Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
16 maggio 2019

Milan-Frosinone, tutto quello che c’è da sapere

print-icon

C’è il Frosinone sulla strada che porta il Milan a rincorrere il quarto posto. Soltanto tre i precedenti tra la due squadre, con i rossoneri che non hanno ricordi del tutto positivi: tutto quello che c’è da sapere sull’incontro della penultima giornata di Serie A

MILAN-FROSINONE LIVE

SERIE A: CALENDARIO - RISULTATI - CLASSIFICA

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un solo imperativo per il Milan: vincere per continuare a sperare nella qualificazione alla prossima Champions League. Vietato sbagliare per i rossoneri, che nella penultima giornata di campionato dovranno superare l’ostacolo Frosinone. A tre punti di distanza dal quarto posto occupato dall’Atalanta, la squadra di Gattuso cerca un successo fondamentale per tenere ancora viva la corsa Champions contro i gialloblù di Baroni, già retrocessi e senza più nulla da chiedere a questa stagione. Il match, senza dubbio, promette emozioni: tutto quello che c’è da sapere sulla gara valida per il 37° turno di Serie A.

Quando e a che ora si gioca Milan-Frosinone?

La partita tra Milan e Frosinone, valevole per la 37^ giornata del campionato di Serie A, si giocherà domenica 19 maggio, alle ore 18, allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro a Milano.

Dov'è possibile guardare Milan-Frosinone?

La sfida tra Milan e Frosinone sarà trasmessa in esclusiva da Sky su Sky Sport Serie A e sul canale Sky Sport Uno su satellite, fibra e digitale terrestre.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Quella in programma a San Siro nel prossimo turno di Serie A sarà la quarta sfida in assoluto tra Milan e Frosinone. Contrariamente al blasone delle due squadre, i precedenti non sono del tutto favorevoli ai rossoneri, che hanno vinto soltanto una delle tre gare disputate contro i gialloblù, pareggiando le altre due. Nello specifico, i tre punti per il Milan sono arrivati nel primo incrocio in assoluto contro il Frosinone, quello del dicembre 2015 sul campo del club laziale. Oltre allo 0-0 dell’andata allo Stirpe, poi, l’unico precedente a San Siro ha fatto registrare uno scoppiettante 3-3. Quella tra il Milan e il Frosinone, dunque, è una sfida che storicamente regala tanti gol: 12 in totale, per una media di 4 a partita.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

Milan e Frosinone sono reduci da momenti inevitabilmente opposti. I rossoneri sono rinfrancati dalle ultime due vittorie consecutive contro il Bologna in casa e la Fiorentina in trasferta, che hanno permesso di tenere vive le speranze per un posto in Champions nonostante un ultimo periodo non brillantissimo. Nonostante gli ultimi due successi, però, nelle sei precedenti occasioni in cui ha raccolto 62 o meno punti nelle prime 36 giornate di Serie A, il Milan non è mai riuscito a concludere il campionato nelle prime quattro posizioni della classifica. Per questo i rossoneri cercheranno una vittoria fondamentale, con la speranza che anche dai campi delle dirette concorrenti per il quarto posto arrivi qualche risultato positivo in tal senso. Se il Milan ha vinto le ultime due partite consecutivamente, il Frosinone ha collezionato un solo punto nelle ultime 5 giornate di Serie A, nelle quali ha subìto addirittura 11 reti. Uno score negativo che ha portato la squadra di Baroni a retrocedere in Serie B con diverse giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. Milan-Frosinone, infine, è la sfida tra la squadra che – insieme all’Inter - ha incassato meno gol (9) nei primi tempi, quella rossonera, e quella gialloblù che invece ne ha subìti di più sempre nella prima frazione di gioco (32).

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Tra i giocatori da tenere d’occhio in vista di Milan-Frosinone c’è certamente Krzysztof Piatek, a secco ormai da diverse giornate e con una gran voglia di tornare a "sparare". L’attaccante polacco del Milan, che aveva iniziato la stagione con una media gol impressionante, quando ha sfidato il Frosinone nella prima parte di campionato con la maglia del Genoa ha messo a segno una delle sue tre doppiette in Serie A: per questo il 'Pistolero' cercherà di interrompere il digiuno di 507 minuti senza reti in tutte le competizioni. Un altro rossonero che si accende quando vede il Frosinone è Suso, che nell’unica sfida giocata contro i gialloblù ha segnato la sua unica tripletta in Serie A: era l’aprile 2016 e anche lo spagnolo, come Piatek, curiosamente vestiva la maglia del Genoa. Nel Frosinone, infine, attenzione a Federico Dionisi, che nell’ultima gara contro l’Udinese ha segnato il suo primo gol in questa Serie A. L’attaccante gialloblù è andato in rete in entrambe le partite disputate finora contro il Milan nel massimo campionato.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi