Fiorentina, l’era Della Valle volge al termine: i numeri della loro gestione

Serie A

I viola passano di proprietà e si chiude un'era. In questi 17 anni tanti campioni sono passati da Firenze e hanno consentito alla Fiorentina di abbandonare l'inferno della C2 ed essere sempre competitivi per l'Europa: ecco i numeri della gestione Della Valle

FIORENTINA-DELLA VALLE, LA STORIA IN 40 SCATTI

UFFICIALE: I VIOLA PASSANO A COMMISSO

COMMISSO: "CHIESA? PROVERO' A TRATTENERLO"

2002-2019. Dopo 17 anni si è chiusa l’era Della Valle alla guida della Fiorentina. Giovedì è arrivata l’ufficialità del passaggio della proprietà nelle mani di Rocco Commisso. 17 stagioni di alti (tanti) e bassi, con nessun trofeo messo in bacheca ma la consapevolezza di aver restituito una dimensione importante e aver risollevato dalle ceneri una squadra costretta a ripartire dalla C2. Da lì le prime promozioni e il ritorno in Serie A, mai più messo in discussione se non nella sciagurata parte finale di questo campionato. Un crollo che ha convinto la società a fare un passo indietro e mettere in vendita il club. La cifra? 130 milioni di euro. “Non la migliore offerta – come dichiarato dallo stesso Diego Della Valle ai microfoni di Sky Sport -, ma quella che può garantire più respiro alla Fiorentina”. Un’altra scelta per il bene della squadra, dunque, volta a mettere fine su uno dei periodi più rosei della storia viola.

Gli investimenti viola

A ciclo chiuso, i Della Valle hanno deciso anche di fare un resoconto di questi 17 anni, caratterizzato da 285 milioni di euro di investimento per il club viola. Tra questi i 17 spesi per il centro sportivo e per la manutenzione e messa in sicurezza del Franchi, immobili non di proprietà della Fiorentina, e i 211 per il mercato, saldo negativo tra i 710 usciti per gli acquisti e i 498 incassati per le cessioni. Firenze si è innamorata in questi anni di tanti grandi calciatori portati in viola dai Della Valle. Un listone di campioni: da Frey a Mutu, da Toni a Gonzalo Rodriguez, da Borja Valero a Salah. Senza dimenticare chi non è riuscito a mantenere le aspettative, come Mario Gomez, accolto da un bagno di folla al suo arrivo in Toscana e poi andato via senza lasciare il segno.

I risultati ottenuti

I viola, in questo arco temporale, si sono tolti grandi soddisfazioni a livello europeo, conquistando quattro volte (sul campo) la qualificazione alla Champions e altrettante all’Europa League, esperienza terminata in semifinale in due occasioni. La crescita internazionale è stata una diretta conseguenza di quanto mostrato in Italia. Sia in Coppa - con tre semifinali raggiunte e una finale, persa contro il Napoli nel 2014 – che in Serie A. 843 punti totali messi in cassaforte nella massima serie dalla Fiorentina nell’era Della Valle, gli stessi degli azzurri (protagonisti, però, di meno campionati di A) e solo 6 in meno della Lazio. Statistiche che certificano il ruolo costante occupato alle spalle delle altre 4 big (Juve, Inter, Milan e Roma).

Presente e futuro della Fiorentina

Cosa lasciano oggi i Della Valle? L’ultima stagione è stata la più negativa della loro era, fatta eccezione per l’anno del ritorno in Serie A. Nonostante un girone di ritorno pessimo, i viola sono riusciti a salvarsi e puntano a riscattarsi già dal prossimo anno. In attesa di capire quale sarà il futuro di Chiesa, uomo simbolo della squadra, e di Montella, la Fiorentina ripartirà comunque con una squadra importante, valutata 240 milioni di euro secondo le stime di Transfermarkt. La nuova proprietà di Commisso avrà a disposizione la rosa più giovane d’Italia, nonché una delle più giovani e promettenti d’Europa. Un monte ingaggi di 37 milioni di euro e la speranza, da parte dei tifosi, che questa svolta a stelle e strisce si trasformi in un’altra epoca ai vertici.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport