San Siro sotto controllo: oscillazioni al terzo anello durante Inter-Atalanta

Serie A

Ravvisate oscillazioni anomale durante la partita giocata il 7 aprile. I tecnici dela Commissione di vigilanza assicurano tranquillizzano dopo le verifiche sul posto: non ci sono pericoli

INTER-ROMA LIVE

STADIO DI MILANO, IL SINDACO SALA: "PALLA A INTER E MILAN"

OLIMPIADI 2026, IL CIO: "SAN SIRO NON RAPPRESENTA UN PROBLEMA"

GLI ALTRI GRANDI STADI RICOSTRUITI DOPO LA DEMOLIZIONE

L'impianto di San Siro "sotto osservazione" per ondulazioni sospette. A riportarlo è il Corriere della Sera, che racconta come nel corso della partita tra Inter e Atalanta, giocata domenica 7 aprile per la 31^ giornata di Serie A, siano state annotate delle oscillazioni anomale al terzo anello dello stadio di Milano, con movimenti fino a cinque centimetri. Un dato che ha spinto la commissione di vigilanza del Comune di Milano ad operare delle verifiche sul posto. L'intervento non ha però messo in luce particolari problemi ed eventi sportivi come Inter-Roma, in programma questa sera, non suscitano allarme. La partita, che si giocherà con il terzo anello chiuso eccezion fatta per la porzione in curva Sud che sarà occupata dai tifosi ospiti, ha ottenuto parere positivo da parte del Comune, proprietario dello stadio.

Il precedente: nel 2003 oscillazioni di 5 centimetri durante un concerto di Vasco

Nei giorni in cui l'idea di demolire San Siro da parte di Inter e Milan per far posto a un nuovo impianto occupa una parte dell'agenda dei due club, si parla dello stadio di Milano per un allarme legato a dei movimenti anomali. Come scrive il Corriere, non è la prima volta che nell'impianto sono riscontrate delle ondulazioni sospette. Era già successo, per esempio, nel 2003, durante alcuni concerti di Vasco Rossi. All'epoca i macchinari rilevarono delle oscillazioni di 5,2 centimetri. Due centimetri e sei a sinistra, due centimetri e sei a destra. Nel 2004, invece la Procura decise di chiudere due gradoni del secondo anello per tutelare l'incolumità pubblica in occasione di un concerto degli U2, la Procura pensò bene di chiudere due gradoni del secondo anello per incolumità pubblica. Al momento, però, la Commissione di vigilanza del Comune ha ribadito quanto scritto in passato: la Scala del Calcio non versa in condizioni che possano suscitare allarme.

I più letti