Fiorello a Sky: "Avrei tenuto Allegri. Scambio Dybala-Icardi? Subito"

Serie A

Così Fiorello su Sky Sport: "Avrei tenuto Allegri, voleva costruire una squadra forte. Daniele? I vertici della Roma dovrebbero vergognarsi". Sullo scambio Dybala-Icardi: "Dispiace per Mauro, ma lo farei subito"

JUVE-ATALANTA LIVE

LA CONFERENZA DI ALLEGRI E AGNELLI

Giornata di tennis al Foro Italico, nonostante la pioggia. Oggi le due semifinali, Nadal-Tsitsipas e Djokovic-Schwartzman, un grande spettacolo sul centrale del Foro: "Il mio amico Nole liquiderà l'argentino in 2 set!". Intervenuto su Sky Sport, Rosario Fiorello ha commentato gli ultimi 'casi' importanti della Serie A, dall'addio di Allegri alla Juventus dopo cinque stagioni al saluto di De Rossi, fino al penultimo atto degli Internazionali. 

"Avrei tenuto Allegri"

Così sull'allenatore bianconero: "Non so se è giusto o sbagliato, però se vinci 5 scudetti, giochi due finali di Champions vuol dire che qualcosa hai fatto. Io l’avrei tenuto un altro anno, voleva una squadra fortissima. Poi sai, ci sono dinamiche che non sappiamo, rapporti personali, Agnelli e Allegri non sono due tipi facili. Stamattina ho letto un titolo in cui Allegri diceva così, “mi hanno trattato come una serva”. E' una questione di rapporti". Un commento anche sullo scambio Dybala-Icardi: "Lo farei subito!". E Antonio Conte nerazzurro?  Buono, ma anche Spalletti terrei, l’importante è fare una campagna acquisti diversa, vorrei i giocatori più bravi del mondo. Abbiamo preso Godin che non è male". 

"De Rossi? I vertici della Roma si devono vergognare"

Poi un commento sul capitano giallorosso, che andrà via a fine anno: "Scherziamo? E’ stata una cosa bruttissima, i vertici della Roma devono vergognarsi, l’ultima bandiera del calcio italiano. Non ci sono più giocatori così, non ci sono più dei simboli. I tifosi si stanno facendo sentire ma ormai è fatta. Mio nipote, romanista, 14 anni, mi ha detto che dobbiamo andare all’ultima partita di De Rossi all'Olimpico, il 26 maggio. E ci andremo". 

"Il mio amico Djokovic, testa e forza di volontà"

Infine Nole Djokovic, che venerdì ha battuto Del Potro in 3 ore di gioco, dopo una partita spettacolare: "Siamo amici, ogni tanto mi manda dei messaggi e ci sentiamo. Può raggiungere Federer e Nadal come numero di vittorie nei Grandi Slam, poi ha una grande testa, una grande forza di volontà. L’anno scorso, dopo la sconfitta contro Cecchinato, lo davano tutti per finito. Ho una sua racchetta ma non la porto in giro, pesa tantissimo!". 

Stefanos Tsitsipas troverà Nadal dopo aver sfruttato il ritiro di Federer ai quarti di finale, lo ha già battuto a Madrid: "Tsitsipas mi piace molto, esteticamente ricorda Borg ma come gioca no. Sta volando sulle ali dell’entusiasmo, può dare fastidio a Nadal, ma per me dopo i primi tre (Federer, Nadal e Djokovic ndr) i più forti restano Zverev e Thiem, poi lui. Tra gli italiani dico Berrettini o Jannik Sinner, bravissimo. E il mio amico Cecchinato". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport