Lazio-Udinese, Inzaghi: "La corsa per la Champions si deciderà nelle ultime due giornate"

Serie A

Le parole dell’allenatore biancoceleste dopo la vittoria nel recupero di campionato contro l’Udinese: "Tre punti importanti, per la Champions tutto aperto fino alla fine. Immobile senza gol? Non è un problema"

SERIE A, LA DIRETTA GOL DELLA 33^ GIORNATA

LAZIO-UDINESE 2-0: GOL E HIGHLIGHTS

SERIE A: RISULTATI - CALENDARIO - CLASSIFICA 

Una vittoria importantissima per la Lazio, che nel recupero della venticinquesima giornata di Serie A si è imposta sull’Udinese. 2-0 il risultato finale per la squadra di Simone Inzaghi, che ha chiuso la questione già nel primo tempo grazie alla rete di Caicedo e all’autogol di Sandro. Salita a quota 52 punti, adesso la Lazio si trova a sole tre lunghezze dal quarto posto occupato dal Milan. E proprio della corsa per una qualificazione alla prossima Champions League ha parlato Simone Inzaghi al termine del match: "È una bella lotta e i giochi sono aperti – ha detto l’allenatore biancoceleste ai microfoni di Sky Sport -, sappiamo perfettamente che fino alla fine è sempre tutto in ballo, noi l’anno scorso l’abbiamo vissuto sulla nostra pelle. Quindi fino all’ultimo nulla è scritto, tutto si deciderà per i dettagli nelle ultime due giornate".

Immobile a secco? Nessun problema

Inzaghi ha poi analizzato la gara dei suoi contro l’Udinese, soffermandosi anche sull’astinenza da gol di Ciro Immobile, ancora una volta a secco. "Questi sono tre punti importanti, abbiamo iniziato bene la partita e, nonostante un leggero calo, nella ripresa non abbiamo concesso molto. Ora dobbiamo subito pensare alla prossima partita contro il Chievo, ma oggi ho avuto buone risposte da parte di tutti: avevamo Luis Alberto squalificato e Cataldi con un problema al polpaccio, sono entrati dalla panchina Badelj, Bruno Jordao e Wallace e sono contento di come lo hanno fatto, posso contare su tutti i miei giocatori. Spesso le partite si decidono negli ultimi venti minuti, noi abbiamo perso due punti con il Sassuolo che ancora bruciano e non dovevamo perdere a San Siro con il Milan. Ma pensiamo al futuro, inutile guardare indietro. Immobile? Non mi preoccupa il fatto che non faccia gol – ha concluso l’allenatore della Lazio -, lui ha sempre le sue occasioni e anche oggi è stato molto importante, facendo l’assist del primo gol e sacrificandosi per la squadra come sempre".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport