Ranieri, omaggio della Curva Sud: lui si inchina e poi scoppia a piangere. VIDEO

Serie A

L'allenatore giallorosso si commuove durante la sua ultima partita sulla panchina della Roma. Uno striscione e tanti cori per lui dalla Curva Sud dell'Olimpico: prima si inchina verso i tifosi, poi scoppia a piangere

DE ROSSI SALUTA LA SUA ROMA. LA FOTOGALLERY

LA COMMOVENTE LETTERA DI DE ROSSI AI TIFOSI

Daniele De Rossi, ma non solo. A Roma, nell’ultima di campionato contro il Parma, l’emozione ha fatto da padrona. Perché oltre al capitano giallorosso, a lasciare il club sarà anche Claudio Ranieri, tornato a marzo nella Capitale per traghettare la squadra fino al termine della stagione e ora pronto a ripartire da una nuova panchina. E l’Olimpico ha voluto rendere onore anche al 67enne di Testaccio, dedicandogli uno striscione di ringraziamento, esposto durante il primo tempo della partita: "Mr. Ranieri, nel momento del bisogno hai risposto presente. Adesso ricevi l'omaggio della tua gente". Un gesto, quello del popolo romanista, che ha toccato nel profondo Ranieri, scoppiato in lacrime in risposta ai tanti cori che la Curva Sud gli ha dedicato. Un inchino verso i tifosi e qualche singhiozzo, prima di ricominciare a guidare i suoi.

Ranieri: "Lacrime? Era pioggia. Serata indimenticabile"

Al termine del match contro il Parma, vinto 2-1 dalla Roma, Ranieri ha parlato delle emozioni della serata: “Non erano lacrime ma pioggia - ha scherzato l’allenatore giallorosso - Faccio questo lavoro perché l’emozione ancora mi prende. Non me lo aspettavo questo gesto, per questo mi sono commosso. A saperlo mi sarei preparato mentalmente, ma è bello saper esternare le proprie emozioni. E pazienza se ho fatto vedere un mio lato debole, io sono timido e vergognoso e non mi piace far vedere quello che provo”. E ancora: “Quando ho preso la Roma volevo centrare la Champions. Complimenti agli avversari, noi abbiamo cercato di fare il meglio. Ringrazio i miei ragazzi e il pubblico che mi ha accolto in questo modo. Sono stato bene con i ragazzi, mi hanno seguito e lavorato bene. Questa serata sarà per me indimenticabile. Grazie anche al Presidente che mi ha dato l’opportunità. Adesso tornerò a fare un tifo sfrenato, sarà sempre il primo risultato che chiederò”, ha concluso.

I più letti