce a debellare tantissimi errori, ma non può raggiungere la perfezione – ha dichiarato l'amministratore delegato dell'Inter – Subiamo un po' le indicazioni dell'Ifab. Sull'interpretazione del fallo di mano, anche con la VAR è di grandissima difficoltà arrivare a una soluzione definitiva. Forse il dialogo con l'Ifab (International Football Association Board), l'organismo che detta il regolamento, deve essere più proficuo: dal punto di vista politico dobbiamo farci sentire".

"Tecnologia indispensabile, percorso positivo"

Poi aggiunge: "È stato un incontro molto proficuo e collaborativo. L'evoluzione del calcio moderno ha bisogno della tecnologia, bisogna migliorare il protocollo ma l'oggetto maggiormente in discussone è il fallo da rigore. La VAR, lo strumento tecnologico, è indispensabile. Poi bisogna perfezionarlo. Siamo ancora in una fase di studio, di apprendimento. Non è uno strumento definitivo. Il cammino, nonostante errori di percorso, non può che essere positivo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport